lunedì 31 dicembre 2012

Il pane di Capodanno / New Year's bread



Questa mattina ho infornato il pane per la cena di Capodanno, fatto con il lievito madre che custodisco da parecchio tempo.
Una bella treccia che ha sparso un buon profumo per tutta casa. Un profumo che mi ha fatto riflettere.
Sì, perché aspettare il Capodanno è come aspettare che il lievito madre faccia il suo corso e che la cottura si compia a puntino.
Non sai mai se la farina era quella giusta, se l’impasto lieviterà abbastanza, se farà la crosta troppo dura, se ci sarà al suo interno una morbida e porosa mollica, se si sentirà l’acidulo o un buon sapore…

Così aspettare il Capodanno… non sai mai se i sacrifici fatti durante l’anno che sta per finire saranno utili nell’anno nuovo, non sai mai se il nuovo anno si presenterà generoso o se porterà con sé momenti difficili ai quali poi magari seguiranno delle belle soddisfazioni…

Comunque sia si aspettano entrambi le cose con curiosità e speranza. Quindi il mio augurio per questo Duemilatredici è che i futuri 365 giorni profumino di soddisfazioni, di emozioni calde come l’amore e l’affetto di chi ci sta vicino, che dietro la spessa crosta, l’asperità delle difficoltà, ci sia sempre un momento in cui ci si possa distendere, respirare e sorridere.

Buon Anno Nuovo

Danda

This morning I baked the bread for New Year's dinner, made with natural yeast I kept for a long time.
A beautiful braid that spread a good scent into the whole house. A fragrance that made ​​me think.
Yes, because waiting for the New Year is like waiting for the yeast to take its course and for the bread perfectly cooking.
You never know if the flour was right, if the dough widen enough, if the crust will be too hard, if there will be an internal soft and porous crumb, if you feel the sour or a good taste ...

So waiting for the New Year ... you never know if the sacrifices made during the year will be useful in the new year, you never know if the new year will be generous with you or will bring difficult moments after which then maybe there will be some great satisfactions ...

However you will expect both things with curiosity and hope. So my wish for this 2013 is that the next 365 days will smell of satisfactions, hot emotions such as love and affection of those around us, that behind the thick crust, the roughness of the difficulties, there will be always a moment when you can relax, breathe and smile.

Happy New Year

Danda

4 commenti:

Danda ha detto...

Thank you so much my lovely Sooz and a happy happy new year with all your dreams coming true! :-)

Danda ha detto...

and sorry, I removed your comment for a mistake. I'm still bad my android device! :-/

chiara stinghi ha detto...

che bel pane e che bei pensieri verdi!!! wow... grazie della vistia di seguo..

Danda ha detto...

Ciao Chiara, benvenuta nel mio blog, sono contenta che ti piaccia. Non sono una foodblogger, però mi cimento nell'autoproduzione, quindi ti verrò a trovare spesso! ;)