lunedì 16 novembre 2009

Tippy-tippy-tay, tippy-tippy-tay… like “a good mozzarella”!

Buona settimana a tutti! Oggi mi va di canticchiare! Perché?
Avrei dovuto scriverlo sabato, non stavo nella pelle ed ora non ce la faccio più a tenerlo, voglio raccontarvelo a tutti i costi! Ma procediamo con ordine…
Good week everybody! Today I’m singing… and why?
I had to write it last Saturday, but I was beside myself and now I can’t keep it anymore, I must tell you at any cost! But let’s start in order…

La scorsa settimana è cominciata con una visita alla famosa fiera di San Martino a Santarcangelo di Romagna, restata aperta fino a mercoledì 11. Siamo usciti di sera con un freddino niente male e con l’idea di acquistare alcuni prodotti (spezie, olive, funghi, formaggi, castagne…) che, nel grande mercato gastronomico della festa, si trovano sfusi. Siamo tornati abbastanza presto, però, per via della chiusura anticipata infrasettimanale dei banchi. Abbiamo fatto solo un piccolo bottino di formaggi biologici e un paio di vasetti di marmellata. Apprezzato dai venditori ambulanti è stato il nostro gesto di rinunciare alle loro buste di plastica in favore delle sportine di tela. Questo è già degno di nota!
Last week began with a visit to the famous fair of St. Martin in Santarcangelo of Romagna, lasted long until Wednesday 11th. We went out in the evening with a quietly cold weather and with the idea to buy some bulk products, you can find in the great gastronomic market of the fair (i.e. spices, olives, mushrooms, cheeses, chestnuts…). But we came back home early, due to the early midweek closure of stalls. We bought only some organic cheeses, and a pair of two jam jars. Our gesture of renouncing to plastic shopping bags, behalf our cotton ones, was very appreciated from the sellers. And this was a great thing yet to start!

Ma quella serata mi è costata un brutto raffreddore che mi sono portata dietro per tutta la settimana. Durante le altre serate, quindi, sono rimasta a casa, suscitando un po’ le preoccupazioni di tutti per il mio malessere. Questa dannata influenza A sta mietendo più panico che vittime! Anche un semplice raffreddore passa così per sindrome influenzale… sono allibita per come la tv stia condizionando le nostre menti ingenue! Mah, spero proprio che questo periodo passi!
But that evening was bad to me, because I had a cold lasting long all the week. So, during the other evenings I remained at home, arousing concern among friends and relatives for my health. This damn flu (the A type) is reaping more panic than victims! If you have a simple cold, you mustn’t have flu too… I am astounded as the tv is influencing our naïve minds! Nevermind, I really hope that this period will pass soon!

A parte questo, non ho potuto trascurare le cose obbligatorie da fare nel weekend in ogni caso, tra cui la solita spesa. Dopo la settimana a zero rifiuti, però, la spesa non poteva essere esattamente la “solita”! C’era un passo nuovo da fare. Qualcosa di tanto sospirato…
Andare a comprare con il proprio contenitore!!!
These things apart, I couldn’t neglect some binding things to do in the weekend, as the usual shopping. But after our Zero Waste Week, it couldn’t be exactly the same ‘usual’ shopping! There was a new step to do. Something I strongly wished…
Go shopping with my own container!!!


Non abbiamo scelto il solito e caotico supermercato come obiettivo per la nostra buona intenzione, ma, dal momento che volevamo acquistare dei semplici latticini, da utilizzare nella pizza o come secondo, abbiamo deciso di recarci ad un caseificio della città. Qui avremmo sicuramente trovato i latticini sfusi, senza imballaggio e la nostra richiesta sarebbe stata, quindi, più giustificata.
We didn’t choose the usual and chaotic supermarket for our good proposal, but given that we wanted to buy only simple dairy products, as ingredients for pizza or as main course, we decided to go to a cheese shop in the city. There we would have found bulk dairy products without packaging and our request would have been more justified.



“Armati” di contenitore con coperchio – che può essere un classico Tupperware, o un altrettanto Gio' Style come il nostro –, di dimensioni adeguate da poter contenere almeno un paio di mozzarelle grandi, siamo entrati nel negozio poco affollato, vista l’ora tarda. E dopo aver aspettato pazientemente il nostro turno, studiandoci tutti i prodotti in vendita – era la nostra prima visita al negozio – è toccato a me chiedere timidamente alla commessa, mostrando il contenitore: “Possiamo darle il nostro contenitore per mettere le mozzarelle”?
E la commessa, senza guardarmi male, senza fare strani sorrisi, mi ha risposto con un gentilissimo “Sì, certamente! L’importante è che sia abbastanza capiente… più che altro per l’acqua”!
Già, le mozzarelle, specialmente quelle di bufala, hanno bisogno di stare nel loro siero. Per fortuna ci avevo già pensato ed avevo portato con me anche una borsa termica per riporre il contenitore.
Ed eccolo, il nostro contenitore con le due buonissime mozzarelle di bufala arrivate a casa sane e salve, risparmiando un’odiosissima busta di plastica! Iuhuuuu!!!
‘Armed’ with container and lid – it can be a simple Tupperware or a Gio' Style as our –, of appropriate dimensions to contain almost a pair of big mozzarellas, we came in the shop where we found few people due to the late hour. And after waited our turn, studying all the products – it was the first time we visited the shop – it was my turn to shyly ask to the seller, showing my box: “Can I give you my container to put mozzarellas, please”?
And she – not looking at me badly and not smiling me in a sarcastic way – gently said: “Yes, of course! Be only careful that it has right dimensions… for water more than anything”!
Of course mozzarellas, especially buffalo’s ones, had to stay in their whey. I was lucky to think on it before and I brought with me also a cool bag to take the box in.
And here it is our container with the two very good buffalo mozzarellas, arrived home safe. And I saved also another plastic bag! Yay!




Come sempre quando si fa una cosa logica che prima si ha sempre avuto paura o vergogna di fare, dopo mi sono chiesta: “Perché diavolo non l’ho mai fatto prima”?
È stato semplice come bere un sorso d’acqua e non mi è costato niente, semplicemente un po’ di rossore sulle guance, ma a questo ci sono abituata! :)
As it happens when you do something logic that you had fear or embarrassment to do it before, after that I wonder: “Why the hell didn’t I do it before”?
It was easy like to drink a glass of water, and it didn’t cost me nothing apart a bit of usual flush on my cheeks! :)


Prossimo obiettivo, ora? Beh una cosa che invece non abbiamo potuto evitare. Acquistare questi prodotti sfusi, lenticchie, ceci, zuppa, noci, con i nostri contenitori. Abbiamo trovato un negozio con una vasta scelta di alimenti secchi sfusi, ma non ci siamo sufficientemente attrezzati per evitare di farceli imbustare. Questa volta riuseremo i sacchetti, ma la prossima volta…
Ormai non ci ferma più nessuno!
Next target now? Well, the thing we wasn’t able to avoid. To buy these bulk products (lentils, chickpeas, cereals and pulses for soups, walnuts), with our containers. We found a shop with a great variety of bulk dried foods, but we weren’t enough equipped to avoid packaging. This time we will reuse the plastic bags, but next time…
Nothing’s going to stop us now!


25 commenti:

sooz ha detto...

Oh WELL DONE!! Thats brilliant! :D :D :D :D :D

ALMOST MRS AVERAGE ha detto...

That's fantastic Danda. And in the words of Sooz WELL DONE. Your post has now made me all hungry for some delicious Italian food. :-D x

Lo ha detto...

fantastico è una soddisfazione vero....se ti capita conserva i sacchetti di carta del pane per mettere i legumi....sono perfetti! ora ho un dubbio, sai che a casa c'è Nina...lei mangia tanto e non è viziata come il gattino che vuole solo croccehtte (e io gli compro solo quelle confezionate nella carta o quando le trovo sfuse)..bhe torniamo a Nina: secondo te è meglio prenderle carne fresche dal banco frigo del super quindi con vaschetta polistirolo e plastica o una classica lattinona con fuori la carta? ehm confesso che non posso andare direttamente dal macellaio perchè li diventa tutto molto troppo costoso...bacio bacio
p.s. ehm ti devo avvisare che i miei dubbi sono davvero contorti...quindi puoi anche allegramente ignorarmi...

Danda ha detto...

Hi girls!!!
What a joy to share with you these news!!!

@ Thank you very very much Sooz!!! I'm so happy be joined with you and other fantastic bloggers in the exciting adventure of reducing waste!

