lunedì 1 settembre 2008

Appunti di viaggio / My journey diary - 11 Aug 2008

Eccomi alla seconda parte delle vacanze, un secondo viaggio verso l’alta Italia, in Trentino, Val di Non. Non sono sola, questa volta mi accompagna la mia dolce metà, finalmente in ferie. Scappiamo dal caos riminese di ferragosto, alla ricerca di un’oasi di tranquillità, dove possiamo respirare aria buona e fare passeggiate nella natura.
Per caso, quasi, avevamo scelto su internet un B&B a Revò, sul lago di Santa Giustina. Ci ispiravano il nome che richiama un’atmosfera “incantata”, e la certificazione “Ecolabel”. Avevamo deciso di andarci in treno per risparmiare benzina e per sentirci meno oppressi dal movimento degli esodi vacanzieri in autostrada. Così, documentati sui trasporti locali in maniera approfondita tramite web e fatto il biglietto, affrontiamo un viaggio di circa 400 km in Intercity, fino a Trento. Stranamente il treno parte puntualissimo (eh eh, sarà perché deve andare in Germania?) e arriva in orario a destinazione dopo aver attraversato l’intera Pianura Padana e poi essersi inoltrato pian piano tra le montagne. Durante il viaggio, abbiamo avuto modo di vedere numerose campagne dotate di impianto mini-eolico, mentre nelle varie stazioni, fa piacere vedere che le FS hanno adottato la raccolta differenziata, che però risulta quasi del tutto ignorata dai passeggeri.

Intanto il tempo è passato velocemente leggendo e ascoltando musica. A Trento ci aspetta un altro treno, questa volta un collegamento locale su ferrovia elettrica, la Trento-Malè. Quasi tutti i treni sono modernissimi e dotati di aria condizionata e porte che si aprono solo a richiesta. Scendiamo a Cles da dove partono bus per le diverse località, tra cui Revò, ma la gentilissima conduttrice del B&B ci viene a prendere in auto. Appena fatta la sua conoscenza ci rendiamo conto che è una persona squisita e molto cordiale.

Così chiacchierando lungo gli otto km che dividono le due città, la signora ci racconta del suo B&B: la certificazione Ecolabel non è una novità per la sua casa, visto ha già da tempo avuto l’impianto termico a pannelli solari. Ora si sta cercando di dotare gli appartamenti di nuove tecnologie che dovrebbero comportare una certificazione ambientale maggiore, sempre a livello europeo. Effettivamente qui, lanciando i nostri sguardi intorno, notiamo che gli abitanti del Trentino sono molto più attenti all’aspetto del risparmio energetico. Quasi tutte le case hanno sul tetto i pannelli solari! Quasi sempre tre elementi per ogni edificio.
Così parlando di questo e altri argomenti, giunti alla casa che si trova sulle pendici di una collina tra altre residenze e campi di mele, ci viene presentato il nostro appartamento. Ma, visto la nostra curiosità in materia d’ambiente, ci viene concesso un piccolo tour del cantiere di ristrutturazione di una parte della stessa casa. Questa sarà ripensata per trattenere il calore. In pratica è stato studiato un rivestimento esterno che lascerà un’intercapedine riempito di isolante. Così la parete viene ad avere uno spessore di circa 70 cm! Inoltre l’interno sarà completamente rivestito in legno, i pavimenti sopraelevati per permettere il passaggio delle condutture di riscaldamento e impianti vari tra cui la ventilazione naturale (un po’ come nelle ‘domus’ degli antichi romani). In più la nuova parte del B&B avrà una stanza comune con camino dove sarà possibile trascorrere bei momenti condivisi con i padroni di casa e gli altri ospiti.
Beh, dobbiamo ammettere che già con queste premesse siamo invogliati a tornarci, ma quello che più ci lascia incantati (e che ho sorvolato inizialmente di dire) è la stanza dove alloggeremo per questi prossimi cinque giorni: un vero e proprio appartamento, con stanza da letto, soggiorno e angolo cottura, bagno con disimpegno/lavanderia, salottino tv e un soppalco in legno su cui un lettino in più è illuminato dall’alto di un lucernario. Ogni dettaglio è curatissimo, sembra una di quelle case che vedi nelle riviste di arredamento: la tavola è ben apparecchiata, la biancheria ricamata, tutto secondo gusto e toni chiari che esprimono la personalità della padrona di casa. Una persona radiosa che preferisce trattare gli ospiti come tali e non come clienti!
Dopo pochi minuti trascorsi a chiacchierare con lei e aver fatto la conoscenza del marito, ci sentiamo già quasi in compagnia di persone conosciute da sempre!
Al momento di essere lasciati soli ammiriamo l’appartamento increduli e troviamo numerosi depliant e libri da sfogliare per programmare e goderci le prossime giornate. Un piccolo album desta la nostra attenzione. È il libro degli ospiti. All’interno ci sono rime, disegni e pagine di elogi, in particolare per la cura nella colazione, di cui tutti sembrano rimasti entusiasti! Quindi, ci immergiamo nei preparativi dei prossimi giorni in questo nido accogliente sui fianchi delle montagne trentine…

Here’s the second part of holidays, a second trip to the high Italy, Trentino, Val di Non. I am not alone this time, I was accompanied by my mate, finally on vacation. We escape from the chaos of August in Rimini, searching for an oasis of tranquillity, where we can breathe good air and then walk in nature.
By chance, we had chosen on the Internet a B&B in Revò, on Lake Santa Giustina. We was inspired by the name that recalls an ‘enchanted’ atmosphere, and by the ‘Ecolabel’ certification. We decided to go by train to save gasoline and to feel less oppressed by the movement of holidaymakers exoduses on motorways. Thus, documented in depth through web on local transport and with tickets purchased, we face a journey of about 400 km in Intercity, to Trento. Strangely the train leaves in time (eh, eh, will it be because it has to go to Germany?), and arrives at its destination on time after crossing the Po Valley and then going slowly toward the mountains. During the trip, we have seen numerous campaigns with mini-wind power pales, while at the various stations, we are pleased to see that the FS have adopted recycling facilities, but they are almost totally ignored by passengers.
Meanwhile, time has passed quickly reading and listening to music. At Trento we expect another train, this time on a local rail electricity, Trento-Malè. Almost all trains are modern and equipped with air conditioning and doors that open only on request. Our last stop is at Cles from where buses depart for the various localities, including Revò, but the kind master of the B&B is waiting for us there and she gives us a lift by car. Just knowing her, make us realize that she is a delicious and very cordial person.
So chatting along the eight km which divide the two cities, the lady tells us of her B&B: ‘Ecolabel’ certification is not new to her house, that has been provided some times ago with solar panels heating system. Now they're trying to equip the apartments with new technologies that should lead to a greater environmental certification, also a European one. Indeed here, flipping around our eyes, we see that the inhabitants of Trentino are much more attentive to energy saving. Almost all the houses have rooftop solar panels! Often three elements for each building.
So talking about this and other topics, we came to the house that is located on the slopes of a hill between residences and fields of apples, so we are brought to our apartment. But, due to our curiosity about environment, we are guided to a small tour of the restructuring yard of part of the same residence. This will be rethought to retain the heat. In practice a skin has been studied, according to leave a inner space filled with insulation. Thus the wall has a thickness of about 70 cm! In addition, interiors will be completely covered with wood, floors will be raised to allow the passage of heating pipes and various facilities including natural ventilation (like in a ‘domus’ of the ancient Romans). In addition the new part of the B&B will have a common room with fireplace where you can spend beautiful moments shared with the hosts and other guests.
Well, we have to admit that already with this background we are encouraged to return here, but what leaves us more enchanted (and I have flown over initially to say) is the room where we will stay for these next five days: a real apartment, with a bedroom, a living room and a kitchenette, a bathroom with a disengagement / laundry, TV and a sitting room and a wood loft on which a bed enlightened from a skylight. Every detail is well cared for, it seems one of those houses you see in furniture magazines: the table is well set, bed with embroidered linens, all set with taste and clear tones that express the personality of the owner. A radiant person who prefers to treat guests as such guests and not as customers!
After a few minutes chatting with her and having met her husband, we feel in such as a company of people who you have always known!
At the time of being left alone we incredulous admire the apartment and find numerous brochures and books useful to plan and enjoy the next few days. A small album is catching our attention. It is the guestbook. Inside there are rhymes, drawings and pages of praise, particularly for care in breakfast, which everybody seem enthusiastic! Then, we concentrate in preparing next days in this cozy nest on the sides of Trentino mountains …

Nessun commento: