martedì 3 marzo 2009

Il sole all’orizzonte… / Sun on the horizon


Sapete quando volete fare una cosa, chiedendovi quando la farete e rimandate e rimandate senza fine, ma senza un preciso motivo? Bene, a me purtroppo accade così tanto spesso che oramai non ci faccio più caso. Una di queste cose si è finalmente sbloccata lo scorso sabato e ora vi racconto.
Do you know when you want to do something, asking yourself when and postponing and postponing it without end, but without a specific reason? Well, unfortunately, it happens to me so often that I don't notice it anymore. One of it was finally solved last Saturday and here's the story.

Vi avevo detto che io e il mio compagno vorremmo migliorare la casa dove abitiamo dal punto di vista energetico. Perciò ci domandavamo se sul nostro tetto si potessero mettere pannelli solari e fotovoltaici, se dovessimo cambiare la caldaia, gli infissi e isolare meglio i termosifoni, oppure acquistare addirittura una stufa per implementare il calore.
Insomma… belle domande! E quando sei nel limbo di pensieri, tutto si può fare ma c’è sempre una gran paura, quella di non poter sostenere tutte queste spese. Così il momento di dare risposta a questi quesiti non arriva mai, spinti dalla contingenza delle cose quotidiane. Così è successo a noi.
Fino a che abbiamo conosciuto delle persone che ci hanno messo a disposizione le loro conoscenze dirette riguardo a queste problematiche.
I told you that I and my partner would like to avoid energy waste in the house where we live. So we wonder if we woud have to put solar panels and photovoltaics on our roof or if we would have to change the boiler, the casements of windows and isolate better heating, or if would even buy a oven to implement the heat.
So puzzling questions! And when you're in the limbo of thoughts, everything can be done but there is always a great fear, that we can't support all these costs. So the time to give answers to these questions does never arrive, driven by the contingency of daily things. That was evident to us.
'Till the moment we know people who have made available their direct knowledge about to these issues.


Mi riferisco a persone come Marco che nel suo blog Consumo Meno parla in prima persona dei miglioramenti energetici apportati alla sua casa. La sua esperienza è esemplare ed è bello poter vivere con lui le gioie di ogni cambiamento apportato! I suoi consigli sono molto pratici e iniziano a tornare utili anche a noi in questo momento.
I am referring to people like Marco that in his blog Consumo Meno speaks in first person about energy improvements made to his house. His experience is exemplary and it is good to live with him the joys of any changes! His recommendations are very practical and useful to us to begin at this time.

Mi riferisco ai tecnici incontrati precedentemente durante l’incontro sulle energie alternative organizzato dal comune di Rimini.
I refer to the specialists previously known during the meeting on alternative energies organized by the municipality of Rimini.

E infine mi riferisco ad alcune recenti conoscenze che cominciano ad aiutarci da vicino a risolvere i nostri quesiti.
Sabato scorso abbiamo incontrato una di queste persone, un ottimo “bioconsulente” di un’affermata azienda italiana che si occupa di efficienza energetica degli edifici. È venuto a trovarci a casa e abbiamo trascorso il pomeriggio in una splendida e utile chiacchierata…
Dobbiamo dire di esserci trovati ad assistere ad una vera lezione di bioedilizia! Il nostro amico, partendo dalle varie problematiche ambientali relative al riscaldamento globale, passando alle normative italiane ed europee in merito alla certificazione energetica degli edifici e alle incentivazioni attuali per le opere di ottimizzazione del risparmio energetico, è arrivato ad illustrarci gli impianti di recente tecnologia per quanto riguarda il solare termico e il fotovoltaico, in tutte le tipologie, nonché le possibili tecniche di coibentazione degli edifici e di geotermia, mostrandoci numerosi esempi finora realizzati.
Ma la parte più interessante e sbalorditiva è arrivata quando abbiamo focalizzato l’attenzione sui consumi di questa casa. Abbiamo preso in considerazione le nostre bollette di gas ed elettricità di circa un anno di vita vissuta (non potevamo fare una stima più indietro, dal momento che è un anno e quattro mesi che abitiamo qui).
Finally I refer to some recent knowledges that begin to help us close to solving our questions.
Last Saturday, we met one of these persons, an excellent "bio-advisor" of an esteemed Italian company that deals with energy efficiency of buildings. He came to see us at home and we spent the afternoon in a beautiful and useful chat...
We must say to be found to attend a real lesson in green building! Our friend, starting by the various environmental issues related to global warming, passing to Italian and European legislation on the energy buildings certification and incentives for works on existing optimization of energy saving, arrived to explain the recent technology equipment as regarding the solar thermal and photovoltaics panels, in all types, as well as the possible insulation and geothermal energy techniques in buildings, showing numerous examples.
But the most interesting and astounding part arrived when we focused attention on consumption of this house. We considered our bills for gas and electricity to about one year of life (we could not make counts for a longer time because we live here since about one year and four months).


