giovedì 18 ottobre 2007

Una festa tutta in verde e... arancio



Cambia il tempo, cambia il paesaggio, i profumi sanno più di autunno.
Questo clima mi avvicina sempre di più al sentimento di una festa che spesso è odiata da molti perché accostata al paese più consumista del mondo. Invece no! Questa è una festa europea e ancora di più: italiana, radicata nel profondo delle nostre tradizioni.
Hallow'een significa, se non ricordo male, "vigilia di tutti i Santi" (ma qualcuno lo traduce come "ingresso consentito ai defunti"); è il giorno in cui si festeggia il Samhain dei Celti, l'antico capodanno pagano, quando si dava un addio all'estate portatrice di frutti e abbondanza e si propiziava l'ingresso dell'inverno, il periodo in cui Madre Natura riposa... E in questo periodo, come vogliono le antiche tradizioni europee, ai defunti è concesso, fino ai primi di febbraio, di riprendere i contatti col mondo terreno.
Ecco perché da noi si festeggiano i morti, e tutti i Santi, insieme. Ovviamente come tutte le tradizioni pagane anche questa è stata assorbita dai riti cristiani, ma, quanti di noi nelle loro terre di origine festeggiano queste ricorrenze con annesse leggende nostrane, dolci tipici e falò o lumini accesi per rischiarare queste notti piene di fascino un po' tenebroso?
Nel mio paese d'origine, in Puglia, si festeggiano i morti con dolci fatti col vin cotto, i mostaccioli, e cosa molto nordica, ai bambini i morti "portano" delle calze piene di dolciumi, dono che in altre parti della nostra Italia si fa alla Befana (che è poi il momento in cui, si dice in altre leggende italiane, i morti lasciano nuovamente la terra).
Non mi prendete solo per una fissata di tradizioni celtiche e irlandesi (quale in realtà sono, eh eh!), ma è una festa che mi piace, sarà che il periodo è quello da me preferito, l'autunno, con i suoi colori stupendi, profumi e sapori, sarà per quell'alone di mistero e sarà che poi fra poco è anche il mio compleanno (che periodo allegro per un compleanno)!
Comunque se avete qualche tradizione o leggenda che vi appartiene, sarebbe bello raccontarla.
Per cui vi aspetto qui e buon Halloween!!!
Danda

13 commenti:

valeria ha detto...

ciao danda!

messa così sembra in effetti, meno odiosa. anche io sono una di quelle che non sopporta halloween in quanto festa imposta dagli americani. certo che con i mostaccioli pugliesi sarebbe meglio. credo che forse, se si volesse festeggiare questa ricorrenza, bisognerebbe sapere tutte quelle belle cosine che ci hai scritto!!! comunque non riesco proprio a sopportare la frase "dolcetto o scherzetto"!!!

Danda ha detto...

Ciao Valeria!!!
Che bello sentirti!!!
Già, gli americani ci fanno odiare ormai tutto ciò di cui si sono impossessati! Invece la festa ha origini nord-europee, come detto, e la frase italianizzata è più simpatica in inglese: trick or treat?
C'è da dire che Harry Potter ha fatto anche la sua parte nel farci odiare streghe volanti, pipistrelli, fantasmi e magie varie ma ti assicuro che nella spiritualità celtica c'è qualcosa di molto sentito e profondo. C'è il bisogno di rimanere legati ai propri cari che non ci sono più, non come ricordo ma come persone che vivono parallelamente a noi e ci guidano nella nostra esistenza. C'è il culto della natura come dispensatrice di beni e degna di rispetto. E tu lo sai quanto tenga a quest'aspetto!
Bene, intanto cara Vale prepara qualche dolcetto xché se ti beccano senza... sono guai!!!
;-D A presto!

valeria ha detto...

Messa sotto questo punto di vista hai ragione, e devo dirti che dopo quello che ho sentito ieri sto cercando di capire meglio cosa rappresenti tutto ciò. Pare ci sia una campagna anti-halloween perché si ritiene che questa festa possa spingere i bambini verso l'occcultismo!!! dico ma siamo impazziti!! invece di preoccuparsi di ciò che può fare veramente male ai bambini... boh. Rimane purtroppo il fatto che le industrie speculano su quello che potrebbe avere un significato profondo, ma ti prometto che mi documenterò! Intanto preparo dolci, anche se è meglio che si sbrighino a venire a prenderli perché sai bene che potrei finirli io!
baci!!

p.s. sono contenta di poterti sentire anche dal "dandaworld"

Alkemilla ha detto...

