martedì 20 dicembre 2011

Siete pronti a questo Natale? / Are you ready for this Christmas?

Io no!!! 
Come sempre il Natale è alle porte e non sono riuscita a fare tutto quello che volevo per rendere questo Natale ancora più speciale, qui sul mio blog, a casa e fra gli amici...
Avevo in mente progetti di addobbi natalizi di riciclo, regali speciali, biglietti fatti da me, auguri scritti per tempo e col cuore e invece sono sempre alle prese con una corsa contro il tempo.

Unica decorazione di riciclo:
festone verde proveniente dal mercatino dell'usato di Mani Tese Rimini,
nastri e palline di riciclo provenienti da vecchi regali e composizioni floreali,
luci a LED alimentate a batterie ricaricate col sole e regalate da un carissimo vero amico!


Il lavoro finora mi ha tolto il fiato ogni giorno e al di fuori del lavoro sono stata coinvolta in numerosissime attività di volontariato, a partire dalla bellissima iniziativa di Mani Tese per la Feltrinelli, passando per piccoli lavori di grafica per gli amici, per arrivare all'organizzazione di un lungo evento locale con presepi e feste che ci condurranno in un baleno al 6 gennaio.

Ma non sono solo le energie ad essere appena sufficienti...
Io che sin da bambina ho vissuto il Natale sempre con particolare sentimento, ora lo sto vivendo nel profondo del mio cuore ancora di più, pensando all'impegno che ci sto mettendo perché il mio lavoro da volontaria possa rendere il Natale delle altre persone più bello.
E proprio perché mi vedo molto coinvolta a livello emotivo, avverto ancora di più il vuoto, quando i miei occhi vedono contraddizioni, quando le mie orecchie ascoltano parole veramente cattive...
Avverto ancora di più il vuoto che contraddistingue l'anima di certe persone.
Il dio denaro, adesso, soprattutto in tempo di crisi, è ancora più potente e più convincente.

E penso che neanche un po' di purezza e di buona volontà ci salverà nemmeno quest'anno.
Natale non è essere "più buoni". Natale è ascoltare gli altri, avvicinarsi a chi è solitamente lontano o allontanato, scoprire il lato bello delle cose e delle persone, mettersi in attività per portare il sorriso, farsi un po' più piccoli per gioire meglio, vedere che i tuoi gesti hanno un riscontro in qualcosa che non ti aspetti... Natale è molto più che sentirsi più buoni!

Allora cosa succederà dopo il Natale? Quando sarà passata l'aria di festa (e di consumismo), quando si saranno spente le ultime luci colorate, ci saremo dimenticati del più recondito sentimento che abbiamo in noi? Spero di no.
In fondo Natale è quasi un esercizio. Un'occasione che qualcuno ha dato a noi stessi per tentare di volare più in alto e di migliorarci.

...

Il mio blog ormai è tornato al suo stato iniziale. Quando poche persone lo leggevano e sempre le stesse, bellissime, carissime persone mi davano la forza di andare avanti a scrivere.
Se io non riesco ancora a portare avanti con forza e costanza questo impegno c'è comunque chi lo fa al posto mio in modo esemplare e scrivendo bellissimi post.
Vi consiglio un altro meraviglioso post di riflessione sul Natale.

Spero che chiunque di voi legga queste mie parole potrà capire e vivere il proprio Natale con un po' più di consapevolezza, di profondità e di commozione. Con la speranza che questo "esercizio" possa diventare una sana abitudine nel Nuovo Anno...

AUGURI! 

P.s.: english version here

lunedì 12 dicembre 2011

SOS Recycle - Lenti a contatto

Torna, dopo un periodo di grande assenza, un nuovo post di SOS Recycle!
Back after a period of absence, a new post of SOS Recycle!

Un paio di post fa la carissima Luby del blog "L'Eco del Mondo" in un commento mi chiedeva dove si potessero smaltire le lenti a contatto.
Cerchiamo di vederci chiaro allora! :)
A couple of posts ago the beloved Luby's blog "L'Eco del Mondo" in a comment asked me where to recycle contact lenses.
Let us see clearly then! :)


Pur essendo il mio blog una macroscopica "lente" sul mio mondo sensibile all'ambiente, non sono un'esperta di lenti nel senso letterale del termine e, quindi, mi sono dovuta documentare adeguatamente, andando ad indagare qua e là sul web...
Il risultato che ne consegue è, purtroppo, alquanto prevedibile, come un po' tutti quei prodotti che vengono progettati e costruiti per un uso temporaneo...
Although my blog is a macroscopic "lens" on my environmentally conscious world, I'm not an expert on lenses in the literal sense of the word and, then, I had to adequately document, going to investigate here and there on the web ...
The result that follows is, unfortunately, quite predictable, as for all those products designed and built for temporary use ...


Proprio perché molto usate le lenti, specialmente quelle usa e getta, possono diventare un problema come rifiuto, pur essendo oggetti molto piccoli.
Poiché si usano per la cura della persona e a diretto contatto con gli occhi, dovrebbero essere correttamente smaltite nel rifiuto indifferenziato, quindi, innanzitutto per una questione igienica. 
Just because contact lenses are very used – especially those disposable – they can become a problem as waste, although they are very small objects.
Since you use for personal care and in direct contact with eyes, they should be properly disposed of in unsorted and unrecyclable waste, therefore, primarily as a hygienic matter.
C'è anche una questione di tipo tecnico. Il materiale di cui le lenti a contatto sono composte è quasi sempre un misto di materie plastiche più o meno permeabili all'ossigeno e/o idrofile. Se vi va di approfondire, la pagina di Wikipedia sulle lenti a contatto è molto dettagliata a riguardo. 
Proprio perché costituite, quindi, da differenti polimeri con diverse caratteristiche chimico-fisiche, non è possibile riciclare le lenti con materiale plastico, come alcuni potrebbero pensare. Diffidare dalle varie pagine web in cui si pone la domanda su "come riciclare le lenti a contatto" e molti tentano risposte a caso... addirittura qualcuno dice che si possono gettare fra i rifiuti organici! Niente di più sbagliato! I rifiuti organici sono tali perché possano deteriorarsi in breve tempo senza lasciare tracce di sostanze tossiche o pericolose per l'ambiente. 
There is also a matter of a technical nature. The material from which contact lenses are made is almost always a mixture of plastics, more or less permeable to oxygen and / or hydrophilic. If you like to deepen, the Wikipedia page on contact lenses is very detailed about it.
So, precisely because they are made by different polymers with different chemical and physical characteristics, you can not recycle lenses with plastics, as some might think. Be wary of the various web pages which raises the question of "how to recycle contact lenses" and many try to answers without reasons ... someone even said that you can compost them! Wrong! Organic waste are such that can deteriorate quickly without leaving traces of toxic or hazardous to the environment.


Insomma, non c'è modo di recuperare questo rifiuto. Forse meglio tornare ai vecchi cari occhiali che, anche se modificano un po' l'aspetto del viso, possono essere utilizzati e riutilizzati anche quando è necessario sostituirli, potendoli donare in beneficenza a qualche mercatino o qualche associazione che può dirottarli ad un nuovo uso. 
In short, there is no way to recycle this waste. Maybe better to go back to dear old glasses, even if they change facial appearance a bit, they can be used and reused even when they must be replaced, you can donate to some charity shops or to some associations that may divert them to a new use.

Però rovistando ancora fra il web si riesce anche a trovare chi raccoglie le lenti a contatto per donarle a persone bisognose. Ci sono alcune associazioni non italiane, come potete leggere qui, ma ce n'è una in particolare più quotata, il cui nome è MADRE, un'organizzazione internazionale per la difesa dei diritti umani. Potete trovare qui sul loro sito, la lista di oggetti che vengono raccolti a scopo umanitario.
Sullo stesso sito è ben specificato che le lenti non devono essere scadute. Mentre qui trovate qualche istruzione in più per raccogliere e inviare lenti a contatto alla stessa organizzazione. 
But still poking around among the web you can also find out who collects contact lenses to give them to people in need. There are some groups which are not Italian, as you can read here, but there is one in particular, the most quoted, whose name is MADRE, an international organization for the defense of human rights. You can find here on their site, the list of objects that are collected for humanitarian purposes.
On the same site is well-specified that lenses must not be expired. While here there are some more instructions to collect and send contact lenses to the same organization.


Insomma, cara Luby, spero di averti dato qualche ragguaglio in più e se addirittura vuoi anche qualche idea per riciclare i contenitori per le lenti a contatto, ecco qui qualche spunto per te... :)
Al prossimo SOS Recycle! ;)
In short,  dear Luby, I hope I've given you some information more and if you also want some ideas on how to ​​recycle contact lenses cases, here are some ideas for you ... :)
See you @ next SOS Recycle! ;)

domenica 27 novembre 2011

Non c'è niente da fare... / There's nothing to do...

Come vi avevo già anticipato nel post precedente oggi è l'ultimo giorno della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti.
Sembra che quest'anno ci sia stato un bel coinvolgimento della rete con diverse adesioni (di cui vi dò una manciata di links qui sotto al post). Tutto sommato è positivo, pensando al fatto che questa iniziativa è cominciata solo tre anni fa. Anzi, vi invito a segnalarmi nei commenti quali altri blog hanno partecipato!
As I already anticipated in the previous post, the European Week for Waste Reduction is ending today.
It seems like this year lots of people were involved on the web – see the links below –. All this seems positive, as the event was created only three years ago. But if you have other news about bloggers joining, let me know in comments!


Sono io, che invece quest'anno mi sono un po' persa. A dire il vero ero partita col piede giusto però sono rimasta delusa dalla totale assenza di adesioni alla mia iniziativa personale che ho lanciato qui sul mio blog e contemporaneamente sul mio profilo di Facebook. Forse non sono stata così efficace.
The worse thing, instead, is that I failed... To say the truth I was starting with good premises, but then was disappointed by the total lack of people joining my personal initiative I launched through my blog and my private profile on Facebook. Perhaps I wasn't so much persuasive. 

Avevo la pretesa di partecipare con un mio piccolo contributo: mi ero pubblicamente offerta di fare da guida per conoscenti e lettori del blog nell'organizzare e fare meglio la raccolta differenziata nelle proprie abitazioni, nel ridurre i propri rifiuti, avendo acquisito in diversi anni nozioni e informazioni sull'argomento rifiuti.
I claimed to participate with a little contribution: I offered to become a guide for friends and blog readers in order to better organize recycling in their homes and help them reducing waste, having acquired several years knowledge and information on recycling.

Ma non mi scoraggio! Non ho intenzione di ritirarmi dal mio impegno!
Quindi, predisporrò a breve sul mio blog, un widget dal quale sarà possibile accedere direttamente alla mia mail per chiedermi un aiuto dal vivo o via web sulla raccolta differenziata.
Sono attrezzata con moltissimi vademecum per la raccolta differenziata e materiale informativo sui vari tipi di rifiuti che ogni giorno ci si trova a differenziare. Parte di questo materiale verrà messa a disposizione di chi mi chiederà un incontro o vorrà riceverlo al proprio indirizzo, su richiesta specifica.
Insomma, sarò per voi un "Recycling Doctor"!!! :)
But this doesn't discourage me! I'm not going to retire from this commitment.
And on my blog I'll soon put a widget from which you can go directly to my email, asking for help or for a meeting in person with me about recycling your waste.
I'm well equipped with handbooks and materials on waste recycling and facilities. Part of this material will be made available, on specific request via e-mail.

To sum up, I'll be a sort of "recycling Doctor"!!! :)

Allora, perché non ammettere difficoltà e frustrazioni nel tentare di far bene la raccolta differenziata?
A cosa servirebbe? Dobbiamo aiutarci a fare meno rifiuti, altrimenti ne pagheremo tutti le conseguenze. Non solo avremo discariche traboccanti vicino le nostre abitazioni, ma inceneritori che in maniera invisibile inquineranno la nostra aria e infine, cosa forse ancora più tangibile, ne pagheremo le conseguenze nelle nostre bollette e nelle tasse. Infatti è di pochi giorni fa la notizia che l'Italia è ad alto rischio di multe salatissime da parte dell'UE per lo scorretto comportamento in materia di rifiuti!
In short, don't be afraid to admit difficulties and frustrations in trying to make a good recycling!
Why? We must help ourselves to make less waste, otherwise we will all pay the consequences. Not only overflowing landfills near our homes but incinerators invisibly polluting our air, and, finally – perhaps a more tangible thing –, we will pay the consequences in our bills and taxes. Italy is at a very high risk of heavy fines not behaving well in recycling waste, do you know?


C'era un'altra cosa che avevo deciso di fare per questa settimana ecologica: mi ero impegnata ad aderire al programma di Porta la Sporta, sensibilizzando gli esercizi commerciali nel mio abitato a ridurre gli imballaggi.
Presa dai miei tanti impegni di volontariato, però, sono ancora intenta a farmi una mappa degli esercizi commerciali a cui vorrei indirizzare una lettera sull'argomento. Quindi anche questo impegno non finisce certo oggi. Vi terrò aggiornati sugli sviluppi.
Then, there was another small commitment for me regarding the EWWR: I had to be committed to join the program of "Porta la Sporta", raising awareness among shops and supermarkets in my town to reduce packaging. But I was losing myself on other ten-thousand commitments as volunteer and now I'm still at the point in which I'm building a map of places to where addressing a letter on that issue.
So, also this commitment is not ending today. I'll uptdate you soon.


Ma di certo sono comunque un po' delusa dal fatto che la gente è davvero poco interessata al problema dei rifiuti.
Venerdì scorso sono stata ad un'interessante incontro su "Come trasformare i rifiuti in risorse", a Bellaria Igea Marina, evento peraltro passato davvero inosservato. Eravamo in pochissimi...
All'incontro sono intervenute due associazioni che su questo tema hanno molto da dire: il Comitato Meno Rifiuti della Provincia di Rimini, nella persona di Roberto Biondi, che ha illustrato molto bene la criticità in tema di rifiuti che interessa l'ambito territoriale riminese, e poi l'associazione di cui sono parte da quasi tre anni, Mani Tese di Rimini, per la quale ha parlato Stella Mecozzi, persona formidabile dalle mille risorse, che ha raccontato le attività dell'associazione attuali e future e i valori di sostenibilità ambientale e giustizia sociale sotto cui numerosissimi gruppi lavorano in Italia in sostegno del Sud del mondo.
Anyway I'm still disappointed that people are really not interested to reduce waste.
Last Friday I went to an interesting meeting on "How to turn waste into resources," in Bellaria Igea Marina. This event was very unnoticed. The audience was very scarce...
At the meeting two associations occurred on this issue. They have much to say: the Less Waste Committee of the Province of Rimini, in the person of Robert Biondi, who illustrated very well the criticality on waste that affects the territorial area of Rimini, and then another association of which I am part for nearly three years. It is Mani Tese of Rimini, for which Stella Mecozzi spoke, a terrific person with a thousand resources. She talked about current and future activities of the association and about the values of environmental sustainability and social justice under which all groups working in Italy support the South of the world.



Insomma, avrei voluto trovare tanta gente, discutere di tante cose, ma... non c'è niente da fare, pare che nessuno voglia mettere il naso nella propria pattumiera per vedere cosa succede...
In short, I wanted to find many people to discuss many things with, but... there is nothing to do, it seems that nobody wants to stick the nose in his trash to see what happens...



http://lafelicestagione.blogspot.com/2011/11/settimana-europea-per-la-riduzione-dei.html

http://pestehundertwasser.blogspot.com/2011/11/eccoci-qua.html

http://arte-fatti.blogspot.com/2011/11/cuori-di-recupero-settimana-europea-per.html

http://milleideeinunatazza.blogspot.com/2011/11/settimana-per-la-riduzione-dei-rifiuti.html

http://rifiutizerotrapani.blogspot.com/2011/11/al-via-la-settimana-europea-per-la.html

http://mammachestress.blogspot.com/2011/11/settimana-europea-per-la-riduzione-dei.html

mercoledì 16 novembre 2011

Ci vuole una certa faccia... / It takes a certain face ...

Già, ci vuole proprio una bella faccia tosta!
No, non preoccupatevi, stavolta non ce l’ho con nessuno.
Lo dico a me stessa che, pur non riuscendo a portare avanti in maniera costante il mio blog, mi sono presa due bellissimi impegni alla luce del sole e sotto gli occhi di tutta Italia...
Yeah, it takes just the cheek!
No, do not worry, this time I will not complain about anyone.
I say it to myself. While I’m not being able to go on steadily writing on my blog, I made two beautiful commitments under the sunshine and the eyes of all Italy ... 


Uno è la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti.
One is the European Week for Waste Reduction





L’altro è all'interno dell'iniziativa “Facce Energetiche, il Testimonial sei tu!”.
The other one is for the initiative “Faces of Energy, the Testimonial is You!” 

L’immancabile primo appuntamento, che ormai per me è al terzo anno, si svolgerà da sabato 19 a domenica 27 di questo mese. Insomma, ci siamo!
Non mi sentivo di riproporre un’altra settimana a zero rifiuti.
Ma avevo bisogno di impegnarmi in qualcosa di più grande, qualcosa che però non durerà solo una settimana, ma da questa settimana in poi!
The inevitable first date – which for me is in its third year by now – will take place from Saturday 19 to Sunday 27 this month. Well, here we go!
I wouldn't repeat
another zero waste week.
But I needed to engage myself in something bigger, something that will not last a week, but from this week onwards! 


Come ho già scritto, aderendo personalmente all’iniziativa sul sito, 
offrirò alle persone che mi conoscono e quelle che seguono il mio blog la possibilità di incontrarle e spiegare di persona come potranno migliorare la propria raccolta differenziata, portando la mia diretta esperienza. Inoltre, aderirò personalmente al programma di Porta la Sporta, contattando, se possibile, le realtà locali della distribuzione per chiedere la riduzione degli imballaggi.” 
As I wrote by joining personally the initiative on the site, 
I’ll offer the chance to meet me in person to people who know me and those who follow my blog, in order to explain how they can improve their recycling, bringing my direct experience. In addition , I will adhere personally to the program of “Porta la Sporta”, contacting, if possible, the local retailers to ask for the reduction of packaging. 

Questo perché molte persone mi chiedono in continuazione informazioni sul riciclo dei rifiuti e mi mostrano tutte le loro difficoltà o perplessità. Io, forte della mia esperienza, in tanti anni ho accumulato un bagaglio di nozioni e materiale che voglio mettere a disposizione di tutti!
This is because many people go on asking me about recycling and show me all their problems or concerns about it. I, strong in my experience, during many years accumulated a wealth of knowledge and I want to make this material available to everyone! 

Insomma eccomi a voi, mi metto nelle vostre mani!
Mi metto a vostra disposizione per spiegarvi per filo e per segno come fare una raccolta differenziata a cuor leggero e soprattutto come fare meno rifiuti!
Vi darò più dettagli nella prossima settimana.
In short, here I am, I put myself in your hands!
I put me at your disposal to explain word for word how to recycle with a light heart and, above all, how to make less waste!
I’ll give more details next week. 

Ma passiamo al secondo impegno, nato dall'ultima passeggiata in quel di Ecomondo, la Fiera del Recupero di Materia ed Energia e dello Sviluppo Sostenibile che quest'anno è arrivata alla quindicesima edizione.
But passing to the second commitment, it was born since the last walk in the Ecomondo, the International Trade Fair of Material & Energy Recovery and Sustainable Development, which this year has reached its fifteenth edition. 

Anche di questo vorrei parlarvi più nel dettaglio e non in questo post. Però vi anticipo che io e Irish ci siamo fatti immortalare come testimonial di una campagna molto interessante, che coinvolge i cittadini delle città dell’Emilia Romagna in prima persona, chiedendo loro di attuare un proposito in materia di risparmio energetico e sostenibilità ambientale.
Così, dopo aver scritto i nostri buoni propositi su dei moduli, ci siamo prestati per lanciare il nostro messaggio attraverso una fotografia che verrà pubblicata prossimamente sul sito di ErmesAmbiente, andando a completare la corolla dei buoni propositi già lanciati in altre città nello scorso ottobre.
About this, I would give you more detail but not in this post. But I can anticipate that Irish and me were taken in a photo as the face of a very interesting campaign, involving in person the citizens of the city in the Emilia Romagna region. It ask them to implement a purpose relating to energy saving and environmental sustainability.
So, after writing our good intentions on a module, we provided to launch our message through a photograph that will be published soon on the site of ErmesAmbiente, going to complete the corolla of other citizens’ good intentions already launched last October. 

E cosa abbiamo proposto? Lo scoprirete molto presto!
And what did we propose? You’ll find out very soon! 

Insomma, che faccia tosta! :)
E voi che faccia vi proponete di fare?
I mean, what a cheek! :)
And you, why don’t you have the cheek to make your good proposals?
 


A presto con la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti! Si accettano già prenotazioni! ;)
See you soon with European Week for Waste Reduction! We accept bookings already! ;)

martedì 1 novembre 2011

Passato un divertente Halloween? / Have you spent a funny Halloween?


Paura eh?
Non vi spaventate! Oppure sì, spaventatevi! Non è il mio travestimento di Halloween ma solo un modo in cui mi sono conciata ieri per andare al lavoro, visto che a Rimini hanno decurtato gli autobus pubblici anche nei giorni 31 ottobre e 2 novembre...
Quindi mi sono attrezzata per andare con la mia e-bici, e, ovviamente, visto il cambio dell'ora, ho dovuto indossare il giubbetto catarifrangente, poiché all'uscita era già buio! Però devo dire che ieri si pedalava divinamente. Il freddo, quello invernale, ancora non è arrivato e quindi basta coprirsi in maniera sufficiente a non far filtrare l'aria... mentre dal punto di vista del traffico, era una pacchia, vista la chiusura delle scuole per il ponte.
Fear, not it? Don't be afraid! Or yes, be afraid! It's not my Halloween costume but only the way I wear yesterday to go to work, as in Rimini public buses were reduced for the days October 31 and November 2...
So I equipped for cycling with my e-bike, and, of course, given the standard time change, I had to wear a reflective vest, because as I go back home it was already dark! But I must say that yesterday I rode divinely. The winter cold has not arrived yet and then it is enough just to cover yourself sufficiently not to filter the air... while from the point of view of the traffic, it was a godsend, given the closure of schools for the long weekend holiday.

Insomma, mi sono quasi divertita a pedalare in notturna, tanto che con il brusio del motore e la velocità mi sembrava quasi di volare... avete presente il film di E.T.?
Bene! E anche se E.T. non è proprio un film horror, ben si prestava ieri che era la notte dei mostri e delle streghe!
In short, I almost enjoyed riding at night, so that with the buzz of the engine and the speed it seemed almost to fly... do you remember the movie of E.T.?
Well! And even if E.T. is not really a horror film, it was 
well appropriate yesterday, because it was the night of monsters and witches!


A proposito... visto che zucca? Le mani di Irish, abili non solo nel cucinare, ma anche nell'intagliare, hanno creato questa bellissima lanterna! E non preoccupatevi per la polpa... recuperato il tutto, presto sarà utilizzato per ottime zuppe o altre gustose ricette! Avanti i suggerimenti!
By the way, have you seen the pumpkin? Irish' hands – skilled not only in cooking, but also in carving – have created this beautiful lantern! And do not worry about the pulp... recovered all, it will soon be used for soups and other tasty recipes! Have you suggestions?

Ancora a proposito di recupero... da tempo mi frullava in mente un'idea che avevo visto su questo sito lo scorso anno, suggerito da Pane Amore e Creatività.
La mia mamma e la mia cara sorellina sono grandi consumatrici (ahimè) di preparati industriali a base di fermenti lattici... sanno già mooolto bene che le bottigliette in plastica vanno riciclate. Tuttavia, quando siamo state insieme quest'estate ho sottratto loro quelle consumate in quel periodo, tenendole da parte fino a questa occasione.
Further, concerning the reuse... for some time an idea whirred in my head. I had seen it on this site last year, suggested by the blog Pane Amore e Creatività.
My dear mother and sister are big consumers (alas) of preparations based industrial lactic... They already know that they have to recycle plastic bottles. However, when we were together this summer, I have taken from them those consumed in that period, keeping them up until this occasion.


Ed ecco il risultato di un dopocena davanti ad una tv poco allettante.
Come luci abbiamo utilizzato una serie di miniluci che funziona a pile, acquistata parecchi anni fa, ma andrebbe bene una normalissima serie di LED natalizi bianchi. Si legano alle bottigliette con uno spago di recupero, facendolo passare da due buchi fatti preventivamente su ognuna. Consigliamo di disegnare i volti dei fantasmini dopo queste operazioni, o ci si ritrova le mani impiastricciate di pennarello.
Ah, dimenticavo, ovviamente le pile erano ricaricabili... peccato non averle potute caricare con il caricabatterie solare, dono di un carissimo amico... il sole in questi giorni è stato davvero pigro!
And here is the result of an after dinner in front of an unappetizing TV.
As we used a series of mini-lights that work with batteries – we purchased several years ago – but it would fit a normal series of white LED Christmas. You have to bound it to the bottles with a string, passing it by two holes made in advance of each of them. We advise you to draw the faces of the ghosts after these operations, or you find yourself hands smeared with the marker.
Oh, and of course the batteries were rechargeable... shame not having been able to load them with the solar charger, a gift from a dear friend... these days the sun was really lazy!



Infine io e Irish, abbiamo fatto un bel giretto per la nostra zona, fotografando le zucche e le decorazioni di Halloween delle case e dei negozi... Questa idea però per me è stata la vincitrice: un bell'esempio di upcycling con le grucce in metallo dei vestiti...
Finally Irish and I have done quite a ride for our area, photographing pumpkins and Halloween decorations of houses and shops... This idea, however, was the winner for me: a beautiful example of upcycling with metal clothes hangers...


E voi cosa avete combinato ieri sera? :)
And you, what you've done last night? :)


lunedì 24 ottobre 2011

Per fare un albero ci vuole un… post! / To plant a tree, it takes a… post!



Ci sono tante cose che ho da dirvi, e che in tutto questo tempo non sono riuscita a fermare sulle pagine del blog. Ma per ripartire bene, vorrei cominciare con una bella una notizia. 
Forse a molti di voi sembrerà ovvia, sì, perché quelli che hanno un blog o un sito, hanno già aderito all'iniziativa di Doveconviene.it. 
E forse vi eravate chiesti: perché Danda ancora non fa nulla per ridurre l'impatto ecologico del suo blog?
There are many things I have to say, and that I couldn’t put on the pages of the blog all this time. But to start well, I would start with a good news.
Perhaps it will seem obvious to many of you, yes, because those who have a blog or a site have already joined the initiative of Doveconviene.it.
And maybe you wondered: why doesn’t Danda still do anything to reduce the ecological impact of her blog?

La mia risposta sta nel fatto che solitamente sono un po' restia ad iniziative di cui non posso controllare l'esito da vicino. Sono un po' il San Tommaso della rete, abbiate pazienza, ma la rete è un bellissimo strumento che però a volte, se usato male, danneggia se stessi e gli altri. 
Però ora che mi sono sufficientemente documentata sia sulla rete che via mail, sarò lieta di raccontarvi.
My answer is that usually I am a bit reluctant to initiatives of which I can’t control closely the outcome. Be patient, I am like the St. Thomas of the network, because it is a wonderful tool but sometimes it damages yourself and others if misused.
But now that I am sufficiently documented both on the network and via email, I will be happy to tell you.

In rete ci sono certamente altre iniziative simili, però, quella di Doveconviene.it è certamente interessante, perché mira, non solo a ridurre l’impronta ecologica provocata dall’anidride carbonica emessa dai server che fanno funzionare i nostri blog, ma punta anche alla riduzione del consumo di carta per l'uso promozionale/commerciale.
On the net there are certainly other similar initiatives, however, the one from Doveconviene.it is certainly interesting, because it aims not only to reduce the carbon footprint from the servers where our blogs run, but also points to reduction of paper consumption for promotional / commercial use.

Se guardiamo il primo aspetto, dando un’occhiata al sito di DoveConviene si può scoprire quanta CO2 emette un sito in media ogni volta che viene visitato. È una cosa che spesso non ci sembra così scontata, pensando alla rete come uno strumento più ecologico della carta…
If we look at the first aspect, by looking at Doveconviene website you can find out how much CO2 a website creates on average every time it is visited. It is something that often does not seem so obvious, considering the network as more environmentally friendly than paper...

Ma se andiamo a guardare anche l’impronta ecologica della stampa, la situazione è anche peggiore. Questo aspetto, poi, è sicuramente qualcosa che mi riguarda da vicino, lavorando nel settore della grafica. 
A dire il vero, più volte mi chiedo durante una giornata di lavoro, qual è l’impatto di tanti fogli stampati che spesso nemmeno si contano. Io faccio di tutto per ridurre gli sprechi e riciclare la carta stampata in eccesso, sia a casa che in ufficio, ma rimane comunque evidente che il consumo di carta sia in genere sovradimensionato rispetto alle esigenze di un individuo o di un’azienda.
E non è facile arrivare ad una sostenibile gestione dei consumi!
But if we also look at the footprint of the press, the situation is even worse. Then this is certainly something that concerns me closely, working as graphic designer.
In fact, many times I ask myself during a day's work, what is the impact of many printed sheets that often does not even count. I do everything possible to reduce waste and recycle paper printed in excess, both at home and at work, but it remains clear that the consumption of paper is usually oversized to meet the needs of an individual or a company.
It is not easy to get to a sustainable energy management!

A volte io stessa, sebbene adori il mio lavoro, penso che il mio futuro professionale sarebbe più etico se continuassi a dedicarmi, sì alla grafica, ma a quella applicata al digitale piuttosto che alla carta stampata. 
Sometimes I myself – although I love my job – think that my future career would be more ethical if I continue to devote to the graphics, but that applied to digital rather than printed.

Ogni giorno dalle stampanti dei nostri uffici escono chissà quante migliaia di fogli di carta, per non parlare delle tonnellate di carta che si sprecano dalle cartiere, alle tipografie, dalle fiere agli eventi promozionali, fino a quelle che ci troviamo spesso ad eliminare dalla cassetta della posta sull'uscio di casa o dagli imballi di ciò che acquistiamo.
Every day from our office printers out who knows how many thousands of sheets of paper, not to mention the tons of paper that are wasted by paper mills, printing industry, fairs, promotional events… and that of junk mail we must often remove from the mail box or the packaging of what we buy.

Quindi l’iniziativa di Doveconviene e del loro partner tedesco I Plant a Tree è davvero ammirevole.
Per ogni blog che aderisce all’iniziativa, parlandone, viene piantato un albero in una foresta della Germania.
Quindi spero davvero che da oggi anche il mio blog diventi un piccolo seme di una futura quercia che andrà a donare ossigeno e ad assorbire anidride carbonica per ben 50 anni!
So the initiative from Doveconviene and their German partner I Plant a Tree is truly admirable.
For every blog that joined the initiative telling of it, a tree is planted in a forest in Germany.
So I really hope that my blog now also become a small grain of a future oak that will give oxygen and absorb carbon dioxide for 50 years!



mercoledì 19 ottobre 2011

From STOP to… POST!!!



Ma che vergogna!!!
Sono passati ben 4 anni da quando avevo cominciato la mia avventura con questo blog, e quest’anno sto battendo il record di post in negativo… solo 24!
Insomma, miei cari lettori, non dite niente? Non mi venite a tirare le orecchie?
What a shame! 
4 years passed since I began my adventure with this blog, and this year I’m breaking the negative record of posts... only 24! 
In short, my dear readers, why don’t you say anything? 
Why don’t you come to pull my ears? 

Giorni fa ho rivisto un film che trovo molto divertente e che trovo molto simile alla mia esperienza, anche se, pur trattando di blog, non sfiora minimamente le tematiche che mi sono care.
L’avete sicuramente visto tutti voi amici blogger, vero? Sto parlando di Julie & Julia.
Days ago I saw a movie that I found very funny and very similar to my experience, even if, while dealing with blogs, it does not touch at all the issues that are dear to me. 
All of you, blogger friends, have probably seen it, right? I’m talking about Julie & Julia.

Ok, non sono una foodblogger, ma a mio modo ho cominciato quest’avventura con tanto entusiasmo e, no! non ho intenzione di interromperla per cause non dipendenti dalla mia volontà.
Ok, I’m not a foodblogger, but in my way I started this adventure with much enthusiasm and, no! I'm not going to stop it through fault of my will. 

Quanti di voi si sono rivisti in Julie nell’iniziare a scrivere senza sapere chi avrebbe letto le proprie elucubrazioni mentali? E quanti hanno atteso il primo commento che non fosse quello di un parente o di un amico? E quanti hanno gioito per complimenti inattesi da persone inaspettate? Quanti hanno tribolato per poter mantenere vive le proprie pagine, nonostante la vita vera ci distogliesse coi mille quotidiani impegni?
Did many of you feel like Julie, starting to write without knowing who would read your own mental speculations? And how many expected the first comment not from a relative or a friend? And how many have enjoyed for unexpected praise from unexpected people? Who had labored to keep alive its pages, despite the real life keeps the blog far, with the thousand daily commitments? 

Se ci penso bene, mi è anche capitato un episodio del tutto simile ad uno della Julie del film…
If I think about it, I even found an episode very similar to one of Julie in the film... 

Poi, mi rivedo quando sono stata interpellata per andare in tv a raccontare la mia esperienza, o quando sono comparsa sulle pagine di una rivista… sono piccole gioie dell’essere blogger.
Then, I see myself when I was asked to go on TV to tell my experience, or when I appeared in the pages of a magazine... they are the small joys of being a blogger.

In fondo non è il semplice fatto di diventare “qualcuno” ma è l’essere uscita allo scoperto, l’aver capito che altri condividono il mio pensiero, la gioia di sentire che la propria esperienza è utile agli altri e il sentirsi parte di un mondo enorme che attraverso una tastiera diventa raggiungibile in ogni angolo. Really, it’s not the mere fact of becoming “somebody” but being out of myself, the realization that others share my thoughts, the joy of feeling my experience useful to others and feel part of a a huge world that through keyboard becomes available on every corner. 

Allora basta agli “stop”, andrò avanti a scrivere e chi mi ama, mi segua!!!
So just stop to “stop”, I will go on to post and who loves me, follow me!

giovedì 22 settembre 2011

Io sto con le anatre... / Staying with ducks...


video


Sì, sto tra le anatre e mi diverto un sacco a guardarle ed ascoltarle... quasi quasi ribattezzerei questo genere... anatra ridens! :D
Yes, I stay among the ducks and I enjoy a lot to look at them and listen... I would like to rename this kind ... ridens ducks! :D

mercoledì 7 settembre 2011

Una piccola oasi non lontano dal mare / A little oasis by the sea

Ormai l'estate inizia ad allontanarsi e il relax è solo un ricordo.
Non ho nostalgia del sole cocente e del caldo afoso... forse mi mancherà qualche bagno, dal momento che d'ora in poi sarà molto difficile immergersi nell'acqua sempre più fredda.
Ma quel che più mi mancherà è quello di cui quest'anno ho potuto godere veramente poco: l'aria di montagna, la vista degli ampi prati e dei giganti verdi dei boschi...
Quel che mi è rimasto dell'ultimo weekend "trek-e-fuggi", trascorso in montagna, che avrò modo di raccontarvi presto.
Now the summer starts to fly away and relax is just a memory. 
I don't miss the scorching sun and blistering heat... maybe I can miss a swim, since from now on it will be very difficult to dive into the increasingly cold sea. 
But what I miss most is what I have enjoyed very little this year: the mountain air, the view of the broad lawns and of the green giants in woods... 
That's what last "trek-and-run" weekend left me, a weekend spent into the mountains, I'll tell you soon.

