mercoledì 15 luglio 2009

Evviva, il primo fiore! / Hurray, the first flower!


Come la mia nuova amica/blogger Luby, gioisco anch’io nel vedere oggi il primo fiore dei miei pomodorini!!!
La cosa è da festeggiare, perché stavo perdendo le speranze.
As my new blogger friend Luby, I am very happy to see the first tomato flower blooming!

Un po’ di tempo fa, esattamente il cinque aprile scorso, ho piantato alcuni semi di pomodorini ciliegino per avere poi un po’ di frutti da raccogliere d’estate. Io e il mio compagno siamo golosissimi di pomodorini e, avendo una dieta prevalentemente vegetariana, capirete che il pomodoro è l’ingrediente fondamentale dei nostri piatti.
Sometimes ago, exactly the past fifth of April, I planted some cherry tomato seeds for collecting some fruits in summer. My mate and me are very fond of cherry tomatoes and, having a mostly vegetarian diet, you understand that tomatoes are fundamental ingredients of our meals.

Pur avendo a disposizione un giardino non tanto grande, ho dovuto scegliere la coltura in vaso, poiché il giardino è occupato – un po’ disordinatamente – da piante di vario genere messe a dimora da nostri parenti che abitano nello stabile. Inoltre il giardino è perennemente infestato da vegetazione spontanea e da parassiti e insetti difficili da mandare via. Avrebbe bisogno di una bella pulizia!
Even having available a not so big garden, I had to choose to grow them in pots, because garden is occupied – a bit in a disarray – by various kinds of plants grown by our relatives who live in our building. Moreover the garden is constantly infested by spontaneous vegetation, parasites and insects hard to keep away. It needs a deep cleaning!

Prima di acquistare vasi capienti, quindi, ho utilizzato i contenitori di cartone delle uova per far germogliare i semi in casa, vicino ad una finestra. È stata davvero un’esperienza meravigliosa veder crescere le piantine di un verde quasi accecante!
Before buying large pots, therefore I used some eggs carton boxes to grow seeds at home, near a window. It really was a marvellous experience to see growing little plants of a light green!


In seguito, dopo che le piantine avevano raggiunto quasi i dieci centimetri di altezza, ho tagliato le scatole delle uova in tanti ‘vasetti’ quanti erano gli scomparti occupati dalle piantine e, notando che al di sotto le radici avevano bucato il cartone, ho deciso di piantarli nella terra così com’erano, distanziandoli un po’, tanto il cartone si sarebbe poi decomposto. Infatti consiglio vivamente di fare così per qualsiasi semina: le piantine non si rovineranno quando deciderete di metterle in vaso!
Then, after having raised almost ten centimetres height, I cut egg carton boxes into little pots, the same number of the compartments in which plants were, and, noting that roots had made holes in the carton, I decided to plant them all together in soil, giving them some distance, and trusting in the decay of carton itself.

Ad ogni modo, lo spazio non era tanto ed, infatti, ho poi capito che forse avevo piantato troppi semi e troppo vicini gli uni agli altri. Però le piantine si sono ugualmente sviluppate, soprattutto in altezza ed io ho eliminato quelle un po’ più deboli. Ho guidato la loro crescita iniziale con delle ‘fettucce’ di bambù riciclate da un vecchio cestino del pane. E ora eccole qua. Oggi mi regalano il primo fiorellino giallo!
Anyway, space wasn’t enough and then I understood that I planted to much seeds near one to other. But the little plants grew the same, especially in height and I eliminated those weakest ones. I drove their first growing with some bamboo strips, recycled from an old bread basket. So here they are. Today they give me the first flower as a gift!


Ma in agguato ci sono tanti predatori! Preventivamente – non ricordo dove l’avevo letto – ho piantato tra gli spazi liberi dei gruppi di piantine dell’erba cipollina, che dicono allontani insetti fastidiosi. Ma evidentemente non è stato sufficiente poiché quando è cominciata la stagione calda le foglioline hanno cominciato a coprirsi di strani piccoli solchi bianchi. Strano a dirsi, sotto e sopra le foglie e nella terra, non si sono visti bruchi o insetti, salvo qualche moscerino girovagante.
But some predators are ambushing! To prevent them – I forget where I’ve read it – I planted some chives in between the little tomato plants, they said that this herb keeps away annoying insects. But probably this wasn’t enough, because when summer began the little leaves began to be covered by strange little white tracks. It was strange, I never saw caterpillars or insects over or under the leafs and in the soil, except some midges flying around.


Ho, quindi, eliminato le foglie bacate e sembrava che le cose andassero meglio. Ma a distanza di qualche settimana mi sono ritrovata un altro tipo di attacco: macchiette rosso ruggine su alcune foglie inferiori. E poi un ingiallimento generico sempre nella parte inferiore delle piantine. Questa cosa forse può essere anche naturale poiché il sole è forte e le foglie inferiori sono più deboli.
Altri problemi meno evidenti, qua e là qualche foglia mangiucchiata.
So I eliminated the worm-eaten leaves and it seemed thing was going better. But after some weeks I found another attack: some red rust specks over the lower leaves. And a general trend to become yellow even in the lower part of plants. This could be normal for the hot sun and the weakness of lower leaves. Other less evident problems are some eaten leaves hither and yon.


Con Luby sono un po’ preoccupata della presenza di questi insetti che infestano le nostre piantine di pomodoro… lei però ha individuato i colpevoli, io no!
As Luby I’m somewhat worries about the presence of these insects infesting our tomato plants… she has singled out the guilty creatures, but me don’t!

Avete qualche idea di cosa possa danneggiare le piante? Ci aiutereste molto!
Qualche giorno fa Vivere Verde, tra i suoi formidabili consigli, ci ha parlato di un insetticida naturale. Devo provarlo assolutamente. Speriamo che vada bene. Altrimenti cercherò la causa – e spero la soluzione – in un libro sulle coltivazioni biologiche che ho trovato in svendita in un cesto di un negozio qui al lungomare. Quando l’ho visto non ho esitato a prenderlo.
Come ho già detto in un commento, la soluzione deve essere naturale. Ciò che coltivo dev’essere bio al 100% sennò non lo voglio!
Have you any idea of what is damaging our plants? You would help us a lot!
Some days ago Vivere Verde, among her extraordinary suggestions, tell us about the recipe for a natural bug spray. I have absolutely to try it. And hope to work! Otherwise I’ll found the cause – and I hope the solution – in a book about organic growing I found in sale in a shop at the seafront. When I saw it I couldn’t wait to buy it.
As I said in a comment, solution must be natural. What I grow must be 100% organic, or I don’t want it!

18 commenti:

Carla ha detto...

Ciao Danda! Grazie per avermi fatto visita.

Un ecosalutone, a presto, Carla

Danda ha detto...

Ciao Carla, il piacere è tutto mio! Il tuo blog è molto bello e verrò a visitarlo lo stesso, magari lasciando qualche commento! :)
Abbiamo molte cose che ci accomunano, compreso l'amore per le terre nordiche, oltre che quello per la natura.
Adesso aggiornerò il mio blogroll e poi ci si vede presto! Ciao e grazie!
:Danda

luby ha detto...

eccomi!
^_^
mi piace tantissimo l'idea del contenitore delle uova da invasare interamente!!!! copiata!

e vedrò di informarmi per il tuo problemino di foglie.

la miscela insetticida da preparare a me non ha mai funzionato però :(
ha solo un effetto di breve durata purtroppo, dopo 5-6 gg il problema riappare in todo.forse è per piccoli attacchi °_°

complimenti per i fiorellini nati!
un bacio luby
a presto e buon fine settimana!

Gio ha detto...

Chissà come saranno buoni i tuoi biopomodori :) (io li adoro e mi piacerebbe poterne piantare). Buona lotta contro gli animaletti, un abbraccio

luby ha detto...

ancora io...:P

le mie ipotesi...
x l'ingiallimento delle foglie:
clorosi fogliare =
eccesso di calcare nel terreno, mancanza di ferro,
potassio, zinco o azoto.

x le macchie tipo ruggine =
sembrerebbe la "ticchiolatura"

per le cure basta una piccola ricerca su internet.

ciao!

