lunedì 30 marzo 2009

“Non c’è trippa per gatti” dicono a Roma! / ‘There’s no tripe for cats’ they said in Rome

Questo non è un post sui modi di dire romaneschi, ma uso questo detto solamente perché rappresenta bene una situazione in cui i ‘gatti’ siamo noi, quei cittadini che vorremmo fare una raccolta differenziata come si deve, e la ‘trippa’ (che, anche se a me non piace, è un cibo succulento per i felini) in questo caso sarebbe un adeguato sistema di raccolta dei rifiuti…
E ora racconterò il perché di questo strano paragone.
This is not a post about how to say in Roman dialect, but I use this saying only because it well represents a situation where the ‘cats’ are us, those citizens who would like to recycle as it should be, and the ‘tripe’ (which food is succulent for cats, even if I do not like it) in this case would be a proper system of waste collection...
And now tell you why this strange comparison.


Giovedì scorso c’è stato un ennesimo incontro – un’apprezzata iniziativa organizzata dal Comune di Rimini – tra i cittadini dei quartieri e delle frazioni della città, (in questo caso il quartiere 5), e i tecnici della raccolta differenziata della municipalizzata locale che gestisce lo smaltimento rifiuti. Non vi dirò tutto quello che è successo perché ultimamente il rapporto tra le due parti è molto in tensione a causa dell’ampliamento dell’inceneritore di cui si occupa lo stesso ente.
Last Thursday there was yet another meeting - a popular initiative organized by the Comune di Rimini - between citizens of the districts and villages of the city (in this case, the district 5), and the technicians of the waste recycling service which operates as for the local waste disposal. I won’t tell you everything happened because recently the relationship between the two parts is in tension due to enlargement of incinerator in which the same body deals.

Ma mi piacerebbe esprimere il mio disappunto per quanto riguarda il progetto illustrato da Hera per la raccolta domiciliare dei rifiuti nella fascia turistica di Rimini.
È questa una fascia che interessa la mia abitazione. Qui, per i tre mesi estivi la vita tranquilla degli abitanti è a dir poco sconvolta dall’afflusso turistico, che, è vero, porta vivacità e ricchezza alla città, ma allo stesso tempo, e mi dispiace ammetterlo, porta spesso disordine e noncuranza dell’ambiente. Così d’estate si vedono più spesso i cassonetti stradali traboccanti di rifiuti di ogni tipo, mischiati anche dove andrebbero invece differenziati. A volte i rifiuti sono lasciati fuori, per strada e spesso nei pressi dei punti di raccolta gli odori non sono proprio gradevoli. E che dire delle sagre e delle feste come la fantomatica “notte rosa”?
But I would like to express my disappointment in the illustrated project by Hera home for the collection of waste in the tourist ‘belt’ of Rimini city.
In this belt there’s my house. Here, for the three summer months the peaceful life of the inhabitants is, to say the least, shocked by tourists who, it is true, bring liveliness and richness to the city, but at the same time, and I regret to admit it, often bring disorder and carelessness. So in summer you can see more often on the road trash bins overflowing waste of all kinds, even mixed where they should be separated. Sometimes waste is left out, often on the street and around the collection points smell aren’t pleasing. And what about the festivals and celebrations such as the elusive ‘Pink Night’?


Inoltre, la fascia turistica, che è individuata a ridosso della ferrovia, verso il mare, è costellata di numerosissime strutture alberghiere che spesso non sanno come gestire i rifiuti (e a volte non ne hanno neanche voglia, come abbiamo avuto modo di ascoltare dai presenti alla riunione). Tuttavia, da un paio d’anni queste sono state obbligate a fare la raccolta differenziata di vetro, organico, carta e imballaggi leggeri (plastica, alluminio e acciaio).
In addition, the tourist belt, which is located close to the railway, towards the sea, is dotted with numerous hotels that often do not know how to manage the waste (and sometimes don’t even want, as we heard from people attending the meeting). However, a couple of years ago hotels were been obliged to make the separate collection of glass, organic, paper and lightweight packaging (plastic, aluminium and steel).

A partire poi dalla scorsa estate, noi residenti, che inizialmente avevamo solamente i bidoni stradali di vetro e carta oltre quelli dell’indifferenziata, abbiamo potuto gioire per l’attivazione della raccolta degli imballaggi leggeri con nuovi bidoni gialli lungo i nostri viali.
Starting then from last summer, we, the residents, –who initially had only on the road recycling bins of glass and paper over those of unrecycled – were able to rejoice in the activation of the collection of light packaging with the new yellow bins along our paths.

Quando è stato annunciato dai media che sarebbe stato attivato un sistema di raccolta domiciliare, abbiamo accolto la notizia come un progresso straordinario! Chi come me ha a cuore questo problema, sa che questo sistema è l’unico in grado di risolvere in maniera drastica problemi come abbandono ed eccessiva produzione di rifiuti ed errori di conferimento nei cassonetti con compromissione del materiale da riciclo!
Oltre a questo, poi, ultimamente, eravamo venuti a sapere, della proposta di chiudere il coperchio dei bidoni con un sistema a serratura con chiave. Questo sistema, ad ogni modo, secondo me, è abbastanza controverso nella nostra situazione, perché va associato ad una meticolosa campagna informativa e seguito da una riduzione della tariffa sui rifiuti (argomento per ora ancora non affrontato).
When it was announced by the media that a doorstep waste collection system would be activated, we welcomed the news as extraordinary progress! Anyone who has this problem to heart, knows that this is the only system capable of tackle problems such as drastic abandonment and excessive production of waste and errors in throwing in bins with the compromising of recycled material!
Besides this, then, ultimately, we came to know of the proposal to close the lid of the bins with a lock with a key. This system, however, in my opinion, is quite controversial in our situation, because it should be associated with a meticulous recycling campaign and followed by a reduction of the tariff on waste (subject not yet addressed for now).


Nonostante l’entusiasmo iniziale con cui ci siamo recati a questa riunione pubblica, contenti di conoscere il nuovo progetto, siamo invece definitivamente rimasti molto delusi, man mano che ci sono state illustrate le modalità.
Despite the initial enthusiasm with which we went to this public meeting, happy to hear of the new project, we were instead permanently very disappointed, as we were shown how.

La zona turistica, infatti, è stata suddivisa in due zone parallele alla costa, dove la raccolta domiciliare avverrà in modi diversi. Nella fascia più a ridosso del mare (in pratica tutti gli edifici delle utenze domestiche che si affacciano sul lungomare) saranno consegnati, casa per casa, nelle unità abitative sotto i quattro appartamenti per stabile, due bidoni da 30 litri per la raccolta di vetro e indifferenziato e due tipi di sacchi per la raccolta di carta e degli imballaggi leggeri. Mentre, per quanto riguarda la fascia interna fino alla ferrovia (che è quella che ci riguarda personalmente), sarà consegnato il solo bidone grigio, sempre da 30 litri (!) dei rifiuti indifferenziati.
The tourist area, in fact, has been divided into two zones parallel to the coast, where the doorstep collection will take place in different ways. In the range closer to the sea (practically all the buildings of households that face on the seafront) will be delivered home to home, in residential units under stable for four apartments, two cans of 30 litres for the collection of glass and undifferentiated waste and two sacks for the collection of paper and light packaging. While, as regards the range until the inner rail (which is the one that affects us personally), will be delivered only the grey bin, always from 30 litres (!) for unsorted waste.

Vi lascio a questo punto riflettere sul mio stato d’animo conseguente…
La mia prima reazione voleva essere quella di alzarmi e andare via dalla sala, ma mi sono trattenuta perché volevo sentire i pareri degli altri presenti. E le reazioni non del tutto positive non sono tardate ad arrivare. Sono emersi tanti dubbi e perplessità sulle modalità, sugli orari, sulle multe, sulla fine che fanno i rifiuti. Gli argomenti non sono stati completamente sviscerati dai tecnici, che hanno risposto affermando comunque la bontà del servizio.
I leave you now reflect on my state of mind resulting ...
My first reaction would be to get up and go away from the hall, but I was detained because I wanted to hear the view points of others. And early reactions, not entirely positive, came. Many doubts and misgivings were revealed about the way how, schedules, fines, and the end of wastes. The arguments weren’t completely eviscerated by the technicians who responded by confirm, however, the quality of service.


