lunedì 18 luglio 2011

Chiusi per ferie? Macché! / Closed for holidays? Not at all!


Blog chiuso per ferie?
Macché! Magari!!!
Ogni giorno il lavoro mi fagocita e annienta ogni briciolo di forze per prendere qualche iniziativa extra.
Sopravvivo, con gli orari scombinati degli autobus per andare e tornare, con le cose da fare che si accumulano, con il caldo, con la stanchezza di mesi che inizia a farsi sentire.
Ma qualcosa di positivo e di buono c'è e ve la racconterò non appena mi arriverà a casa un "pezzo" che completerà una grande opera!
Ma non vi posso anticipare nulla, scusatemi!
Blog closed for holidays?
Not at all! Maybe!
Every day work engulfs me and destroys every ounce of strength to take some extra initiatives.
I survive, with the messed up bus schedules to go and come, with things to do that accumulate, with the heat, with the weariness of months that begins to be heard.
But there is something positive and good and I'll tell it to you as soon as I a "piece" will arrive at home completing a great work!
But I cannot anticipate anything, sorry!


Intanto a casa sono alle prese con una movimentata stagione estiva!
Back at home, I'm grappling with a busy summer!

Da un po' amici e parenti vengono a soggiornare per qualche giorno con noi.
I miei primi ospiti sono stati degli amici molto speciali che ci hanno fatto dono di una splendida compagnia, poi è stato il turno dei miei familiari, in particolare la mia mamma e la mia sorellina.
Quando un ospite va via da casa, chiunque sia, lascia sempre un gran vuoto dentro me! Mi succede sempre con i membri della mia famiglia, che vedo pochissimo, nonostante tra abbracci e baci ci siano anche alcuni momenti di discussione che passano poi in secondo piano rispetto alla gioia dello stare insieme.
For some friends and relatives come to stay for a few days with us.
My first guests were very special friends who gave us a great company, then it was the turn of my family, especially my mom and sister.
When a guest walks away from home, whoever he is, always leaves a great emptiness inside me! It always happens with the members of my family I see very few times. Among hugs and kisses there are also some moments of discussion that then pass into the background compared to the joy of being together.


Ciò che invece non è rimasto vuoto, dalla partenza dei miei, è il bidoncino della spazzatura...
Non è facile mantenere e comunicare le proprie abitudini eco-sostenibili agli ospiti!
E mentre i primi (gli amici) si sono comportati egregiamente, gli ultimi non sono stati altrettanto virtuosi...
Devo ammettere che la mia mamma (di cui ho parlato bene in un post precedente) ha un piccolo-grande difetto: quello di comprare tanto e senza pensarci su.
Quindi ho avuto in questi giorni seri problemi di gestione di eccessi di cibo e di imballi alimentari indesiderati che sono finiti nella mia spazzatura non riciclabile.
Vi racconterò presto qualche dettaglio...
La mia sorellina ha cercato, invece, di essere più attenta e mi ha costantemente bombardato di domande su dove buttare questo o quell'altro, facendomi capire che, effettivamente per alcune persone, non è facile riconoscere certi materiali per indirizzarli bene alla raccolta differenziata. Ed è ancora più difficile tenere sempre a mente, prima di acquistare una cosa, che una buona parte di ciò che stiamo acquistando potrebbe essere rifiuto!
Quindi il mio prossimo intento è quello di adoperarmi sempre di più in questa direzione: informare più gente possibile, far capire la semplicità di ogni gesto fatto non solo a favore dell'ambiente, ma anche per se stessi...
However, what isn't left empty, since my family was leaving, is the bin of rubbish...
It is not easy to maintain and communicate your eco-sustainable habits to guests!
And while the first (friends) behaved very well, the latter weren't so virtuous...
I must admit that my mom – of which I spoke well in a previous post – has a little-big problem: she buy so much and without thinking.
So these days I have had serious management problems of excess food and unwished food packaging who ended up in my not-recyclable garbage.
I'll tell you some details soon...
My little sister instead tried to be more careful and I was constantly bombarded with questions about where to throw this or that, making me realize that, indeed for some people, it is not easy to recognize certain materials to recycle well. It is even more difficult to keep in mind, before buying a thing, that a good part of what we are buying could be waste!
So my next goal is to work more and more in this direction: to inform as many people as possible, to make understand the simplicity of each gesture done not only for environment, but also for themselves...


Intanto fuori di casa mia gli spunti per scrivere sul blog non sono mai mancati. Peccato che, invece, il tempo è stato sempre tiranno e non ho nemmeno avuto modo di appuntare un pensiero al volo nel mio piccolo taccuino verde...
Intorno l'estate è esplosa letteralmente e partendo da una "notte rosa" riminese, piacevolmente e sorprendentemente affollatissima di biciclette, siamo arrivati nella seconda metà di un luglio caldo, dove condizionatori un po' ovunque sparano aria fredda anche a sproposito, la gente si affanna a raggiungere il mare facendo per ore e ore centinaia di chilometri in automobili sempre più attrezzate, sempre più grandi, sempre più... purtroppo numerose! Mentre alcuni optano per mezzi più ecologici, sempre più spesso rimettendoci la pelle a causa delle suddette auto...
Meanwhile, outside of my house ideas to write on the blog never missed.
Too bad that, instead, the weather was a tyrant and I had not the opportunity to jot down a thought in my little green notebook...
Around the summer literally exploded and from a "pink night" in Rimini, pleasantly and surprisingly crowded with bicycles, we arrived in second half of a hot July. Air conditioners shooting cold air anywhere even where no needed, people are taking pains to reach the sea driving hours and hours for hundreds of miles in cars with more and more facilities, more and more
large, more and more... unfortunately, too many! While some opt for more ecological resources, increasingly putting their own life at risk, because of the cars above...


Insomma piccoli spunti per riflessioni che spesso si perdono nei meandri della mia mente e non riescono a giungere sul blog... almeno per ora.
Ma non preoccupatevi, tengo tutto da parte e appena posso non mancherò di rendervi partecipi!
Per chi ancora c'è, fatemi sapere com'è iniziata la vostra estate e per chi è in partenza, buona estate!!!
In short ideas for thoughts that are often lost in the maze of my mind and cannot get on the blog... at least for now.
But do not worry, I'm keeping everything aside and I'll make you join in whenever I can!
For those who are still there, let me know how your summer started and for those are leaving, have a good summer!

3 commenti:

Cristella ha detto...

Danda!!!! So cosa significa dover combattere con un lavoro impegnativo fuori di casa. QUindi sono veramente felice che tu abbia trovato una parentesi di tempo per aggiornare il blog. Ho conosciuto tua mamma e la tua sorellina: manda loro un abbraccio da parte mia. Pian piano tutti i tuoi ospiti saranno "educati" dal tuo esempio. E' ciò che sta succedendo anche a me ;)
Baci baci

Caty ha detto...

Buona estate a te!

Danda ha detto...

Che bello leggere i vostri commenti! Pensavo che davvero fossi rimasta l'unica a bazzicare ancora su internet! :)
@ Grazie Cri, so che come una goccia a poco a poco può bucare anche il sasso, piano piano riuscirò a far capire le mie ragioni e a non sembrare solo una "fissata"! ;)
@ Grazie Caty, una felice eco-estate anche a te! :*