Il verde è un'impagabile dispensa di energia!

Anche se tutte queste cose sono impossibili da replicare ad altitudine zero, per fortuna c'è qualche angolo di verde anche qui, da queste parti, vicino al mare.
Ed è in questi posti che di solito mi rifugio quando ho nostalgia della montagna o quando qualcosa va storto, durante la mia giornata. Solo il verde può ridarmi serenità ed energia...
Even if all these things are impossible to replicate at zero altitude, fortunately there is some corner of green here, by the sea. 
It is in these places that I usually retreat when I miss the mountains or when something goes wrong during my day. Only the green can give me peace of mind and energy...

Normalmente, chi è in vacanza al mare difficilmente si addentra aldilà della ferrovia costiera – gran parte dei turisti non conosce nemmeno il ricchissimo centro storico di Rimini! –, dove spesso si celano piccole oasi di frescura e di pace poco frequentate ma molto vicine alla spiaggia!
Sto parlando dei parchi urbani che, in alcuni casi, sono veri e propri gioielli da preservare.
Normally, those on vacation at the sea hardly walk beyond the coastal railway line – most tourists do not even know the rich historical center of Rimini! –, where small oasis of coolness and peace are kept out of sight but very close to the beach! 
I'm talking about urban parks, in some cases, they are real jewels to be preserved. 


Il lago artificiale del Parco del Gelso

In particolar modo, da poco sono affezionata al Parco del Gelso, nel centro di Bellaria, non lontano da Rimini.
Si estende per 25 ettari a ridosso della ferrovia, cosicché è praticamente quasi ignorato dai bagnanti che restano quasi sempre nelle zone a mare.
Vi si alternano grandi prati erbosi a chiazze più boscose dove quercie, roverelle, betulle, pini, ciliegi e altre specie arboree circondano un lago artificiale dove è possibile praticare (ahimé) la pesca sportiva.
La zona attorno al lago è un rifugio per numerosissime anatre, gallinelle di mare, rane... e chissà quali altri ospiti! Intorno, gli alberi sono abitati da diverse specie di uccelli di cui spesso si sentono i canti così diversi ed ogni tanto è possibile di fare qualche avvistamento insolito.
In particular, I love the "Gelso Park" (Mulberry Park), just in the center of Bellaria, not far from Rimini. 
It stretches for 25 hectares near the rail, so it is practically ignored by tourists who are almost always in areas of sea. 
There are large grassy meadows alternate with most wooded patches where oaks, birches, pines, cherry trees and other species of trees surround an artificial lake where you can do (alas) sport-fishing.
The area around the lake is a haven for many ducks, common moorhens, frogs... and who knows what other guests! 
Around it, the trees are inhabited by several species of bird whose songs you can often hear so different. Sometimes you can do some unusual sightings. 

Non si vede molto ma è una gallinella di mare che... razzola!

Una bella colonia di anatre selvatiche!


Infatti, è qui che, tra luglio e agosto, mi è capitato di incontrare per la prima volta una colonia di upupe...
Sono uccelli dal piumaggio molto vistoso ma sono molto timide e non si fanno avvicinare, ma è bellissimo ammirarle quando prendono il volo o aprono la criniera!
Peccato non avere una macchina fotografica a portata di mano...
Così un picnic o una pausa-pranzo può diventare un divertente birdwatching per osservare i comportamenti degli uccelli acquatici...
In fact, between July and August, it was here that it happened to meet for the first time a colony of hoopoes... 
They are very showy plumage birds but they are very shy and do not approach, but it's great to admire when they take off or open the mane! 
Shame not to have a camera on hand...
So, a picnic or a lunch break can be a fun bird-watching to observe the behavior of water birds...

Insomma, un rifugio per gli animali e un rifugio per me. Fortunatamente qualche oasi per noi e per i nostri amici animali ancora esiste!
In short, a refuge for animals and a refuge for me. Fortunately, some oasis for us and for our animal friends are still here!

domenica 21 agosto 2011

Lozione anti-zanzare fai-da-te / DIY anti-mosquito lotion

Domani torno a lavorare... eh sì, di già...
Ma l'estate non è ancora finita! Almeno per quello che sembra dal clima tropicale!!!
E proprio per questo, non volevo farvi mancare un mio suggerimento per qualcosa di molto utile in giornate (e nottate) così calde!
Tomorrow I'll go back to work... yep, already...
But summer is not over yet! At least for what seems with the tropical climate!
And for this, I wanted to give you my suggestion for something very useful during so hot days (and nights)!


Anche se il mio amore per la natura e per tutti gli esseri viventi è immenso, purtroppo nutro un certo odio per una specie animale un po' troppo fastidiosa per i miei gusti... la zanzara!
Even if my love for nature and all living beings is immense, unfortunately I have a certain hatred for an animal species too disturbing for me... the mosquito!

Una mia ex-collega di lavoro, nonché bravissima illustratrice e blogger che condivide la mia passione per la natura, ogni qual volta mi sentiva "applaudire" in ufficio e io le mostravo la malcapitata vittima della mia caccia, mi dava dell'assassina!!! :)
E ancora adesso a volte mi sento in colpa quando uccido una zanzara, però, non biasimatemi, non ce la faccio proprio a sopportarla!
One of my old coworker – a talented illustrator and blogger who shares my passion for nature – called me "killer" whenever I clapped in office and showed her the unfortunate victim of my hunt! :)
And even now sometimes I feel guilty when I kill a mosquito, however, don't blame me, I cannot really stand it!

Tuttavia per evitare ulteriori stragi mi sono attrezzata adeguatamente: a casa, da quando abbiamo cambiato gli infissi, abbiamo montato le zanzariere, che attualmente reputo il miglior rimedio anti-zanzare. E poi, quando sono fuori casa, porto con me il mio ultimo ritrovato: un piccolo esperimento di autoproduzione senza grandi pretese, una lozione antizanzare fatta in casa, usando pochi ingredienti facili da reperire.
However, to avoid further carnages of mosquitos, I properly equipped at home, changing fixtures and putting nets, which currently I think are the best remedy anti-mosquito. And then, when I'm away, I bring my ultimate with me: a small experiment in self-production without any claims, a homemade mosquito repellent lotion, using few ingredients easy to find.