Danda ha detto...

@ Luby, sei grande!
Grazie mille per le tue delucidazioni, sei stata molto precisa e veloce.

Forse l'acqua con cui innaffio è troppo calcarea, ma non credo di poter rimediare a questo. Mentre, il terriccio l'ho comprato in un vivaio, mi hanno detto che per coltivare era ottimo. Forse dovrei aggiungerci qualche microelemento... fertilizzanti naturali o compost?

Invece per quanto riguarda la 'ticchiolatura' ci sono due possibilità: la prima è che il fungo si sia formato per ristagno d'aria (visto che questo lato in cui sono esposti i vasi è rovente il pomeriggio); un'altra ipotesi è che si sia propagato da una rosa piantata in giardino che sta di fronte ai vasi. Questa necessita di una urgente potatura, allora, e poi mi converrà eliminare le foglie attaccate dei pomodorini. Per fortuna non sono tante! Ho letto che si può intervenire anche con prodotti bio a base di equiseto.
Sono contenta di averti suggerito un sistema per la semina. Ho saputo che funziona anche con i tubi in cartone della carta igienica... da provare!

@ Gio, tieni le dita incrociate per i miei pomodorini bio! Se il raccolto sarà buono conserverò qualche semino per l'anno prossimo e se vuoi te lo spedirò! ;)

Grazie amiche mie! A buon rendere! Un abbraccio e un bacio a tutte!

Max T ha detto...

Ciao Danda, a proposito dei tuoi pomodorini di dico quel che so e cosa farei.
Premetto che non sono un agronomo e che non è banale individuare la causa del malessere delle tue piantine e soprattutto risolvere il problema.

Per l'ingiallimento delle foglie le cause potrebbero essere molteplici: carenza di minerali, insufficiente esposizione al sole, innaffiature eccessive o insufficienti, presenza di funghi o batteri. Mentre per la ruggine è probabile che si tratti di un fungo o di un batterio.

Da quel che vedo, le piante sono troppo fitte, dovresti diradarle. Approfitta per eliminare quelle più esili e danneggiate lasciando un pò di aria fra di loro.
Smuovi un pò la terra senza danneggiare le radici in modo che il terreno si ossigeni e lascia asciugare un pò il terreno tra una innaffiatura e l'altra (il terreno mi sembra troppo bagnato!)

Se l'ingiallimento fosse dovuto a carenza di minerali potresti correggierlo dando un pò di urea o meglio sangue di bue; contiene azoto e ferro.

Inoltre proverei a trattare con un pò di verde rame, la sera, con uno spruzzino, evitando i fiori. Il trattamento dovrai ripeterlo un paio di volte.
Per il verde rame e il sangue di bue dovrai andare in una agraria.
In quella dove mi servo io, in alcuni giorni al mattino, c'è un agronomo al quale si possono chiedere consigli. Se trovi un agraria ben organizzata forse anche dalle tue parti sono in grado di darti qualche suggerimento. Potresti approfittare per mostrargli una delle piantine che hai estirpato. Le altre eliminale.

Ciao e tanti auguri per i tuoi cigliegino.

me ha detto...

Ciao Danda! Per quel che posso vedere, le macchie scure sulle foglie dei tuoi pomodorini potrebbero essere dovute alla "septoriosi", una malattia fungina.

http://www.freschissimi.com/pagine%20hobbistica/guida/pagine_malattie/septoriosi.htm

Non mi sembra la ticchiolatura che credo attacchi di più gli alberi da frutto.

Qualche consiglio sulla difesa con metodo biologico la trovi qui:
http://www.sito.regione.campania.it/agricoltura/difesa/fitopatologia/pomodoro_pieno/pomodoro_septoriosi.htm

Penso comunque che alle tue piante gioverebbe essere diratate. Vedi le foglie ingiallite in basso? Significa che non ricevono luce. Lo stesso fatto di avere piante esili e molto alte significa che si protraggono in alto in cerca di luce.

La tua idea di riutilizzare i vasetti delle uova è molto nobile ed ecologically correct ma potrebbe anche essere la causa del problema: le malattie fungine spesso derivano dalla situazione malsana dovuta a troppa umidità e all'uso di contenitori non sterili. Poca ventilazione del terreno + tanta umidità = funghi...

Parole sante quelle di Max T sull'usare il rame: è utile anche nel conferire resistenza alle fragili foglie delle giovani piante.
Su con il pollice verde!

Luca and Sabrina ha detto...

Capisco la tua emozione nel vedere spuntare quel primo fiore! Non abbiamo la fortuna di avere un giardino a Bologna, ma finchè ho vissuto a Rimini con i miei, siamo sempre stati circondati dal verde e il verde è un colore che ho dentro. In compenso abbiamo un terrazzo che è diventato un piccolo vivaio e abbiamo piantato tutte le erbette aromatiche. Le curiamo come se fossero delle creature, e quando le vediamo rigogliose siamo davvero felici. Giorni fa abbiamo notato che le foglioline della menta erano un po' sciupate, pare che siano state attaccate da qualche piccolo insetto, fatto sta che un vicino di casa ci ha dato delle pastiglie che vanno immerse nella terra. Servono a cambiare il "sapore" della terra, così che gli insetti che l'hanno attaccata si allontanano immediatamente. Stiamo osservando i miglioramenti, se funziona davvero, festeggeremo anche noi!
Un abbraccio da Sabrina&Luca

Danda ha detto...

@ Caro Max, ci speravo davvero in un tuo intervento e grazie davvero! Anche se non sei un agronomo si può ben dire che sei un esperto, dal momento che tu stesso hai come passione il coltivare e ci riesci anche bene, a vedere dal tuo blog!

Valutando le cause da te elencate direi che si può escludere tranquillamente l'insufficiente insolazione. Mi sentirei di escludere anche l'eccessiva o insufficiente acqua, poiché il terreno è proprio scuro di suo. Lo innaffio quasi ogni giorno, con eccezione delle giornate un po' più fresche e nuvolose e ho l'abitudine di dare al massimo un litro d'acqua a vaso. Credo che sia a questo punto mancanza di minerali. Devo quindi provvedere con i rimedi da te indicati.

Anche io ho pensato di eliminare le piantine più deboli, ed è ottima l'idea di portarne una in un'agraria... ce n'è una proprio qua vicino.

Per il verde rame, invece non so. So che è un metodo usato anche nelle coltivazioni biologiche, ma non vorrei non saperlo dosare. Comunque è un elemento di natura minerale. Vedrò...


@ Ciao Mirna, anche t con un bel commento utilissimo! E grazie per avermi linkata anche sul tuo blog! Appena posso darò un'occhiata più approfondita ai siti che mi hai suggerito.

Vedo che sei d'accordo con Max e sono sicura che avete entrambi ragione sul fatto che le piantine vadano diradate. Come a lui ti rispondo che temo nell'usare il verde rame: l'ho visto utilizzare anche nell'agricoltura intensiva e non so se sia proprio adatto per piccole coltivazioni in vaso... del resto il mio quest'anno è solo un esperimento...

Sui vasetti potresti avere ragione... non avevo pensato che avrebbero potuto trasformarsi in terreno fertile per... i funghi!!! Bene, allora smuoverò un po' la terra e vedrò come va lì sotto!


@ Luca & Sabrina, benvenuti! Mi fa piacere che non sia solo io a gioire delle piccole cose belle di cui a volte non ci si accorge nemmeno!
Nelle città come questa c'è molto verde e tanta gente è abituata anche a coltivarsi il proprio orticello in giardino... chissà se mai riuscirò... Ma anche coltivare in vasi dà grande soddisfazione e ogni piantina è davvero una piccola creatura!
Dovrò anch'io cercare di migliorare il "sapore della terra", cercherò un prodotto ad hoc e vi farò sapere, l'importante è che sia naturale!


Grazie a tutti, infine, per i vostri preziosi suggerimenti! Mi sono serviti a fare un quadro della situazione e quindi ora non devo più esitare, ma azionare un tempestivo pronto soccorso verde!!! Come dice Mirna... "Su con il pollice verde!!!"

Layla ha detto...

Hi Danda!

Great to hear about your tomato plants!
Not sure if you solved the probmel already?

