domenica 25 agosto 2013

Il Ricigufo / The Reowl





Chi di voi mi segue anche sul mio profilo personale di Facebook, Twitter o Instagram*, lo conosce già, il 'Ricigufo', il mio mitico animaletto di tetrapack, stoffa e altri materiali, che l'ottobre dello scorso anno riscosse un gran successo, fra bambini e adulti che parteciparono al laboratorio di Mani Tese per il 'mese delle famiglie' in piazza Cavour a Rimini.
Those of you who also follow me on my personal profile on Facebook, Twitter or Instagram *, already know, the 'Reowl', my mythical animal, made with tetrapak, fabric and other materials, which in last October was a great success, among children and adults who participated in the workshop of Mani Tese for the 'families' month' in Cavour square at Rimini.

Se alcuni amici, vedendo questa foto in alto, lo scambiarono per un gigantesco totem nel mio giardino, i bambini invece si appopriarono di questa figura nella loro mente dove la mescolarono assieme alla loro più fervida fantasia, e con le loro manine seppero moltiplicarla in un esercito di strani gufi e gufetti colorati, ognuno diverso dall'altro e tutti andarono via contenti con la loro fantastica creazione...
If some friends, seeing this pic, mistook him for a giant totem pole in my garden, the children put this figure in their mind where they mingled it with their wildest imagination, and their hands were able to multiply it in a army of strange colored owls and little owls, each one different. So everybody went away happy with their fantastic creation ...

Non avrei mai pensato di creare qualcosa che riscuotesse un tale consenso fra i più piccoli...
I never thought to create something that shaken up such a consensus among the young ...

Sapete benissimo che io non amo il tetrapak, questo mostro creato per sostituire il vetro, che, ok, avrà i suoi vantaggi, in termini di peso e quindi di trasporto ed economicità, ma con tutti gli espedienti utilizzati per ottenere dal suo smaltimento materiali da riutilizzare, non si dimostra così ecologico, almeno per me... Ma questa è un'altra storia e se volete ne riparleremo più avanti.
You know very well that I do not like tetrapak, this monster created to replace the glass, which, okay, will have its advantages in terms of weight and then transport and economy, but with all the tricks used to get from its disposal new materials, it's not so eco-friendly to me ... But that's another story and if you want I'll tell you more on that later.

Comunque qualcuna di queste scatole infernali capitano anche a me in casa ogni tanto.
However, some of these infernal boxes finish at home every now and then.

Mi ritrovavo un cartone di succo d'arancia, questa volta. Bisogna premettere che per questo lavoro, più grande è la scatola di tetrapak, meglio è, anche se si ottengono simpatici risultati anche da quelle un po' più piccole.
I found a carton of orange juice this time. It must be stated that for this work, the larger the tetrapak box is, the better it is, although nice results are obtained also from those ones a bit 'smaller.

Quindi, serve poi della stoffa (la mia avanzata da un vecchio pantalone consumato) che va tagliata a zig zag. Il cartone va lavato e schiacciato per praticare dei tagli seguendo una sagoma ben precisa e poi va ridata la sua forma, piegandolo in alcuni punti (un po' complicato dire come).
So you need also the fabric – mine left from an old worn pants – that must be cut in a zig zag pattern. The cardboard should be washed and squashed to practice cuts following a precise shape and then it must given back its shape, folding it in some points (it's difficult to say how).

Infine con la colla si riveste il cartone, si colorano i punti scoperti con pennarelli coprenti, si crea il 'faccione' del gufo con un coperchietto un po' grande, tappi, bottoni e piccoli altri oggetti di scarto a fantasia. Per esempio, il becco del mio gufo era un pezzo di un vecchio orecchino...
Finally with the glue cover the carton, color with markers covering the nakedness, create the 'big face' of the Owl with a large cap, little caps, buttons and other small items saved from waste in fantasy. For example, the beak of my owl was a piece of an old earring ...

Così, ecco un'esperienza divertente per i più piccoli sviluppando la fantasia e manualità, ma anche quella dei grandi, che devono aiutare a tagliare il cartone con le forbici e a piegarlo. Poi può essere un gioco o una semplice decorazione, visto che i gufi attualmente sono tanto di moda! ;-)
Il tutto per dirvi che a volte basta trovare quello che c'è in casa, osservarlo, maneggiarlo, per scoprirne forme nascoste e possibili nuovi utilizzi, poi il resto vien da sé.
So, here is a fun experience for children developing their imagination and dexterity, but also that one of adults, which should help children to cut the cardboard with scissors and bend it. Then it may be a game or a simple decoration, because the owls are currently so fashionable! ;-)
All this to tell you that sometimes you just find what you need at home, observing it, handling it, to discover hidden forms and new uses, then the rest comes by itself.



*Per seguire i miei profili personali potete richiedere la mia amicizia su Facebook o Twitter, oppure cercando 'dandaworld' su Instagram / To follow my personal profiles you can request my friendship on Facebook or Twitter, or by searching for 'dandaworld' on Instagram



Nessun commento: