mercoledì 10 ottobre 2007

Controllori? Paura eh?

Finalmente un nuovo post! Chiedo scusa a tutti, per le mie lunghe assenze, ma ogni giorno è sempre più difficile avere dei ritagli di tempo per scrivere!
Il titolo fa pensare a quelle scenette, tipo Aldo, Giovanni e Giacomo sul tram, dove Aldo è un “portoghese” che, fingendosi Aieie Brazov, viene beccato dal controllore (alias Giovanni) senza biglietto ed esige il documento , supportato da un vecchietto (Giacomo) che si impiccia della vicenda creando ancora più confusione… vi ricordate? Che ridere!
Ma stavolta i malcapitati saranno gli autisti, perché strano a dirsi, quest’oggi si sono visti in giro alcuni (più di uno!) controllori di linea!!! E qui scatta la vendetta di chi come me subisce tutti i giorni i ritardi del trasporto pubblico romano! C’è chi lo addebita al tempo, chi al traffico, chi alla mancanza di fondi e chi alla mancanza di senso del dovere della categoria autisti!
Sostengo sempre che i mezzi pubblici sono gli unici a poterci salvare da quello che io chiamo “l’ingorgo universale”, fine che faremo davvero a breve se non la smettiamo di prendere la macchina anche per fare 200 metri di strada.
Ma ciò che ho sentito stamattina, proprio da uno di questi controllori mi ha lasciato molto perplessa. Parlando dei ritardi degli autobus ad un certo punto ha suggerito: “Ma signorì allora perché non si fa un motorino o ’na macchinetta?”
Bene, proprio uno che dovrebbe essere un fautore del trasporto pubblico, salvaguardare i diritti dei passeggeri o almeno cercare di difendere il proprio lavoro e settore, cosa propone? Di non usufruire più dei mezzi pubblici??? Da non credere… a voi i commenti!

Danda

7 commenti:

irish people ha detto...

e per chi non lo ricordasse ecco lo spezzone con la scenetta del "controllore"...

http://it.youtube.com/watch?v=raE_sMhspgM

MisterCrama ha detto...

E chi l'ha detto? Quello fa l'autista, mica è il Pecoraro Scanio de noatri? Tanto lui scarrozzerebbe con l'autobus pure vuoto...

Danda ha detto...

Mistercrama, sei sempre ipercritico...miiii!
Hai solo pubblicato una parte dei tuoi commenti sul mio post! Non vale! Esci allo scoperto!
Io scrivo non per me, altrimenti i miei pensieri me li terrei dentro, ma per gli altri, e chi mi conosce sa che sono lenta in tutto... però vale il detto chi mi ama mi segua!
Se vuoi ti lascio spazio come co-autore! Così puoi pubblicare le tue parole in libertà!

Niky Rocks ha detto...

tipo quella di un grafico che propone alla casa editrice per cui lavora: "E se facessimo un libro senza copertina?"

Marco ha detto...

Beh...lo ha fatto perchè cosi i mezzi tra un pò li useranno solo i dipendenti stessi....un pò come gli aerei dell'Alitalia :-)

Danda ha detto...

Ehilà Niky e Marco!!!
Benvenuti!
Mmhhhh... ma chi sarebbe un grafico così pazzoide???
Una cosa è certa, di matti ce ne sono e coloro che gestiscono i mezzi pubblici lo sono davvero!
Pensate a quelli che progettano i percorsi degli autobus: come dice qualcuno, sembra che loro gli autobus non li prendano proprio, e chi ha qualche dubbio si faccia un giretto sul 314 (sulla strada che porta al centro commerciale Roma Est). Date un'occhiata a dove sono le fermate sulla fantomatica Collatina! Lì c'è tutta la creatività delle menti progettuali del trasporto pubblico romano. Provare per credere! ;-)

valeria ha detto...

Concordo su tutto, ma spesso credimi Danda, non dipende solo da chi gestisce il trasporto pubblico. nel quartiere dove vivo le strade sono strette e a senso unico e le macchine sono parcheggiate su entrambi i lati e stamattina un camion di consegna si è fermato in doppia fila e l'autobus...si è incastrato fra il camion e le macchine!!!! risultato: strada bloccata per almeno una decina di minuti, persone che sbraitavano e clacson che suonavano a più non posso...