You have them muuch too close - too many in the same pot!
so them troubles start (it's the same with lettuce & other plants), especially if there is a lot of rain, as rain can cause mold/fungi & such, some say chemicals in acid rain can destroy the protective layer on the surface of plants

That is why we have tomato plants under a 'roof' (plastic, alas - but better than spraying with chemicals!) In Slovenia, it is either a small roof for tomato plants or spraying with chemicals!

we have some tomato this week already, will try to get some pics! :)

wishing you good produce too!!

Layla ha detto...

Danda, I consulted my Mum, the expert: she said put just one plant into fresh soil, into a big pot or bucket, or into the garden.
The plant gets quite big, even if the cherry tomatoes are small!
(we had them some years too, in the garden)
She agreed the plants are doing poorly because they don't have enough soil!
so, wishing you good success with this!

Layla ha detto...

Mum took a look at your tomatoes: she said maybe just 3 plants in one of these containers would be okay-ish, but you have to change the soil (get soil for plantlings or use some garden soil+good compost, from last year or so).

It would be MUCH better to put the plants individually or 2 together into bigger & deeper pots!
(Mum plants 2 together, about 20cm apart, & gives them 1 stick to hold on to, some say just 1 plant is better)

if it gets yellow it's due to lack of nutrients (not enough soil) & from rain it gets black..

valeria ha detto...

Credo che sia una bella soddisfazione però vedere crescere il proprio "biopomodoro".
Riguardo i consigli non posso permettermi, non sono una grande esperta :(
baci
http://sullarottadimaqrollelgaviero.wordpress.com/

Danda ha detto...

Hi my dear Layla, thanks so much to you and your mother for suggestion!

Surely you're right, there are too many plants in the two pots, and my mistake belongs to the fact that this is the first time I experiment to growing vegs myself.
In a first time, when I planted seeds I thought that only few seeds would have spread, I couldn't imagine what would have been happen after that!

But now I fear to move them, they are in bloom... I can stress them, especially because here weather is too hot! What do you think about?
And then I need to buy a lot of pots more... I don't have enough space... I'm worried I'll have to throw 'em away...

Yesterday I remove some little yellow plants, and put them in the compost bin. Now they have more air to breath, I hope that it was enough. And I'll put another bit of soil or compost, this weekend, I'll see...

Don't worry for rain, pots are under the shelf of the roof. I water them apart.
I absolutely don't want to consider chemicals to grow my plants!!! ;)

So thank you again for having wished me success and giving me so precious information! You were very kind!

I'll let you know how tomatoes will grow! Take care :)

Danda ha detto...

Eh, cara Vale!!!
Come vedi non è semplice crescere in modo biologico la verdura, però ci si prova. Quello che infatti ho cercato di trasmettere è che questo è un esperimento che tutti possono fare, anche sul proprio balcone. Se ci si riesce poi, tanto meglio. L'esperienza verrà col tempo!

Layla ha detto...

Hey Danda!

Sorry I didn't reply before - at the time when I wrote my Mum looked at your pics & said you could still move them - she says you can still move the plants even if they flower (she did that too), you need to take care not to upset the roots - carry the soil & roots with hands into the bigger container. This is easier if each plant is in its own small pot.

If you can't move them, put compost (or any bio fertilizer) on top!

You did everything right to this stage - they just need to be grown separately much earlier - first in small and then in bigger pots!

It is also great that you have them under a roof!

You could maybe reuse some old pots or ask neighbours/relatives if they have any? Or at least just try having just 3 plants in one container? How many do you have now?

Danda ha detto...

He he!
Don't worry Layla...

I fear that I cannot move plants anymore... tomatoes are growing, even if still green! So I removed the most fragile ones and still have a good number of them in pots.

But they are growing better now. I removed attached leaves and then added some soil again. Next days I'll add compost. I have to sitf it before!

Next year I'll be more careful planting single plants in single pots! I'll have to do a big store of pots indeed! Our relatives have theirs but I can't ask them, because they grow veg themselves the same! I'll try to search something secon hand or I'll reuse other containers!

So stay tuned... give me a pair of weeks and I'll show how's going growing my tomatoes! ;)