lunedì 9 marzo 2009

RIFIUTILE, Rimini, Aprile/Marzo 2009

Marzo sembra essere non solo il mese del risveglio della natura, ma anche quello del risveglio delle iniziative attente alla sua salvaguardia!
March seems to be not only the nature awakening month, but also the month in which there are lots of happenings about environment saving!

Oggi, presso la Sede Provinciale di Rimini, in piazzale Bornaccini, 1, si inaugura Rifiutile, “Laboratorio per donne con recupero materiali”.
Si tratta di un’intelligente rassegna di incontri per “Creare divertendosi, utilizzando oggetti che diversamente sarebbero spazzatura!”.
Today, at the Province Centre of Rimini, in Bornaccini Square n.1, there will be the inauguration of Rifiutile, “Women laboratory of art from waste recovery”.
It’s a smart occurrence of meetings for “Enjoying creativity, using objects that differently would be trash!”.


Sono 9 incontri che si terranno il lunedì, il mercoledì e il venerdì nella seconda e quarta settimana di marzo e nella terza di aprile, nell’orario dalle 14,30 alle 17,30. In particolare:
• il 9, 11 e 13 marzo si terrà un laboratorio di scultura, giochi per bambini e idee libere;
• il 23, 25 e 27 marzo si lavorerà alla creazione di arredamento, lampade, soprammobili, mensole, sedie, specchi e posacenere;
• il 20, 22 e 24 aprile si creeranno costumi, abiti, gioielli e accessori.

There will be 9 dates that occur on Monday, Wednesday and Friday in the second and fourth weeks of March and in the third one of April. In particular:
• On 9, 11 and 13 March there will be a laboratory for sculpture, kid’s toys and free ideas;
• On 29, 25 and 27 March the focus is on creation of furniture, lamps, ornaments, consoles, chairs, mirrors and ashtrays;
• On 20, 22 and 24 April, you’ll can create costumes, clothes, jewellery and accessories.

La rassegna è organizzata dalla Mutoid Waste Company, un “gruppo di riciclatori capaci di riutilizzare i rifiuti urbani trasformandoli da rottami in opere d’arte”. I materiali utilizzati, sono i più vari: ferro, plastica, gomma, fibra di vetro, alluminio, rame ed ottone. “Un costante flusso di mutazione accompagna non solo l’ideazione ma la raccolta stessa dei materiali, la tecnica di lavorazione e l’attuazione fino alla rifinitura degli oggetti”.
The event is organized by Mutoid Waste Company : “a group of recyclers able to reuse urban trash turning them from scraps to art”. Lots of material can be used: iron, plastic, rubber, glass fibre, aluminium, copper and brass. “A continue flow of mutation is the complement of the ideation and recovering of material itself, as long as the realization and the finishing of objects”.

Avete questi pomeriggi a disposizione? Allora che aspettate! Via libera alla creatività! E non preoccupatevi se siete a corto di materiale! Potrete portare il vostro materiale (se siete un po’ WALL•E come me) o vi sarà tranquillamente fornito dagli organizzatori che si assicureranno di saper far utilizzare bene gli attrezzi e insegneranno le semplici tecniche di unione dei diversi materiali!
Do you are free this evenings? What are you waiting? Give the start to creativity! And don’t worry if you are poor of materials! You can bring yours (if you are such a WALL•E like me) or thing will be furnished from the organization. They will assure that you could well use tools and will teach simple fusion techniques for every material.

Segreteria e informazioni / information office:
Tassinari Donatella
e-mail d.tassinari@provincia.rimini.it

Qui potete scaricare il programma. / Here you can download the schedule of the event.

Bellissima occasione! Peccato che per me è un orario impossibile, ma spero di avere la testimonianza di qualcuno che vi possa prendere parte!
Vorrei ringraziare la carissima Cristella per la gentile segnalazione: Cristella, sei sempre super attenta alle occasioni golose per Danda! ☺ A presto!
It’s a nice occasion. It’s a pity I can’t go there, but I hope I can have the testimony of someone who can participate!
I want to thanks the lovely Cristella for having gently informed me: Cristella, you always care of greedy occasions for Danda! ☺ See you!

6 commenti:

Layla ha detto...

Sounds like an interesting experience!

For what can be recycled and reused, it is still best to reuse & recycle.. For what is left, art can be a beautiful way of creating something special from something 'not-so-special'!

One of my dreams is to be able to make art from what others would see as 'garbage' too!! :)
/& at times, I already have!:)/

Danda ha detto...

Hi Layla!
Yes, it sounds amazing!

I can't be there, but I think that everyone who has a bit of creativity (and some time for hobbies) could invent objects and forms of art from garbage!
Web always helps to find techniques and ideas.

There are also good books especially in DIY stores!
Check there and let me know! ;)

Cristella ha detto...

Carissima Danda, anch'io non riesco a partecipare, ma sono lo stesso una gran riciclona. Probabilmente risento dell'educazione ricevuta dai miei genitori, che passarono momenti di vera miseria: in casa nostra non si butta via niente, tutto può tornare utile. Mi piace molto tricottare, così come faceva la mamma, riutilizzando golf già usati. Mi piacerebbe imparare a cucire a macchina per fare la "stilista" con quanto trovo nell'armadio (anche perché sono una donna yo yo, e ad ogni stagione cambio la taglia...

Ciao, un bacione

Danda ha detto...

:D
Grande Cri!

Anche il riuso dei vestiti è importante!
L'abbigliamento è uno dei settori che fa più danni all'ambiente e spesso non ci pensiamo. Ci piace cambiare look continuamente ma non ci rendiamo conto quanti rifiuti creiamo!

Fortunatamente esistono persone creative come te. Anch'io quando ero più magra ho fatto spesso incetta di abiti nel guardaroba di mia madre (anche lei non butta via niente... ma proprio NIENTE!). Adesso cerco di comprare abiti che non siano particolarmente alla moda, per farli durare di più.
Non faccio grandi acquisti durante l'anno e mi limito a 2/3 capi. Cerco di evitare le fibre sintetiche. Ma su questo potrei scrivere un post!

Intanto è bello saper lavorare a maglia o all'uncinetto! Anch'io vorrei imparare ma il tempo è tiranno. Mentre 2 anni fa mi sono cimentata a cucire interamente a mano un abito medievale con gli scampoli di velluto derivati da tende... non è da sartoria però è venuto molto carino e sono stata molto soddisfatta! :D

Layla ha detto...

WOW, Danda, did you sew your own medieval dress?!! I so admire you!
Can you post a photo someday?

(I had to use the dictionary, so I hope I understood it right!)

I used to wear my mother's or aunt's (or even Grandpa's) old clothes when I was younger, still wear some cardigans by my Mum!
(I was once asked if I bought a little cardigan Mum made in Sportina?!:) a girl at the Uni admired it!)

I bought some clothes at 'sales' in the past too, but now I try to only buy the necessary.. and natural fibres too, if possible..

Danda ha detto...

Yes, you well understood it, Layla! :)
Sorry if I haven't always the time for the double version of comments!

I'm not very clever in sewing, so if you could see the sewing points they look as much as medieval! LOL
I used it in a medieval dinner party at home with some friends and one of them, which is an academic teacher of medieval history, appreciated it and said that my dress was very similar to that ones of XIV century!!!
Surely I'll post a picture, I must take one of it! ;)

Great to hear from you that you're fond of second hand clothes! I think that old are better than new, because once there were more cures in sewing (especially in hand made) and clothes weren't so serialized as now. Sometimes they look as high fashion clothes, as your friend was thought!!!

Now, when I want to buy a new dress I look for natural fibres as you do, i.e. cotton, even better if organic, linen or 100% wool. It's very difficult to find but the search is totally worth!

It's a good suggestion for a new post, isn't it? ;)