Festeggiato danda?
Io sì, mio malgrado: festa da un vecchio amico (inaugurazione casa nuova) che ci aveva messi in guardia ("se vi presentate mascherati vi demolisco"). Tutti mascherati, naturale, che amici.
Poi la cosa, da celtic style si è trasformata nella solita grande mangiata di schifezzissime, molto italian. Carino, tutto sommato.
Ciao bella :)
Laura

Danda ha detto...

Certo che ho festeggiato!
A casa mia, cena medievale e vestiti in maschera (non tutti purtoppo)! Ti ricorda qualcosa??? Eh eh!
Mi perdonerai cara Milla! Avrei voluto estendere l'invito a tante persone ma nove amici che vedo poco spesso si erano già prenotati. Più di quelli nella mia reggia di 55 mq non entravano! Sarebbe stato divertente avere tutti!
L'esperimento del medieval-halloween è riuscito bene, anche se dopo le due di notte temevo che venissero a suonare alla porta i... carabinieri!
Vabbè... capita una volta l'anno! Al limite li avremmo spaventati con la nostra zucca illuminata e stregata!
:-)))

Anonimo ha detto...

Ciao Danda,

sono approdato qui per caso...mi piace il tuo blog e scrivi cose molto profonde. Manca solo una cosa per renderlo ancora più bello: qualche foto.
Perchè non inserisci qualche fotografia della tua festa di halloween oppure qualche bel paesaggio autunnale...? Sarebbe fortissimo!
Ciao
Guido di Teramo
28 anni

Anonimo ha detto...

Danda Danda

an vedi che pure da lontano ti seguo
volevo farti un salutino veloce veloce e dirti che mi sò scatafasciata dalle risate a leggere i post.

che bello vi trovo tutte qui e mi sento così ancora tra voi
un bacione grande grande
Anto

Danda ha detto...

Ciao!!!
Benvenuti a Guido e Anto!!! :-)))
Anto, che bello poterti riabbracciare virtualmente a miglia e miglia di distanza!
Guido, sono strafelice che ti piaccia il mio blog, e, anzi, non mi aspettavo partecipazioni dall'esterno! Spero che mi seguirai nonostante io non posti così di frequente! Cercherò di fare del mio meglio!
Sì la mia intenzione è quella di aggiungere molte foto, anche ai vecchi post, ma il problema è che di solito lavoro con un mac e non so perché quando provo a inserire delle foto si... incanta e non me le carica! :-( Allora devo chiedere in prestito un pc.
Vedrò cosa poter fare...
Comunque restate tutti in onda!!! A presto!!!

valeria ha detto...

Pure Anto qui! che bello, mi viene il magone...:-)

Danda ma la notte di Halloween passata a recuperare mia sorella in sala prove e a vedere il derby con Gabriele che urlava come un ossesso vale? Insomma, avrebbe messo paura a chiunque!
baci a tutte
Valeria

MisterCrama ha detto...

La leggenda più paurosa è quella che quando "la mamma" si dimentica di regalare la "calza" (piena di cioccolatini), la calza più puzzolente di notte si anima, esce dal cesto della roba sporca e cerca di soffocarti!!!... e mamma quest'anno si è dimenticata...
AIUTOOOOOOOOOO!!!!

P.S. Anzi AUGURI VECCHIACCIAAAA!

Danda ha detto...

MIII CHE PAURAAAA!!!
MisterCrama, ma perché non fai lo sceneggiatore di horror??? Dai che ti riesce benissimo!!!
La nostra cara Mamma non si è scordata, ma si è arresa alle nostre urla di orrore quando vedevamo avere regalo una calza, non piena, ma stracolma di dolci per ciascuno di noi, il che significava arrivare fino a Pasqua a mangiare e ingrassare, che poi a Pasqua arrivavano le uova che finivano in certi casi fino al 31 ottobre successivo... e così via!!!
Direi che è meglio ad un certo punto, ahinoi, troncare certe tradizioni che diventano deleterie... ;-)

Danda ha detto...

Ehi, Vale, penso che anche tu hai avuto la tua parte di horror!!!
E devo aggiungere che quella sera me la son presa perché alcuni amici hanno preferito il derby alla mia favolosa cena! Che affronto!
Anteporre il calcio ad una serata piena di fascino, tradizioni e mistero!

valeria ha detto...

Cavoli mi dispiace che tu abbia preso una buca per la partita. Io ormai mi sono arresa di fronte alla potenza del calcio :-). Se non altro per i tifosi della roma (Gabriele in prima fila) è stato un derby... da paura! :-)

un bacio grande!!!
Valeria