mercoledì 8 dicembre 2010

La via per la sostenibilità è lunga e tortuosa… specialmente se prendi l’autobus! / The road to sustainability is long and winding... especially taking the bus!

Ci eravamo lasciati all’inizio della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti e vi avevo promesso che vi avrei fatto sapere i risultati del mio impegno nel non creare i rifiuti fuori casa.
We left at the start of the European Week for Waste Reduction and I promised that I would let you know the results of my efforts avoiding to create waste outdoor.

Bene, che ci crediate o no, unici rifiuti creati sono stati un piccolo vassoio di cartone ed un tovagliolo che non ho potuto riciclare. Mancava il bidone dei rifiuti organici nel posto dove quel giorno avevo consumato un pranzo molto veloce.
Le mie pause fuori sono state consumate senza bicchierini di plastica e involucri da gettare nell’indifferenziato. Non ho foto per documentare, ma fidatevi!
Con me ho sempre portato un bicchiere e una bottiglietta di plastica conservati precedentemente e riempiti all’occorrenza. Per il pranzo ho comprato pizza e panini presso tavole calde, senza consumare cibi preconfezionati. Ho bevuto il caffè al bar, in tazza rigorosamente di ceramica, ho girato lo zucchero con un cucchiaino rigorosamente di metallo e ho riciclato la bustina di carta dello stesso zucchero. Poi mi sono rinfrescata con confettini alla menta in una scatola di metallo riciclabile…
Well, believe it or not, I threw away only a small cardboard tray and a towel that I couldn’t
recycle. It was due to the lack of brown bins in the place where I ate lunch very fast that day.
I had my breaks out without plastic cups and disposable wrappings. I haven’t photos to document it, but trust me!
I always carried with me a reusable plastic cup and a bottle previously held and filled as needed. For lunch I bought pizza and sandwiches at cafes, eat no pre-packaged food. I drank coffee at the bar, strictly in ceramic cup, I turned the sugar strictly with a metal teaspoon and recycled the paper bag of the same sugar. Then I refreshed mouth with mint candies in a recyclable metal box...


Non posso negare, però, che sebbene tali pause fanno bene all’ambiente, costano un po’ care al portafoglio. Svariate manciate di euro per un goccio di caffè, un tralcio di pizza o una piadina…
Ho pensato che, quindi, bisognava perfezionarsi. Dopo quella settimana, ho cercato di fare meglio, preparandomi il cibo da casa e portandolo in un contenitore riutilizzabile.
Inutile dire che il tentativo è durato poco, poiché in questi giorni il tempo è stato assai inclemente e poco adatto per pranzare all’esterno. Ho dovuto quindi ripiegare sul solito baretto o sulla solita pizzeria a taglio/piadineria.
I can not deny, however, that although these breaks are good for environment, cost a little for my budget. Several handfuls euros for a drop of coffee, a branch of a pizza or flatbread...
I thought, therefore, that I needed to improve the effort. After that week, I tried to do best, preparing food at home and bringing it in a reusable box.
Needless to say, the attempt did not last long, because these days the weather was very bad and not suitable for eating outside. I therefore had to fall back on the usual small bar or usual pizza-cut / piadineria.


Insomma, stare fuori casa e non inquinare è veramente un’impresa.
Se poi aggiungiamo i numerosi spostamenti, l’impresa si fa ancora più ardua!
Normalmente prendo l’autobus per spostarmi da casa verso il centro e verso fuori città.
Ma ultimamente trovo abbastanza difficile capire i percorsi dell’AM di Rimini. Mi confondo tra le varie lettere assegnate alla stessa linea di autobus… risultato: a volte vado davvero in panico!
Per non parlare di orari imprecisi e di docce non previste prese ai margini di un marciapiede, in una giornata di pioggia, nell’attesa che arrivi il bus…
Aaaaaarg!
A volte, poi, scatta il piano B e, se sono in ritardo, scendo anticipatamente dal bus e prendo una bici pubblica per arrivare in tempo a lezione.
Insomma è un’impresa ai limiti del fantozziano!
In short, to stay away without polluting is really difficult.
If we add the number of shifts, it is still harder!
Normally I take the bus to move from home to the centre and to out of town.
But lately I find it quite difficult to understand the pathways of AM [the public transport company] in Rimini. I get confused between the various letters assigned to the same buses... the result: sometimes I really panicked!
Not to mention inaccurate timetable and the not-provided-showers on a sidewalk, in a rainy day, waiting for the bus...
Aaaaaarg!
Sometimes, then, I switch to the B-plan, and if I’m late, I get down in advance from the bus and take a public bike to get the class in time.
In short, is like a Fantozzi’s scene [an Italian movies comedian, very similar in his misfortune to Donald Duck]!


Be’ allora a questo punto è d’obbligo aggiornarvi su una cosa che, però, in tutto questo trambusto, può sicuramente farvi tornare il sorriso…
Finalmente ho ricominciato a lavorare!!!
Well, then this is the moment to update you on one thing. In all this turmoil, you can definitely return to smile ...
I finally started working again!


Sono quindi in un vero caos… lavoro e seguo il corso, seguo il corso e lavoro, quando torno a casa sono distrutta, e non posso tralasciare gli impegni di volontariato!
E il blog?
No no, non voglio abbandonarlo! Mi ostinerò a continuare a scrivere per voi, a costo di perdere gli assidui frequentatori, scrivendo solo una volta tanto.
E mi dispiace non avere quasi per niente il tempo di venire a trovarvi sui vostri blog…
Abbiate pazienza… tempo un paio di mesi e ritroverò l’equilibrio.
I am therefore in a real mess... and I work and follow the class, I follow the class and work, when I get home I’m destroyed, and I cannot neglect the voluntary commitments!
And the blog?
No no, I don’t want to leave it! I’ll keep writing for you, at the cost of losing regulars readers, writing only once in a while.
And I’m sorry to have no more time to come visiting your blog...
Be patient... time a couple of months and I’ll find the balance myself.


Mi ostino, inoltre a non fare rifiuti, a prendere l’autobus, a mantenere tutti i miei impegni.
E spero di sopravvivere! :)
Intanto, beccatevi ‘sta foto del sacchetto dei rifiuti indifferenziati raccolti da me e Irish durante la settimana europea della riduzione dei rifiuti, più quella successiva.
300 grammi di plastiche non riciclabili, scontrini, polvere e pezzi di nastro adesivo.
Non male direi!
I’ll keep also not to waste, to take the bus, and keep all my commitments.
And I hope I’ll survive! :)
Meanwhile, go to see this photo of the rubbish collected by me and Irish during the European Week for Waste Reduction, plus the next one.
300 grams of non-recyclable plastics, receipts, dust and pieces of sellotape.
Not bad I say!




8 commenti:

luby ha detto...

come sempre doverosi sono i complimenti!
capisci ora la mia vita?
prendo solo bus,mangio nei parchi portandomi da casa il cibo(anche io bar in giornate pessime,ma sempre con piatto ceramica & c!)
insomma basta farci il callo ed ottimizzare come si riesce le spese,ma ce la possiamo fare!!!!
sono felicissima per il tuo lavoro!!!
ciao tesoro,a presto...quando potrai ;^)

Danda ha detto...

Cara Luby,
grazie per essere la mia fedelissima lettrice e assidua commentatrice! :)
Ti capisco benissimo, e so che cosa significa. Bisogna organizzarsi al minimo dettaglio e sì che ce la possiamo fare. In più è bello sapere che non sei l'unica. Ci possiamo incoraggiare vicendevolmente! :)
Grazie per tutta la tua vicinanza, ti abbraccio e spero di venire presto a commentare i tuoi post! :*

sooz ha detto...

Oh Danda Yey! I'm so glad you're working again :D :D :D I hope you like your new job!
Well done on your efforts for waste reduction week, sounds like you made some good progress (I did nothing - work stole all my time too!)

Cristella ha detto...

Donna dalla doppia vita. Anzi, tripla, quadrupla, ecc. Come tante donne :)

Rob ha detto...

c'è chi vive freneticamente ma non cura i piccoli gesti quotidiani, c'è chi vive freneticamente e dà un peso ad ogni gesto che fa. Penso che questo sia vivere al 100%. ti faccio i miei complimenti e spero di incoraggiarti facendoti sapere che emulare le tue gesta sarà uno dei buoni propositi per il prossimo anno :)

Danda ha detto...

@ Dear Sooz!!!
I'm so happy for your comment! When I started to work again, I thought of you! I hope that you are still working now. Even to work stole is good I think... I need to update on your blog soon, hope that Christmas Holidays will help me! :)
xxx

@ Cara Cri, effettivamente penso che noi donne siamo un po' multitasking, vero? E anche tu non scherzi! ;)

@ Ciao Rob! Mi sembra di leggere per la prima volta un tuo commento qui, non è vero? Benvenuta!
Tutte le tue parole mi lusingano e pensare di essere presa come punto di riferimento mi fa sentire felice, perché è proprio questo uno dei motivi per i quali scrivo su questo blog.
Tuttavia, non credere che io riesca sempre nei miei intenti. Bisogna semplicemente pensare che queste piccole attenzioni devono rientrare nella normalità, senza dannarsi se non ci si riesce al 100%. Solo una sana consapevolezza può trasformare la nostra vita in un'esistenza più sostenibile! ;)
A prestissimo e grazie!

sullarottadimaqrollelgaviero ha detto...

Carissima Danda capisco il tuo rammarico per non riuscire a dedicare tempo al blog, ti capisco, soprattutto in questo periodo! Devo farti i complimenti comunque per la tua costanza nel non inquinare anche andando in giro!

Ribadisco poi, la mia felicità per il tuo nuovo lavoro!

A presto!
un abbraccio

Danda ha detto...

Cara Valeria,
sono davvero contenta che in tutto questo trambusto natalizio, hai il tempo per venire a leggere i miei post e a commentarli. :)
Grazie di tutte le belle parole che mi dici.
Per me è stato difficile in questi giorni di neve e di fretta mantenere il mio impegno. Un paio di bicchieri usa e getta di caffè o cioccolata calda dalle macchinette ci sono scappati!
Però ci penso sempre due volte prima di scegliere, e questo è l'importante... non dare mai nulla per scontato!
Un abbraccio e ci sentiamo per gli auguri! ;)