@ Mrs. A. - LOL! Do you like mozzarella? Good to know. Next time I'll come in UK, I'll take with me some special Italian food, even if not dairy products... hoping to meet you soon... maybe next year? :D

@ Lo, tu sola puoi immaginare che soddisfazione, e spero che altri possano fare lo stesso che stiamo facendo noi!
Su Ninetta... certo è un bel dilemma! Magari tu vorresti darle del cibo fresco. E la carne in scatola non è proprio sinonimo di freschezza... da questo punto di vista la scelta cade inevitabilmente sul supermercato. Anche per la possibilità di controllarne la provenienza.
Ma dal punto di vista degli imballaggi la bilancia pende dal lato opposto. Il polistirolo è difficilmente riciclabile (perché necessita un metodo di riciclo differente dalle altre plastiche), anche se viene ormai raccolto con il resto della plastica. E la plastica rimane comunque un derivato del petrolio.
Il barattolo di acciaio è riciclabile al 100% così come la carta che lo avvolge quindi è apparentemente più eco-compatibile.
Certo la scelta deve ora stare a te, ma soprattutto a Nina. Fai scegliere a lei quello che le piace di più. E nel frattempo magari cerca un'alternativa... non so magari dal gruppo di acquisto solidale? Un agricoltore della zona? Spenderesti di meno e potresti conservare la carne in congelatore... mmmhhh... adesso però Marco mi sgriderà!
Insomma questa coperta è sempre corta!

luby ha detto...

ti lascio solo un bel sorriso ^_^ ed una faccina invidiosa:-P...
non ho caseifici nell'arco di 200 km :(

Helena ha detto...

Ciao Danda! ti risp al commento che mi hai lasciato, visto che devo essere sincera, non ho capito molto cosa intendi!..perchè si, sono iscritta da un po' al tuo blog, ma purtroppo tempo fa non so perchè non mi arrivavano più i tuoi feed e me me sono accorta da poco, così mi sono riiscritta e adesso per fortuna arrivano, ma per la storia che non si vedono i miei non so proprio perchè, non è di sicuro voluta perchè ancora non ci capisco molto con 'sti feed!..ma se trovo il perchè ti avverto, tanto passerò spesso perchè devo recuperare un po' di post arretrati che non ho potuto leggere! ciao ciao!

Anice ha detto...

Che bello!Brava Danda!Mi infondi fiducia, io non sono proprio riuscita a eliminare la carta per alimenti con cui di solito nei negozi avvolgono i prodotti freschi.
Per fortuna capita poche volte, tipo per un pezzo di pizza, focaccia, formaggio.
Quando succede se è possibile separo la carta dalla pellicola e le riciclo separatamente.
Magari posso provare il tuo metodo con gli acquisti nei mercati...

Lo ha detto...

grazie Danda...eheh che gioia poter dire questi pensieri...sai che quando li accenno trovo sempre qualcuno che mi guarda strano e poi dice che ti fregaaaaa....ispirava anche a me di più la scelta dell'acciaio, ho trovato un'ottima carne in scatola per Nina, venduta anche in barattoloni grandi...userò quella...avrei la signora del formaggio che ogni tanto vende anche la sua carne...ma che ti devo dire...ho l'animo debole....se penso che è stato fatto fuori proprio lì dietro alla fine non riesco a comprarla....e poi voglio finire le scorte estive e spegnere il freezer...quindi scatolone di ottima qualità sia! grazie sei un tesoro bacissimi a te e a irish

Danda ha detto...

Ciao ragazze! Bentrovate anche a voi qui!
Pian pianino rispondo a tutte...

@ Luby, dai, ti prego, niente invidia! Accetto solo il tuo bel sorriso! E poi vedrai che troverai anche tu se non proprio un caseificio, almeno un negozietto che vende le mozzarelle e altri formaggi sfusi! Anche la bottega di alimentari sotto casa...
Questo discorso comunque per me non resta chiuso. Ho intenzione di andare avanti e proporre i miei contenitori anche ad altri negozi e al supermercato qui vicino.
Prima o poi ci si dovranno abituare! ;)
P.s.: non riesco ancora ad accedere al tuo blog senza quello strano avviso. però ho letto il post sul germogliatore fai-da-te... mitico!!!

@ Helena carissima è vero anche a me succede su altri blog, che per un po' non ricevo più notifiche di aggiornamenti. Se non mi sbaglio questi famosi feed rss hanno una scadenza e il reader di blogger dovrebbe automaticamente rimettersi al passo con i nuovi. Nemmeno io ci ho capito granché, però ti prego di segnalarmi eventuali anomalie. Vedrò di capirne qualcosa in più! Adesso proverò ad iscrivermi nuovamente al tuo blog. Ti farò sapere. Un abbraccio!

@ Ciao Anice, sono felice di ispirarti fiducia! Sì è vero, capita per poche cose ritrovarsi tra le mani la carta alimentare e pure io quando me la ritrovo separo i due elementi e li riciclo, ovviamente lavando la plastica nell'acqua di lavaggio dei piatti.
Però quello che mi dà più fastidio della carta alimentare sono quelle bustine trasparenti di non-si-sa-quale plastica che cominciano ad invadere troppo spesso i cassetti, visto che tendo a riutilizzarli. A volte non si riesce nemmeno a lavarle bene e quindi non resta che buttarle nei rifiuti indifferenziati.
Se riesci a fare come me e come Lo, vedrai che sollievo! Certo, sempre meglio cominciare da un posto poco affollato dove i commessi sono solitamente gentili. ;)

@ Lo, che bello! Sono felice di averti dato un suggerimento comunque utile, e ancor più felice che tu abbia potuto fare una scelta calibrata alle esigenze tue e di Nina. Hai ragione, comprare la carne, specie in un posto dove vivono gli animali è un po' problematico. Sta diventando anche per me che ormai consumo carne solo se qualcuno me la propone sul piatto già bella e cotta. Il mondo dovrebbe essere pieno di gente sensibile come te, mentre la maggior parte se la cava effettivamente con un bel "Che ti fregaaaa"... :(
Consoliamoci a vicenda!
P.s.: non avevo dubbi che la vostra eco-famiglia tornasse sulla strada del no-freezer prima o poi! Grandissimi!

lise.charmel ha detto...

arrivo qui su segnalazione della lo e trovo tantissime idee interessanti. anch'io non ho caseifici vicino casa, ma vorrei cercare i supermercati che vendono prodotti sfusi, specie i detersivi
ti metto subito tra i preferiti

valeria ha detto...

Incredibile alla fine l'hai fatto!!! Grande Danda!!!

Danda ha detto...

Ciao Lise, benvenuta qui sul mio blog!
La Lo mi ha fatta molto felice oggi e spero tanto che possiamo un giorno essere fiere di aver portato in alto l'impegno nella riduzione dei rifiuti!
Dobbiamo essere in tanti, così che anche i produttori si possano rendere conto del problema e adattare i loro prodotti con confezioni più riciclabili e riutilizzabili.
Per ora solo alcuni tipi di prodotti alimentari si vendono sfusi: latte, cereali, legumi, pane, caffè, formaggi e detersivi, ma la tendenza è quella di impacchettare tutto... dobbiamo frenarla!
Se ti posso essere d'aiuto ti riporto due link che ti possono essere utili, uno per i distributori di latte e uno per i punti vendita di detersivi alla spina:

http://www.milkmaps.com/
http://www.washmaps.com/

Spero di ritrovarti qui, a presto!!!

Danda ha detto...

Ciao Vale!!!
Visto? Chi la dura la vince!!! ;D

Cristella ha detto...

"Perché non ci ho pensato prima?"... Giusto! Il fatto è che andiamo sempre di corsa, facciamo la spesa uscendo dall'ufficio e quindi non ci siamo attrezzate (per poi perdere tempo a disimballare i nostri acquisti, fra il tavolo della cucina e il frigo). Davvero basterebbe così poco!
Ciao, Dandissima!

sabrine d'aubergine ha detto...

Caspiterina Danda, che tenacia! Non riuscirei ad essere tanto brava, ma sono piuttosto attenta a questi aspetti anch'io. E soprattutto: l'ho insegnato ai miei ragazzi! Si dovrà pur cominciare da qualche parte, no?!?
Saluti

Sabrine

Danda ha detto...

