mercoledì 4 maggio 2011

Incredibile natura... / Incredible nature...

Oggi ho fatto una scoperta che mi ha lasciato incredula: tornata a casa mi è capitato di passare sulla veranda di casa, dove i giorni scorsi avevo lasciato un piccolo vaso di vetro con dei fiorellini di campo.
Today I made a discovery that left me in disbelief: as I came home, I passed through the porch, where I recently left a small glass vase with flowers from fields.



Non vi allarmate! Non amo recidere i fiori, anche se quando ero bambina lo facevo perché mi son sempre piaciuti troppo. Ho cercato di salvare i fiori dalla morte sicura, visto che nei pressi del mio ufficio, come dicevo in questo post, stavano tagliando l'erba del parco... non osavo pensare di non poter vedere più questi bellissimi colori!
Allora mi son portata a casa un mazzolino di veccia dolce, lupinella comune e trifoglio pratense. Tenendoli in casa però mi sono accorta che la veccia aveva chiuso i suoi bei fiori violacei e un bel giorno, vedendo un bel sole, ho pensato di esporre il mazzolino sul davanzale... neanche mezz'ora e ho visto tutti i miei bei fiori giù, sfiniti dal caldo! :(
Ho cambiato subito l'acqua e li ho messi fuori all'ombra. Così si sono ripresi tutti tranne che i trifogli, la cui grande corolla ha piegato letteralmente il gambo... non si sono appassiti, ma non riescono più a tornare su.
E allora guardate gli steli di veccia che cosa hanno fatto... sembra che si siano dispiaciuti della cosa e abbiano cercato di tirar su i trifogli avvinghiandosi intorno coi loro viticci!!!
Fantastico!
Don't worry! I do not like cut flowers, although when I was a child I did it, because I've always liked them too much. I tried to save the flowers from certain death, as, close to my office – as I said in this post – some workers were cutting grass in the park... I did not dare thinking of not being able to see these beautiful colors anymore!
Then I brought home a bouquet of sweet vetch, red clover and common sainfoin. Keeping them at home  I realized that the vetch had closed its beautiful purple flowers and, seeing a bright sun outside, I decided to expose the bouquet on the window sill... half an hour and I saw all my pretty flowers down, exhausted from the heat! :(
I immediately changed the water and put them outside in the shade. So I was able to recover all but the clover, whose great corolla has literally bent the shaft... it wasn't really faded, but it couldn't no longer stand up.
And then look at the stems of vetch, what they did... it seems like they were sorry about clover and have tried to pull it up with their tendrils clinging around it!
Fantastic!




Scusate se la foto non rende, ma vi posso garantire che sono rimasta davvero a bocca aperta! Forse sono io che mi faccio illusioni, ma per me è come se le piante avessero comunicato tra loro!
Voi che ne pensate? Avete anche voi qualche incredibile aneddoto sulle piante?
Mi piacerebbe che me lo raccontaste!
Sorry if the photo is bad, but I can assure you that I was really amazed! Maybe it's me having illusions, but to me it is as if the plants communicated with each other!
What do you think? Do you have some incredible stories about plants? I'd like to know!

2 commenti:

Cristella ha detto...

La foto ingrandita mostra qualcosa che è difficile definire. La prospettiva pragmatica direbbe che "questa è la forza e la perfezione della natura, che agisce secondo regole che solo i botanici e gli scienziati ti potrebbero spiegare". La prospettiva di Cristella suggerisce che siamo di fronte a "poesia pura".

Danda ha detto...

Cara Cri, tu sì che mi capisci!!! :)
Sei sempre stata una persona sensibile e delicata, solo una come te può guardare i fiori e pensare che siano in grado di generare poesia!
Oggi ho dovuto buttar via quei fiori innamorati, ormai semi-appassiti, ma, perché avessero una fine romantica, non li ho separati e sono finiti insieme nella compostiera, per dare nuova vita! ;)