sabato 19 aprile 2008

Spesa Bio-Eco n°2

La scorsa volta, dopo la mia riuscita ricerca di detersivi ecologici in quel di Rimini, avevo annunciato che avrei riproposto il mio conto bio-eco qui nel blog ogni qual volta fossi andata fare la spesa.
Ovviamente non è che tutte le settimane vado a fare la spesa nel supermercato bio, che sarebbe il massimo per me, ma come collocazione il negozio trovato non è proprio alla portata di mano...
Quindi ho deciso di andarci ogni qual volta debbo comprare qualcosa di importante, qualcosa il cui consumo è a lungo termine e ogni volta che nel normale supermercato non trovo prodotti che mi soddisfino abbastanza dal punto di vista dell'impatto ambientale.

Oggi avevamo bisogno di un po' di prodotti per l'igiene personale, poi alla fine io e Irish P. ci siamo soffermati a comprare qualcosa in più... ed ecco il conto... un po' salato per due sportine piene, ma ora vi spiego il perché:



• Carta igienica ecologica 8 maxi rotoli (con confezione biodegradabile) € 5,40

• Carta casa ecologica 2 maxi rotoli (con confezione biodegradabile) € 2,65

• Deodorante per il corpo, 100 ml, "con sostanze vegetali", aderente al programma LAV contro i test animali, certificato ICEA e certificazione gestione sistema ambientale ed energie pulite, confezione in cartone e PE € 9,00

• Lozione dopo barba, 100 ml, componenti naturali 90%, aderente al programma LAV contro i test animali, certificato ICEA e certificazione gestione sistema ambientale ed energie pulite, confezione in cartone, vetro e tappo in plastica € 12,00

• Dentifricio alle 13 erbe, ingredienti naturali, no derivati animali, no coloranti, 100 ml, confezione in cartone e tubetto in alluminio € 6,30

• Detergente intimo al profumo di marsiglia, con aloe biologico e tensioattivi vegetali, 250 ml, certificato ICEA, conforme all'AIAB, flaconcino in PET € 6,50

• 425 g di carote, 2 limoni, 2 cipolle tutto sfuso e biologico € 2,42

• Cornflakes biologici 375 g cotti a vapore, senza zucchero, confezione in plastica per alimenti non definita € 2,50

• Pasta gramigna semintegrale grano duro biologica 500g, confezione in plastica per alimenti non definita € 1,10

• Pane bauletto biologico di farro 400g, confezione in plastica per alimenti non definita € 2,30

• Crema di carciofi biologica con olio extravergine d'oliva 170 g in vasetto di vetro € 4,20

• 4 succhi di frutta biologici pera e pesca, 200 ml a bottiglia, confezione in cartone e due bottiglie vetro, € 1,85 la confezione.

Totale spesa € 58,07

Alla fine dei conti si può notare che le cose più costose sono i cosmetici fatti di ingredienti vegetali, (a volte il prezzo di questi supera il doppio), ma noi crediamo che ne valga assolutamente la spesa, data la certificazione dettagliata che essi recano con sé e il tipo di confezione riciclabile.
Un punto in meno va invece agli alimentari la cui confezione non reca simbologia di nessuna sorta di recupero, ma il loro prezzo è quasi equivalente a quello dei prodotti non biologici.
In realtà conviene sempre comprare gli alimenti freschi e sfusi, quando si può, proprio per evitare il continuo consumo di imballaggi, portandosi le proprie sportine ecologiche e riponendovi i sacchetti di carta.
Per questa volta ci siamo limitati a soli tre tipi di ortaggi perché prima avevamo già fatto spesa al mercatino di Viserbella dove abbiamo scoperto che qui si fa consumo delle mandorle nuove in acqua e sale (mah... come saranno???)
Confermo che è bello fare la spesa in maniera eco-sostenibile, perché fa bene alla salute, alla propria terra e anche alle tradizioni locali! Un saluto e al prossimo eco-conto!

Nessun commento: