mercoledì 21 luglio 2010

P(R)ESTO!

Nuovi esperimenti, sempre in cucina!
Questa volta, per compensare le nuove infornate di pane (stanno tornando ad essere fruttuose), e quindi per compensare anche il consumo di gas, ci si ingegna a preparare cibi con condimenti quanto più freschi e leggeri, utilizzando il fornello tutt’al più per cuocere la pasta, il riso o l’orzo.
New experiment in kitchen!
This time we needed to balance our gas consumes – especially for cooking bread, that finally works fine now – with some recipes at low energy waste. We try to cook food with fresh and light toppings, using flame only for cooking pasta, rice or barley.


Con questo caldo, la nostra micro-cucina, coi fornelli accesi diventa bollente e ultimamente ci va sempre meno di cucinare… anche il cuoco di casa si sta stancando… ed è tutto dire!
Quindi internet in questi giorni aiuta molto nella ricerca di ricette facili da preparare al volo e possibilmente fresche.
With this heat, our mini-kitchen, with flames on is very hot and lately we are less reasoned to cook… even the home-cook is tired… and that says it all!
So internet helps a lot searching for easy and possibly fresh recipes to prepare quickly.


Premesso che quando una volta ero assidua frequentatrice di supermercati e centri commerciali e abitavo in quel grande caos della capitale, il pesto (alla genovese, alla calabrese, alla siciliana… ) era uno dei prodotti più acquistati, perché risolveva facilmente il dilemma: “E ora cosa cucino?”
Dilemma che si presentava sovente in cucina, specialmente in quei weekend dove le tremila cose da fare rimandate durante la settimana, lasciavano poco spazio alla fantasia e al tempo per cucinare.
The premise is that once I assiduously went to the supermarkets and big stores, when I lived in the big chaos of Rome and I usually bought pesto (the Genoese one, the ones from Calabria and Sicily… ). It was one of the mostly purchased product, because it easily solved the problem: “And what I can cook now?”. This was a frequent problem, especially during those weekends when you had to do the thousand things you previously couldn’t do, and you had few time and fantasy for cooking.



Ma, da quando sono in questa nuova dimensione più umana ed ecologica, ho voluto imparare a fare anche il pesto!
È, difatti, risalente allo scorso anno il mio primo tentativo di pesto alla genovese il cui principale ingrediente era il buonissimo basilico biologico che avevo coltivato comprando le piantine ancora giovani dal gruppo di acquisto solidale di zona.
But since when I started to live in this more human and green dimension, I tried to learn to make also the pesto!
In facts, last year I did my first attempt with the Genoese pesto and its principal ingredient was the very good organic basil I grew, buying before the sprouts at the local exchange group.






Quest’anno avevo messo a dimora i semi prodotti lo scorso anno dalle stesse piantine, ma il basilico non è cresciuto, o meglio, dopo i primi germogli, i continui sbalzi di temperatura avuti tra maggio e giugno hanno compromesso del tutto lo sviluppo delle piantine.
Infatti, quest’anno, tra clima troppo caldo o troppo freddo, lavori esterni di manutenzione del giardino e della facciata, e infine un esercito di parassiti, le uniche piante che sono riuscita a coltivare sono le fragole e il prezzemolo. Ma questo è un capitolo a parte.
This year I planted the seeds of that basil plant, but the sprouts didn’t grew for the numerous temperature jolts between May and June. It was for the crazy climate, the works in the garden and on the façade of the house, and at last an army of parasites that I wasn’t able to grew anything but strawberries and parsley. But this is another story.

Come vedete, però, la cosa non mi scoraggia e i tentativi di auto-produzione si continuano a fare acquistando gli ingredienti dai nostri fornitori di fiducia.
Quindi oggi, mentre leggevo i feeds dei blog che seguo, mi è caduto l’occhio su Agave Palermo Blog, dove l’amica Evelin si è sbizzarrita nella preparazione di un primo con un pesto da leccarsi letteralmente i baffi!
As you can see, this time, things don’t discourage me and I go on with the self-making cooking experiments, buying ingredients from our trusted sellers.
So, today, when I was reading the feeds of the blogs I follow, I looked at Agave Palermo Blog, where my friend Evelin shared her fantastic recipe of a pasta with a pesto that seemed very good!





Allora non ho esitato e ho fatto il mio tentativo… ottimo! Vi invito a provare la ricetta!
Il restante pesto avanzato è finito sottovuoto in un barattolo per il prossimo SOS pasta. E credetemi, finirà mooolto pResto!!! ☺
So I couldn’t resist and tried to make it… delicious! I invite you to try this recipe!
I put the remnant in a vacuum jar, it will be god for another pasta SOS… and believe me, it will end “pResto”! ☺

14 commenti:

lakeviewer ha detto...

You know that one can freeze pesto.

luby ha detto...

eh eh eh e cosa credi che ci faccio con tutto il mio basilico ????
ne produco a iosa!!!!
estate ed inverno,una vera goduria!!!!

Danda ha detto...

Hi everybody!!!

@ Thanks, Lakeviewer, for your suggestion! I didn't know it, it could be a good idea for the next time! A presto! ;)

@ Ehehehe... Luby, lo sapevo che mi avresti lasciato un commento! Certo il basilico è utile per condire salsine e sughi ma il meglio è usarlo per il pesto!!! Complimenti per la tua produzione industriale! ;D

Agave ha detto...

Ciao, che bello che ti sia piaciuto, sono proprio contenta!
Bacioni
Evelin

Danda ha detto...

Ciao Evelin! Sono contenta anch'io di ritrovarti qui... è sempre un piacere leggere i tuoi post e ora anche provare le tue ricette!!! ;)
Baci anche a te!

C ha detto...

anch'io uso il pesto per le paste veloci. buono anche se si vuole fare pasta la fredda: aggiungi qualche pinolo intero e qualche bel pomodorino tagliato a pezzetti: buono e bello. Slurp!

Danda ha detto...

Ciao C...ristella!
Ma che fine ha fatto il resto del tuo nome? Non compare più???
Comunque sì, hai ragione, il pesto è buono anche in piatti freddi, difatti con il caldo che ha fatto nei giorni scorsi noi l'avevamo provato proprio così! ;)

sooz ha detto...

Oooo Danda you have been a busy bee in the kitchen recently! Congratuations on your delicious looking bread and pesto!

Max T ha detto...

Ciao Danda, anche noi non abbiamo una grande voglia di stare ai fornelli ed in questo periodo mangiamo solo frutta ed i prodotti dell'orto; niente cibi cotti. Certo che una bella pasta col pesto non mi dispiacerebbe affatto. Avrei anche il basilico ed addirittura i pinoli (da sgusciare!). Il problema dei pinoli e che per farne un quantitativo decente ci vogliono ore, specie con mia moglie che ogni tanto passa e ne mangiucchia un po. Ho ripiegato quindi con il pesto siciliano con pomodoro fresco ed aglio pestato.
Ciao Max

Danda ha detto...

@ Thanks Sooz! LOL a "busy bee"!!! I wish! it's not exactly so... we are doing only few experiments. Lately we are more lucky and the weather seems to be less hot, so it's more fair to be in the kitchen! :)

@ Max, che bello poter disporre come voi di prodotti sempre freschi e a portata di mano! Ho visto le foto di quanto avete coltivato e sembra che abbiate avuto buoni risultati! :)
Comunque la ricetta di Evelin è un pesto "alla pantesca" quindi sempre di origine siciliana. La presenza dei pinoli può essere ridotta: io ne ho usati un paio di cucchiai abbondanti su una quantità per due persone! ;)

valverde ha detto...

Cara Danda che piacere leggerti... e da me in data 27 luglio c'è un premio per te, se ti va ,senza nessun obbligo, vienilo a prendere...
bacioni
val

Danda ha detto...

Ciao Valina!!! Grazie del premio!!! Sei stata molto gentile a pensare a me... spero di meritarlo davvero e farò di tutto per riprendere la normale attività di blogger al più presto! ;)

Carmine Volpe ha detto...

è un pesto molto originale e niente male, stimolo anche l'appettio il web è una fonte di notizie sempre incredibile

Danda ha detto...

Ciao Carmine!
Grazie per la tua visita e per il tuo commento! Il web è sempre un'ottima fonte di informazione, per i viaggi, per le ricette e in genere per ogni cosa!