giovedì 16 ottobre 2008

Come ne “La Volpe e la Bambina” / As in “The Fox and The Child”


A volte penso al mio rapporto che ho con la natura, così particolare, così sentito e qualcuno potrebbe dire così “esagerato”…
Sometimes I think the relationship I have with nature, particularly so deep and someone might say so "exaggerated" ...

Mi piace il contatto con il verde, camminare sull’erba, sentire il profumo della terra, osservare i fiori nei loro minuscoli e precisi dettagli, abbracciare gli alberi, immaginare in loro dei veri e propri esseri. La vista della maggior parte degli animali mi commuove e mi sorprende ogni loro movimento, verso o sguardo inaspettato. Trattengo il respiro di fronte alla vista di vallate spettacolari, di cascate, di baie incontaminate, ma anche solo guardando le sfumature del cielo, i giochi dell’acqua del mare, il movimento che crea il vento, i guizzi del fuoco, il cielo stellato nel buio totale.
I like contact with the green, walking on grass, feel the scent of earth, observe the flowers in their tiny and precise details, embrace the trees, imagine them in real beings. The view of most animals makes me move and I surprise all moving, sound or unexpected sight they make. I hold my breath in front of the spectacular views of valleys, waterfalls and pristine bays, but also just watching the nuances of the sky, the games of the sea, movement that the wind creates, the flash of fire, the starry sky in the total dark.

So che ci sono, come me, tante persone che provano gli stessi sentimenti e persone che per gli animali e per la natura sentono e fanno anche di più, ma ci sono anche, purtroppo persone meno sensibili, che restano indifferenti di fronte a quello che la Terra ci mostra e che addirittura provano gusto nell’uccidere gli animali e nel deturpare l’ambiente. Tante persone, ancora troppe.
I know there are, like me, many people who experience the same feelings and people who feel even more and make for animals and nature, but there are also, unfortunately, less sensitive people, which remain indifferent in front of what the Earth shows us and people who even prove taste in killing animals and polluting the environment. Many people, still too many.

Allora se avete un figlio e temete che perda il senso dell’appartenenza a questo pianeta straordinario, oppure se siete voi stessi che da tempo non riuscite a provare più queste emozioni, provate a vedere il film “La Volpe e la Bambina”. Resterete affascinati e stupefatti da tante cose.
So if you have a child and fear he/she is losing the sense of belonging to this extraordinary planet, or if you yourself don’t prove more these emotions since a long time, try to see the film “The Fox and The Child”. You’ll remain fascinated and amazed by many things.

Una bambina vive con la famiglia in una vallata in mezzo alle montagne e nei boschi e si diverte un mondo in mezzo alla natura, scrutando ogni cosa e avventurandosi in mezzo ai boschi, all’inseguimento degli animali. Così conosce una volpe e la segue e la segue finché non diventa sua amica. Vive così in sintonia con questo animale imprevedibile e intelligente e quasi si fa volpe anche lei con la sua capigliatura rossiccia e arruffata…
Supera alcune paure che le sembrano insormontabili e il suo amore per la volpe le fa sconfiggere la solitudine e la tristezza. Finché l’istinto umano di fare propria ogni cosa non la sovrasta e come la volpe ha tentato di farle conoscere il suo mondo lei tenta di fare la stessa cosa con l’animale, ma in modo brusco e avventato, come è spesso insito nel nostro essere.
Alla fine la bambina scopre il grande divario tra la natura umana e l’essere animale e capisce che questo bisogna saperlo comprendere rispettare, fino in fondo, a costo di perdere quella che le poteva essere sembrata una vera amicizia!
A girl lives with his family in a valley in the mountains and woods and enjoys a world in the midst of nature, scrutinizing everything and adventuring in the middle of the woods, in pursuit of animals. So she knows a fox and follows and follows her until it becomes her friend. She lives so in tune with this unpredictable and intelligent animal and almost she becomes at least fox herself with her ruffled reddish hair...
She exceeds some fears that seem insurmountable and her love for the fox makes overcome loneliness and sadness. As long as the human instinct to do everything own property dominates her and when the fox tries to make know her world she tries to do the same thing with the animal, but in a so sudden and reckless way, as it is often inherent in our being.
In the end, the child discovers the great gap between human nature and animal being and she understands that this must include respect know, up in basically, at the cost of losing what could seem a true friendship!


Il film – la cui regia è di Luc Jacquet – è delicato e vivace al tempo stesso e lo scenario mozzafiato è dietro l’angolo: è stato interamente girato nel Parco Nazionale d’Abruzzo! Come non renderci conto che una natura incontaminata non è nei nostri sogni, nelle foto di un libro, nei fotogrammi di un film? Può essere vicino a noi, nel parco della nostra città, nel bosco dietro la collina, nel giardino di casa, nella nostra regione… basta essere un po’ ingenui, meravigliarsi, osservare con gli occhi di un bambino.
E quindi rispettarla e proteggerla come se fosse una vera nostra amica.
Questo mi ha ricordato il film!
The film – which direction is by Luc Jacquet – is delicate and lively at the same time and the breathtaking scenery is around the corner: it was entirely shot in the Parco Nazionale d'Abruzzo (Abruzzo, Italy)!
How can we realize that nature is not only in our dreams, in photos of a book, in the frames of a film? It may be close to us, in the park of our city, in the woods behind the hill, in the home garden, in our region... just be a little naive, wondering, observing through the eyes of a child.
So respect it and protect it as if it was our true friend.
This the film recalled to me!

6 commenti:

madreterra ha detto...

Cara Danda...non sei l'unica che ama abbracciare gli alberi ;-)
A volte mi devo trattenere perchè ho paura di passar per pazza...non tutti possono capire.
Per quanto riguarda il film di cui parli ricordo di aver visto il trailer. Ma sembrava un film con un brutto finale e allora non mi sono osata vederlo. Da quanto racconti tu sembra invece un film da guardare perchè lascia un segno...e mi sa che mi hai convinta ;-)

Danda ha detto...

Ciao carissima!
Che bello un'altra persona che si comporta con gli alberi (e immagino con tutta la natura) come me!
Ci prendono per matte? Mah, chi se ne importa? Prima o poi capiranno il perché! ;-)
Beh, non so se lo scorso weekend hai visto il film, ma effettivamente c'è una scena alla quale mi sono dovuta mettere le mani sugli occhi! Però tutto si risolve bene alla fine...
Sabato, invece ho visto un altro bellissimo film, Wall-e! Ne parlerò presto!
Un abbraccio... da estendere e diffondere anche alle altre creature di... MadreTerra!
;-Danda

madreterra ha detto...

No non l'ho ancora visto! Anche di Wall-e me ne hanno parlato bene...devo vedere pure quello allora!
W le pazze come noi ;-) meno male che esistiamo!
Un bacio

Danda ha detto...

Allora questo weekend potrai sbizzarrirti!
Non riesco a postare ancora su Wall-e a causa degli impegni di lavoro... ma ti assicuro che è da non perdere soprattutto per il messaggio ecologico ma anche per il divertimento che offrono le scene, anche con un po' di commozione e per l'accuratezza dell'animazione che è davvero arrivata a livelli di un realismo pazzesco!
Io mi sono molto emozionata e devo ammettere a volte che mi sento un bel po' folle!
Ma sì, evviva noi... hai ragione!
Sono molto felice di condividere queste emozioni con te! :D

trailsshoppers ha detto...

the movie looks interesting!

trailsshopers.blogspot.com
salesshoppinglistcollector

Danda ha detto...

Yes, it is very interesting and unusual movie. I hope you'll enjoy it, thank you for your comment.