Ciao Cristella carissima!
Tu hai perfettamente ragione, la vita di tutti i giorni ci toglie il fiato e non ci fa pensare all'importanza di molti gesti che facciamo in automatico.
Però nel mio caso è un tantino diverso, poiché da quando sono qui i miei ritmi sono decisamente più pacati. Avrei quindi dovuto fare quello che ho fatto molto prima! L'unico scoglio che dovevo superare è la mia grande a volte eccessiva timidezza e paura dell'opinione degli altri nei faccia a faccia!
Per questo dico che impegnarsi in questo tipo di avventura per me è una grande crescita! ;)

Danda ha detto...

Ciao Sabrine, che sorpresa!
No, dai, io sono sicurissima che riusciresti a farlo anche tu... magari quando non sei presa dagli operai trampolieri appesi alle tue finestre! ;D
Fai benissimo ad educare bene i tuoi figli alla riduzione dei rifiuti.
Loro sono molto più svegli di noi e vedrai che fra un po' loro si mostreranno difensori della raccolta differenziata e ti sgrideranno quando non la farai! Com'è successo anche a Mrs.A.! Eh eh, questi ragazzi di oggi! :D

Lo ha detto...

sono qui di corsa per raccontarti una decisione della gnoma: oggi ha deciso di prendere del the solubile biologico per prepararsi una bottiglietta di vetro da portare a scuola ed evitare i brick usa e getta...una volta tornata a casa..ha detto però non è proprio perfetto perchè ho preso la ricarica del the...forse possiamo farlo con quello che abbiamo a casa..le ho spiegato che aveva fatto tanto già così e di provare ad immaginarsi le scatoline di tutti i the e succhi che deve bere e confrontarli con la busta acquistata e le ho detto che proveremo a farlo comuqnue noi....
:) che donna!

Danda ha detto...

Fantastico!!!
Lo te l'avevo detto che la Gnoma è una ragazza saggia che ha già capito tutto della vita!
I piccoli, come ho detto a Sabrine, e imparano così in fretta che spesso ci superano e ci meravigliano!

I brick effettivamente sono un bel problema, tanto che all'estero, vedi Mrs. A., fanno addirittura dei concorsi per ideare come diminuire il loro volume!
Guardate il post di qualche giorno fa su The Rubbish Diet e magari votate per l'idea dei sui bimbi! :D
Meglio di sicuro le 'ricariche' ma meglio ancora le bevande fatte in casa! ;)

Complimenti a Gnometta per lo spirito davvero intraprendente e alla mamma che è in gamba per farla crescere così!
Un bacio e un sorriso grande tutto per voi! ;)

Marco *Consumo Meno* ha detto...

siete trooooppppooooo avantiii!!!

Danda ha detto...

Macché, Marco, senza la vostra ispirazione forse non saremmo arrivati così presto al dunque! ;)
Buon weekend!

ALMOST MRS AVERAGE ha detto...

LOL Yes I love mozzarella and indeed I hope you will get over here some day soon :-) x

Layla ha detto...

Great to hear about it, Danda!! :)

We buy cheese and meat like turkey steaks at the same small mini-supermarket store! :)

They are very happy to give all that to us in reusable packaging, and say they wish more people were eco like that! (It also saves them money on packaging!) Maybe you can translate this for Lo?

Acquistiamo carne come bistecche di tacchino in un minimarket con contenitori riutilizzabili! Sono molto felice di vendere a noi così, e dicono che vogliono più persone erano così eco! Consente di risparmiare loro il denaro per il confezionamento troppo!

Ci dispiace per la cattiva traduzione, il mio italiano non è così buono!

Layla ha detto...

It is also so great you can buy lentils etc in bulk, with your own packaging!!

I wish we could too - it seems we'll have to grow our own chickpeas and lentils like my cousin does!

Danda ha detto...

Hi Layla!
Thanks for your comment and translation!
I'll pass the message to Lo, in case she doesn't read it!
You, Mrs. A. and Lo were my real muses! :D

Your courage to face the sellers with your request enouraged me a lot!
Surely they can save money on their packaging purchases and they make a green gesture too! You're lucky to meet so intelligent people!
Indeed we wish to have more sellers like them! :D

Yes, now the aim is tu buy in bulk with our container. And I'm going to buying more boxes, more appropriate to this use. So I can't have an excuse anymore! :)

Don't worry for your translation, it was good enough to understand your inspirational message! Great, you can speak three different languages!!! ;)