20 ml di alcol per usi alimentari / 20 ml of potable alcohol
80 ml di acqua distillata / 80 ml of distilled water
15 gocce di olio essenziale puro di citronella / 15 drops of pure essential oil of citronella
10 gocce di olio essenziale puro di geranio / 10 drops of pure essential oil of geranium
10 gocce di olio essenziale puro di tea tree / 10 drops of pure tea tree essential oil
5 gocce di olio essenziale di melissa / 5 drops of essential oil of lemon balm


In realtà ho preso spunto qua e nella rete, dalle numerose ricette già pubblicate, mixandole e adattandole al mio gusto. Non sono esperta erborista, quindi è solo un tentativo da prendere con le dovute "pinze"... però funziona!
Certo, essendo a base di alcol e oli essenziali puri, va usato con cautela, rispettando le contrindicazioni di ciascun olio essenziale. L'efficacia di questo repellente naturale dura per un paio d'ore, meno se la giornata è piuttosto ventilata. 
Effettivamente dovrei trovare il modo per sostituire l'alcol che evapora molto velocemente, con qualcosa che si fissa maggiormente sulla pelle. Quindi l'esperimento non si può dire ancora concluso.
Ma intanto è quanto basta per eliminare tutti quei repellenti a basi sintetiche che di certo non giovano alla nostra salute!
Actually I was inspired here and there in the network, from the many recipes already published, mixing  and adapting them to my taste. I'm not an expert herbalist, so it's just an attempt to be taken with due "pinches" ... but it works!
Of course, being based on alcohol and pure essential oils it should be used with caution complying with the contraindications of each essential oil. The effectiveness of this natural repellent lasts for a couple of hours, less if the weather is quite windy.
I actually would find a way to replace the alcohol that evaporates very quickly, something that remains more fixed on the skin. So the experiment cannot be said concluded yet.
But meanwhile it is enough for me to eliminate all those synthetic-based repellents that certainly don't help us stay healthy!



Vi lascio qualche altra immagine del flaconcino in cui ho travasato la lozione, più che altro perché il design è opera di Irish, che ci sa fare molto coi pennelli, oltre che coi fornelli! Il flacone giallo era, appunto, quello di una vecchia lozione comprata in farmacia. Come al solito nulla si butta, tutto si ricicla! ;)
I leave you some other images of the bottle when I poured the lotion, mostly because the design is by Irish, who can do a lot with brushes, as well as with stove! In facts, the yellow bottle is that one of an old lotion bought at the chemist. As usual, nothing is thrown, everything is recycled! ;)



Infine vi lascio agli ultimi giorni di questo caldo agosto! Buon proseguimento e occhio alle zanzare! ;)
So have fun for the last days of this hot August! Keep an eye on mosquitoes! ;)

domenica 14 agosto 2011

Buon Ferragosto!!! / Happy mid-August holiday!!!


Felice Ferragosto a tutti!!!
Happy mid-August holiday!!! 

Finalmente da qualche giorno sono in vacanza... vacanze brevi quest'anno, giusto il tempo per godermi un po' il mare qui a due passi e poi per far visita alla mia famiglia.
Finally a few days on holiday... a short break this year, just the time to enjoy the sea here and then to go visiting my family.

Domani, Ferragosto, lo trascorrerò qui con i familiari di Irish e tanto per cambiare un po' l'atmosfera ci siamo inventati un appuntamento informale per l'ora dell'aperitivo serale per far due chiacchiere in veranda insieme... 
Tomorrow, 15th August, I will stay here with Irish' family and for changing the atmosphere we came up with an informal appointment for the evening aperitif to chat together on the veranda...

Quindi "Chefish" – Chef Irish, lo chef di casa – si è già messo all'opera, preparando piccoli sfizi vegetariani, mentre io, oltre che dargli una mano mi sono ingegnata nei dettagli.
So "Chefish" – Chef Irish , the home chef – it is already set to work, making vegetarian little yummies, while I contrived details, as well as I help him.

Quello che vedete qui sopra è un saggio delle decorazioni che metterò in cima ad una granita di anguria fatta in casa.
Si tratta della carta dell'involucro di un panettone natalizio – eh sì io conservo tutto, ma proprio tutto! – tagliata in cerchi e decorata con pennarelli a formare delle piccole fette di anguria. I bastoncini sono i classici bastoncini di bambù che si usano per fare gli spiedini, e per incollare, nastro bi-adesivo!
What you see above is an essay of which I'll put as decorations on the top of a homemade watermelon granita.
This is the wrap of a Christmas cake – yes, I collect everything, absolutely everything! – cut into circles and decorated with felt pens to form small slices of watermelon. The sticks are the classic bamboo sticks, used to make skewers, and they are glued to slices by double-sided tape!


Insomma, non ci facciamo mancare niente: fantasia e voglia di stare allegri, e felice ferragosto a chi ci vorrà imitare! ;)
In short, we do not miss anything: fantasy and desire to be happy, and Happy Mid-August Holiday to those who want to imitate us! ;)

venerdì 5 agosto 2011

1° Agosto 2011: ritorno al futuro!!! / 1st August 2011: back to the future!!!

Non sto più nella pelle dal dirvelo...
I can't wait anymore, I must tell you...


Dal primo giorno di questo mese la svolta è avvenuta!!!
Finalmente non sono più dipendente dagli autobus per i miei spostamenti urbani!!!
Non preoccupatevi, non sono rimasta appiedata, né mi sono convertita a mezzi più inquinanti.
Al contrario, ora, finalmente posso spostarmi con una e-bici!!!
From the first day of this month, the breakthrough came!
Finally, I'm no longer dependent on buses! Don't worry, I'm not on foot, or using more pollutant vehicles.
On the contrary, now I can finally move by an e-bike!




Vi ricordate quando vi avevo detto del "pezzo" mancante? Era quello che avrebbe completato quest'opera: la conversione di una normalissima city-bike in una bici a pedalata assistita!
Come? Ve lo spiego subito.
Do you remember when I told you of the missing "piece"? It was what would complete this work: the conversion of a normal city bike in an electric bike!
How? I'm telling you.



Grazie agli amici di GreenMotion (ai quali sono enormemente riconoscente per essersi prestati a quest'impresa), è possibile convertire la propria normale bici in una "super-bici".
Basta montare sulla bici un kit predisposto e collegarlo ad una batteria apposita ricaricabile tramite la normale rete elettrica.
La bici che ne deriva è pari, se non superiore nelle prestazioni alle bici a pedalata assistita attualmente presenti sul mercato!
Thanks to GreenMotion friends (to which I am enormously grateful for having provided to this work), you can convert your regular bicycle into a "super-bike".
Simply mounting a prepared kit 
on the bike and connecting it to a designated battery rechargeable via the normal power grid. 
The bike that results is equal or superior in performance to electrical bike on the market!



Ma perché cambiare la propria bici in una e-bike?
Posso elencarvi numerosi motivi:
But why to change your bikes in an e-bike?
I can list several reasons:



• innanzitutto perché è la bici alla quale siete affezionati e che non volete buttare via per comprarne una nuova ma più efficiente / first, because it is the bike you love and you don't want throw away to buy a new but more efficient one;
• poi perché sicuramente la vostra bici è quella che avete scelto con cura valutandone il peso, il modello, il colore e il prezzo (difficilmente sul mercato trovereste una bici a pedalata assistita che soddisfa tutti i requisiti di cui sopra) / secondly, because your bike is definitely the one you chose with care, evaluating weight, model, color and price – it's not so easy to find on the market a e-bike with all these requirements –;
• perché l'e-bike realizzata con il kit di GreenMotion è utilizzabile anche in modalità non assisitita, senza il problema di portarsi dietro il peso della batteria (e di una bicicletta elettrica) / because the e-bike made with the GreenMotion kit can also be used in normal mode, without the hassle of carrying around the weight of the battery – and of an electric bicycle –;
• perché si risparmia fino al 50% del prezzo medio di una bici elettrica / because you save up to 50% of the average price of an electric bike;
• perché avere una chance in più per andare più veloci senza inquinare è comodo e utile in quei casi in cui bisogna percorrere tratti di breve-media percorrenza e i mezzi pubblici non sono sufficienti, oppure in quei casi in cui il proprio fisico non sopporta pedalate lunghe e faticose... / because to have a better chance to go faster without polluting is comfortable and useful in those cases where you need to go on short and medium-lenght paths, where public transports are not sufficient, or in cases where your body cannot support tiring ride...


L'elenco non finirebbe qui, anche perché devo ancora sperimentare tutti i benefici di questa meravigliosa invenzione!
The list doesn't end up here, because I have still to experience all the benefits of this wonderful invention!

Per il momento ci vado al lavoro. Devo ammettere che è un gran sollievo non avere l'angoscia di perdere l'autobus, andare a prenderlo alla fermata, aspettare, cambiare linea e imprecare quando ci sono gli imprevisti (tipo l'autobus che non parte e che non ti apre gli sportelli perché sono bloccati, tipo l'autobus che arriva in ritardo o in anticipo, cose che ultimamente per me erano all'ordine del giorno).
Ora mi sento più libera e serena.
Certo devo essere più attenta e ligia alle regole della strada... nei luoghi di mare ci sono automobilisti spericolati e pedoni un po' storditi dal troppo sole! :)
For the moment I go to work. I must admit it's a great relief not to have the anguish of losing the bus, go and get it to stop, wait, change line and swearing when there are unexpected incidents (such as the bus don't leave and the driver cannot open the doors because they are blocked, or such as when the bus arrives late or in advance, things that recently often happened to me).
Now I feel more free and peaceful.
Of course I have to be more careful and abiding to the rules of the road... on the coastline you can find reckless drivers and pedestrians a little 'stunned by too much sun! :)

Soprattutto sono felice di poter spostarmi senza fare troppi danni all'ambiente. Sarebbe ancora meglio poter utilizzare l'energia dal sole e spero di attrezzarmi presto in questo senso.
Above all I am happy to be able to move without too much damage to the environment.
It would be even better to use the energy from the sun and I hope to equip early in this way.

L'uniche cose che mi mancheranno saranno le mie passeggiate nel parco con avvistamenti al ritorno dal lavoro (ve ne racconterò presto qualcuna) e le mie due compagne di viaggio con cui recentemente condividevamo chiacchierate e ansie in attesa della partenza del bus...
The only things I will miss my walks in the park on the way back from work with sightings – I will tell you soon – and my two traveling friends with whom we shared recently chats and anxieties waiting for the bus departure...

Per il resto è tutta salute... Viaaaaaaaaa verso la mobilità sostenibile!!! :)))
For the rest it's all healthy... Gooooooo towards sustainable mobility! :)))

P.s.: in uno dei prossimi post vi racconterò più nel dettaglio come è avvenuta la trasformazione della mia bici in e-bike documentandola con foto!
Ps: in an upcoming post I will tell you in more detail how we did the transformation of my bike with photos!

sabato 30 luglio 2011

Chi ha inventato il formaggio fuso a fette? / Who did invent cheese slices?


"Or tutti a me, una sedia e un tovagliolo!" direbbe Totò "la scienza va premiata!"
Non so voi come la pensate ma per me questo genio dell'arte gastronomica va premiato!!!
...
"Come to me, give me a chair and a napkin!" Totò – the great Italian comedian – would say "science must be awarded!"
I don't know what do you think about but this genius of gastronomic art must be awarded!!!


Odio chi ha inventato questa diavoleria!!! E pensare che da piccola ne ho mangiato talmente tanto, così come ho ingurgitato tanta altra robaccia prodotta dall'industria alimentare (e qui qualcuno avrebbe da suggerire qualcosa...).
Per un po' avevo dimenticato queste "fette" (che qui non chiamerò con il loro nome che è un marchio registrato)...
I hate who invented this devilry!!! And think that when I was a child I ate lots of this bad food from industry – someone could say something more...–.
I forgot these cheese slices for a while...


Rimaste relegate alla mia infanzia, si sono riproposte alla vista ogni qual volta son tornata a casa dai miei. Ho sempre prontamente rifiutato, ma spesso me le son ritrovate rifilate sotto forma di qualche piatto al formaggio "filante".
Poi, con mia madre ospite a casa qualche settimana fa, il formaggio fuso a fette ha fatto la sua ricomparsa.
Ebbene sì, la mia mamma purtroppo ne è dipendente... mangia quasi una fetta al giorno, con la scusa del formaggio morbido...
Ci ho riflettuto su e ho pensato che, forse, queste diavolerie creano dipendenza come tutti quei cibi che contengono grassi...
Comunque non stiamo parlando di cibo salutare, dal momento che a leggerne la composizione risulta una mescolanza di formaggi di dubbia provenienza (almeno in parte), ricca di polifosfati e altri additivi...
They were relegated to my childhood until they come back at my sight every time I went visit to my parents. I refused them each time but my mother often used them as melted ingredient for some meals.
Then some weeks ago my mother came to visit me and cheese slices made they reappearance.
Yes, unfortunately my mum is addicted to this food, she eat a slice a day, with the excuse that this cheese is softest...
So I thought about it and concluded that these devilries are addictive as that food that contains fat...
Anyway we aren't speaking of healthy food, seeing that reading ingredients this food is a mix of cheeses of dubious origin (at least in part), rich of poliphosphates and other additives...


Ma la cosa che mi urta ancora di più è un'altra: ha senso al giorno d'oggi dove siamo invasi dagli imballaggi di plastica e dai rifiuti, comprare un formaggio di cui ogni fetta è imballata singolarmente con una pellicola che non può essere riciclata?
La mia risposta è NO!
But the thing that shocks me even more is another: is sensed – today when we are invaded by plastics and waste – to buy a cheese where each single slice is wrapped with a not-recyclable film?
Of course my answer is NO!


Mi sono documentata: l'idea di incartare una per una ogni fetta è stata generata dalla necessità di far durare più a lungo la conservazione del formaggio. Mah!
L'idea di mangiare qualcosa derivata da formaggi fusi, lavorati affinché si prolunghi la stessa durata mi sembra ridicola!
L'idea che ogni singola pellicola va nei nostri rifiuti, interrata o, peggio, bruciata per tornare sotto forma di sostanze tossiche nel nostro cibo o nell'aria che respiriamo è ancora più assurda!
Sarebbe quindi opportuno evitare questi cibi super-imballati e scegliere qualcosa di più sano, più fresco e meno industriale.
Questo vale non solo per questa "invenzione" alimentare, ma per tutti gli altri alimenti super-imballati.
I documented: the idea to wrap every single slice came for the need to extend the conservation of cheese. I can't believe!
The idea of eat something derivated from melted cheeses, processed for extend the conservation is ridicule for me.
The idea of each single film going into waste, dumped or worse burned to come back as toxic substance in our food or in the air we breathe is even more absurde!
It should be better to avoid this super-wrapped food and choose something healthier, fresh and less processed.
This is valid not only for the "food invention" I've told but for all that super-wrapped food.


Vi prego, ditemi che sono stata convincente... purtroppo per la mia mamma non credo che la mia predica abbia sortito alcun effetto... :(
Please, say that I was persuasive... unfortunately for my mum, my preaching did sorted no effects... :(