La prima sorpresa è arrivata sul consumo di energia elettrica. Al principio eravamo scettici sul fatto di avere abbastanza spazio per installare pannelli fotovoltaici sul tetto (di una casa a due piani divisa in quattro appartamenti, con un giardino stretto che la circonda). In realtà facendo dei calcoli, abbiamo avuto modo di vedere che in un anno abbiamo consumato poco più di 800 KW, il che significa che costruendo un impianto minimo, quindi di 1 MW, andremmo a produrre più energia del necessario, il che non è economicamente conveniente, considerando la spesa dell’impianto, gli eventuali incentivi statali e tutti i calcoli che derivano dall’attuale conto energia.
In ogni caso ci è stato detto che il nostro consumo è più basso rispetto alla media! Ci è stato chiesto che cosa facessimo per risparmiare tanto. La nostra risposta è stato uno scrollare di spalle, dal momento che ci sembra normale spegnere luci e stand by quando non servono, fare una sola lavatrice a pieno carico a settimana nelle ore serali, aver sostituito le vecchie lampadine con quelle a basso consumo, almeno dove accendiamo più spesso la luce. E considerare che la lavatrice che abbiamo è ancora di vecchia generazione e che io lavoro in casa al computer per almeno otto ore al giorno! Questo non fa altro che rassicurarci. Vorrà dire che in futuro non possiamo altro che migliorare!
The first surprise came on the consumption of electricity. In the beginning we were skeptical of the fact we have enough space to install photovoltaic panels on roof (a two-floors house divided into four apartments, with a garden close to the surrounds). Actually, doing the calculations, we saw that in a year, we consumed a little over 800 KW, which means that building a minimum plant of 1 MW, we would produce more energy of necessary, which is not economically viable, considering the cost of the plant, any incentives and all the calculations that result the current energy account.
In any case we were told that our consumption is lower than the average! We were asked what we do to save energy. Our response was a shake of shoulders, since it seems normal to us turning off lights and stand by when they don't serve, making one full load to week in the evenings for the washing machine, having replaced the old bulbs with low consumption ones at least where we light the lamp more often. And consider that washing machine we have belongs still from old generation and
I work at home computer for at least eight hours to day! This does nothing more than reassure. It will mean that in future we can only improve!


La nota dolente è invece stata il consumo del gas. Da una breve visita della casa, ci è stato fatto notare, come già avevamo immaginato, che ci sono enormi dispersioni di calore dalle finestre, dalle nicchie dei termosifoni, dalla porta d’ingresso. Questo tipo di analisi può essere anche fatto nel dettaglio con una fotocamera termica qualora fosse necessario provvedere alla certificazione energetica dell’edificio (cosa che in futuro saremo obbligati a fare). Quindi al momento la cosa essenziale per incidere sul consumo di gas per il riscaldamento è sicuramente provvedere alla sostituzione degli infissi. Sarebbe ottimale anche costruire intorno un “cappotto” termico esterno all’edificio, ma al momento è una soluzione costosa che andrebbe condivisa con gli altri inquilini dell’edificio, quindi fattibile solamente in vista di uguali vedute e un comune accordo.
The sore point is the consumption of gas. From a brief visit at home, it was pointed out, as we had imagined, that there are enormous dispersions of heat from the windows, the niches of heaters, the front door. This type of analysis can also be done in detail with a thermal camera if certification of energy is needed (which in the future we will be forced to do). So now the
essential thing to do for affecting the consumption of gas is to replace casements. It would also best to build around a external "coat" to heat the building, but at the moment is an expensive solution that should be shared with the other tenants of the building, then feasible only in the same point of views and a mutual agreement.


Per una buona parte del consumo di gas, però, incide il riscaldamento dell’acqua per usi sanitari. Abbiamo, quindi, stimato che in base al nostro specifico consumo è sufficiente l’installazione di un solo pannello solare termico da 2 mq per abbattere una buona parte della bolletta del gas. Si tratta di risparmiare circa 150 euro l’anno, cifra che in futuro non può che aumentare, poiché il costo del gas sarà sempre maggiore! In pratica, considerando il costo dell’impianto e gli incentivi statali, ammortizzeremmo la spesa in meno di dieci anni e cominceremmo a risparmiare da subito. La spesa, inoltre ci è sembrata piuttosto contenuta considerando la messa in opera, la procedura burocratica compresa e l’alta tecnologia dei pannelli previsti.
Abbiamo quindi fatto un sopralluogo all’esterno per valutare l’orientamento delle falde del tetto e il collegamento dei tubi con la caldaia esistente. Unica cosa ancora da valutare bene è il collocamento del boiler all’interno della casa, per il quale si dovrà realizzare eventualmente una struttura di sostegno per la mancanza di spazio a terra. Ci sarà anche la possibilità di valutare l’ampliamento dell’impianto con nuovi moduli per noi o per gli altri inquilini.
For a good part of gas consumption, however, the heating water for sanitary purposes affects. We therefore, estimated that, according to our specific consumption, simply installing a single solar panel of 2 square meters could break down a large part of gas bill. This is to save about 150 euros a year, a figure that in the future can only increase, because the cost of gas will increase! In practice, considering the cost of the plant and the incentives, the cost is amortized in less than ten years and we start saving immediately. The cost also seemed low including the implementation of bureaucratic procedure and high-tech panels set.
We then did a survey outside to value the orientation of the slopes of the roof and where the pipes will be connected with the existing boiler. Just a single thing remains to evaluate: it is the placement of boiler inside the house, for which we must possibly achieve a support structure for the lack of space on the ground. There will also be the opportunity to expand the plant with new modules for us or for the other tenants.


