sabato 29 novembre 2008

Un'idea per i parchi di Rimini / An idea for the parks of Rimini

Ormai è quasi passato un anno da quando mi sono trasferita qui a Rimini.
La qualità della mia vita è molto cambiata, sicuramente in meglio.
Un’esistenza più serena rispetto a quella vissuta nella capitale, dove tutto doveva essere fatto in fretta, dove le distanze erano lunghissime e il tempo non bastava mai, dove dovevi affrontare costi elevati per ogni cosa, dove spesso mancavano le semplici norme di rispetto tra le persone… figuriamoci nei confronti dell’ambiente.
E Rimini è allo stesso modo una grande città in crescita, con tutti i lati positivi e negativi conseguenti, ma è certamente ancora possibile ritrovare la propria dimensione, qui, in un contesto molto più a misura d’uomo.
Spesso si associa questa città alla capitale italiana del divertimento, delle discoteche, delle vacanze in famiglia al mare, dei parchi tematici… e questo arcobaleno emerge in tutta la sua varietà soprattutto nella stagione estiva, con un po’ di insofferenza, però, da parte dei residenti e dell’ambiente.
Ma durante le altre stagioni, quando tutto questo si affievolisce, la città emerge nei suoi aspetti secondo me più belli e interessanti.
Spesso chi viene al mare non conosce nemmeno la vera città quella con le piazze e gli edifici medievali, con i favolosi resti dell’antica civiltà romana, con le stradine strette, le osterie, le botteghe, le case multicolori, i murales…
E non sa dei bellissimi e numerosi parchi in cui è possibile correre, andare in bicicletta, portare il proprio cane, rilassarsi a leggere un libro.
E proprio ai parchi di Rimini è stato dedicato un concorso informale, da parte dell’Assessorato alle Politiche Ambientali ed Energetiche, per ridisegnare i cartelli e renderli “più belli e meno formali” del solito.
Bene, io che ho una passione smisurata per l’ambiente e per la grafica, non potevo farmi sfuggire l’occasione di offrire una mia idea alla città di Rimini. Dal primo momento in cui ho messo piede in questa città, infatti, ho pensato che la mia presenza qui dovesse apportare solo benefici, perché ad una bella città, già tanto stressata dal turismo estivo, non serve un’abitante in più che ne sfrutti solo le risorse senza contribuire a renderla migliore. Mi sono data da fare quindi nel poco tempo a disposizione e…
Ecco la proposta che ho presentato, insieme a quella di un’altra partecipante, nel blog Parlandone. Sarebbe bello raccogliere su quella pagina i vostri commenti, le vostre critiche e idee per eventualmente migliorarne l’aspetto! Vi aspettiamo!


It is almost past one year since I moved here in Rimini.
The quality of my life has changed, certainly for the better.
A more peaceful life than that one in the capital, where everything had to be done in haste, where distances were too long and not enough time ever, where you had to face high costs for everything, where often simple rules of respect among people lack... and towards environment, at the same way.
And Rimini is the same as a large city in growth, with all positive and negative results, but it's certainly still possible rediscover your dimensions, here in a much more human fit.
This city is often associated to the Italian capital city of entertainment, discotheques, family vacations at the seaside, topic parks ... and this rainbow appears in all its varieties especially in summer, with some impatience, however, by both residents and environment.
But during other seasons, when all this fades, the city emerges on its most beautiful and interesting sides, I think.
Those who come to the sea often not even know the real city, that with the squares and medieval buildings, with fabulous remains of Roman civilization, with narrow streets, inns, shops, multicoloured homes, murals...
They don’t know that there are many beautiful parks where you can run, go by bike, bring your dog, relax reading a book.
And to the parks of Rimini an informal competition was devoted from the Councilor of Environmental and Energy Policy in order to redraw the signs and make them ‘more attractive and less formal’ than usual.
Well, I have a huge passion for the environment and graphics, so I couldn’t miss the opportunity to offer my idea to the city of Rimini. Actually, from the first moment I set foot in this city, I thought that my presence here would only make benefits, because a beautiful city, already stressed by summer tourism, doesn’t longer need a inhabitant which only would uses the resources without help make it better. I date to do so in the short time available and ...
Here is the proposal that I presented, along with that of another participating in the blog Parlandone. It would be nice to collect on that page your comments, your criticisms and ideas for possibly improve the look! We’ll wait for you!

3 commenti:

madreterra ha detto...

Complimenti Danda!!!
Bellissimo il tuo cartello a forma di fiore!

Cristella ha detto...

Avevo immaginato che tu fossi una brava creativa. Ora ne ho conferma: la classe non è acqua! Bye da Cristella.

Danda ha detto...

Grazie Elena e Cristella!!!
Non immaginavo tanto entusiasmo!!! Spero di aver fatto qualcosa di buono per la città! Ancora grazie per i complimenti!
Un abbraccio
Danda