Tutto questo non ci spaventa affatto. Potremo finalmente sfruttare l’energia che il sole ogni giorno ci regala! Cosa desiderare di più? E soprattutto alla fine della bella chiacchierata ci siamo chiesti: che stiamo aspettando? Piccoli sacrifici che valgono per vivere subito meglio con meno preoccupazioni per il nostro futuro!
All this doesn't scare us at all. We can finally exploit the energy that the sun gives us every day!
Want something more? And at the end of nice chat, we asked ourselves: what are we waiting for? Small sacrifices are worth for living better with less concern for our future!

6 commenti:

Layla ha detto...

WOW, this is so great that you got an expert in!! :)

When we bought the water heating solar panels (many years ago!) there was 'Action!' - incentive for people to buy them, I think at a 50% reduced rate, or the country gave you 50% money, something like that. Do look for 'green incentives' where you live! (also our neighbours have them, and one more house in our street!)
It would be best if all the tennants stepped together and invested into this!

Great to hear you've consumed less electricity than average too!!

Danda ha detto...

Yes, Layla, last step is making all tennants aware of our decision. And to involve them if they are interested in it! It IS a real investment but the expert said that water heating solar plants are individual. We cannot do a common plant in our case.
So we can only saw the doubt in their mind! :)

Fortunately here in Italy we have still a 55% money from government as incentives. And this can be extended to all improvements for avoiding energy waste in buildings.

This year we were at the risk to loose this help from the new government. But after lots of struggles and protest of citizens and environmental activist, they did a step back and left that percent unchanged, but the time of release of money passed from 3 to 5 years.

Whew! I think that for the future it will be harder to have the help of 'green incentives', so we must move now! And we do it not only for the money itself, but for our earth too!
Energy waste is neverthless waste and we hate waste! Do you? ;)

Marco ha detto...

Dai Dandaaaaaa!!! anche tu col solare termico! forza forza! bellissimo questo post... e anche io mi sono stupito dei tuoi bassissimi consumi di energia elettrica (anche nei periodi migliori noi non siam andati mai sotto al doppio dei tuoi consumi). Grazie mille per la citazione ... sono onorato di essere una delle vostre muse in questo viaggio.

Danda ha detto...

:) Sono felice che tu stia apprezzando quello che stiamo facendo! E siamo noi ad essere onorati di avere un lettore/blogger come te che ci consiglia e ci rende partecipi delle proprie esperienze!
Ti/vi terremo aggiornati sugli sviluppi della faccenda e quando si avvieranno i lavori documenteremo tutto con foto!
Un abbraccio e buona giornata! ;)

Max T ha detto...

Ciao Danda, come ti capisco! La mia casa è un colabrodo ed avrei da fare così tante cose che spesso rimango spiazzato ed indugio un po’ troppo. Dovrei, per dirne una, cambiare, o meglio restaurare, la porta d’ingresso che è vecchia, svergolata e piena di spifferi ma non è affatto semplice rimanere senza porta per qualche mese !!! Il risultato è che i miei consumi sono elevati e spesso la casa non è confortevole (troppo fredda in inverno). I consumi elettrici, poi, sono 3 volte superiori ai tuoi.
Ti saluto ed aspetto futuri sviluppi.

Danda ha detto...

Ciao Max, non ti abbattere!
Anche noi, come ho detto all'inizio del post, ci spaventiamo spesso ogni qual volta pensiamo alle cose da fare qui.
Considera: questa casa dove abitiamo risale agli anni '70 ed è tutta costruita in cemento (piccolo particolare che non avevo detto). Era nata come casa per le vacanze e quindi è tutta da rifare! Vicino al mare poi abbiamo una tale umidità e d'inverno con i riscaldamenti accesi per diverse ore si arriva ad un massimo di 18 gradi!
In ogni caso i cambiamenti vanno fatti a piccoli passi. Anche perché sono lavori che richiedono tempo e spese non indifferenti.
Prova ad individuare delle priorità. Prima è sempre meglio "tappare i buchi".
Se la tua porta d'ingresso è causa, come la nostra, di dispersione di calore allora programma la sua sostituzione. Non è detto che ci vogliano dei giorni. Se ti affidi a qualche azienda di infissi ti diranno che ci vuole una giornata per la sostituzione. Noi abbiamo già indagato, ma vorremmo valutare altri preventivi e soluzioni diverse. Una delle prossime cose da fare! ;)