Io, personalmente ho fatto il mio intervento chiedendo il perché ancora una volta, la cosa più trascurata in tutto questo sia la raccolta del rifiuto organico!
Ho raccontato ai tecnici che a casa facciamo da tempo ugualmente la raccolta dei rifiuti umidi portando il sacchetto biodegradabile carico (spesso col rischio che si rompa per strada) al di là della ferrovia, dove sono i bidoni marroni. Ho specificato che la quantità di organico che produciamo è nettamente superiore a quella delle altre frazioni di raccolta, come loro stessi hanno confermato nelle slide di presentazione (il 30% di tutto l’ammontare dei rifiuti), e che invece l’indifferenziato che in due produciamo ogni quindici giorni è di soli 8 litri di volume!
I, personally, did my speech by asking why again, the most overlooked in all this is the collection of organic waste!
I told the technicians that at home since a year we collect wet waste indeed, bringing load biodegradable bags (often at the risk that they break in the street) over and above the rail, where there are the brown bins. I specified that the amount of organic waste we produce is much higher that the other parts of the recycling, as they themselves have confirmed in presentation slides (30% of the amount of waste), and I said also that instead the undifferentiated waste we produce in two are only 8 litres of volume every two weeks!


Ci crederete che mi hanno un po’ guardato con stupore? Si capisce! E non ho avuto modo di raccontare loro quanto stia facendo per la riduzione dei rifiuti senza fare grandi sacrifici! Pensate che un signore mi ha obbiettato, erroneamente, che l’organico puzza, per esempio se si buttano gli scarti del pesce. E da esperienza so che non è affatto vero, perché tutti gli avanzi di cibo puzzano se si decompongono in assenza di ossigeno e quindi solo se si raccolgono in modo sbagliato! Ma era chiaro che non c’era modo di farglielo capire. Mi meraviglia che al giorno d’oggi ci siano ancora persone scettiche ad adottare stili di vita più consapevoli per non voler rinunciare alle loro cattive abitudini di sempre!
Do you believe that I was looked with amazement? It is easy to understand! And I did not have the time to tell them how much we’re doing to reduce waste without great sacrifices! Think that a gentleman reproached me, erroneously, that the organic waste smells, for example if you throw scraps of fish. And from experience I know that is not true, because all the leftovers of food smell if they decompose in the absence of oxygen, and then only if you collect in a wrong way! But it was clear that there was no way to make him understand. I wonder today there are still sceptical people who don’t adopt conscious lifestyles because they don’t want to give up their bad habits forever!

Insomma, ho espresso ai presenti tutta la mia preoccupazione: consegnando alle famiglie il solo bidone da 30 litri per la raccolta domiciliare dell’indifferenziato, e venendolo a prelevare tutti i giorni, non si fa altro che disincentivare la raccolta differenziata e si dà, al contrario, la possibilità di buttare più rifiuti che andranno in discarica o inceneritore, invece di avviare la gente a fare meno rifiuti! Ditemi se ho torto!
In short, I expressed to presents all my concern to delivering the families only the 30-litres bin for the collection of unrecycled waste which they’ll draw every day. It discourages the recycling and gives, on the contrary, the possibility of throwing more waste that will go to landfill or incinerator, rather than involving people to make less waste! Tell me if I’m wrong!

Il dibattito acceso si è concluso con l’idea generale che quanto sarà fatto non debba essere un qualcosa di definitivo e io me lo auguro vivamente! Questi incontri con la cittadinanza volevano essere un motivo di confronto, di reciproci suggerimenti. Anche se ho apprezzato enormemente lo sforzo di ascoltare i cittadini da parte delle istituzioni, ho paura che d’ora in poi si farà un passo indietro. E se a questo punto non ci saranno dati gli strumenti per permettere a tutti di riciclare bene i rifiuti, allora ci resta solo la riduzione, se vogliamo raggiungere gli obiettivi prefissati dalla legge.
The debate ended with the general idea that what will be done doesn’t have to be something final and I hope it very much! These meetings with citizens wanted to be a ground for comparison, of mutual suggestions. Although I greatly appreciated the effort to listen to the people by the institutions, but I fear that from now onwards we will do a step backwards. And if the tools to enable everyone to well recycle the waste wouldn’t still be given, then waste reduction only remains, if we want to achieve the aims set by law.

65% di raccolta differenziata entro il 2012
65% recycling by 2012

Quindi rimbocchiamoci tutti le maniche e lavoriamo per mettere a dieta i nostri bidoni, ridurre i rifiuti e riciclare quanto più possiamo e nei modi, ahinoi, disponibili!
So to all of us, get our sleeves and work to make our bin diet, reduce waste and recycle as much as we can and in these available ways, blimey!

9 commenti:

valeria ha detto...

Non c'è niente da fare... sembra che le istituzioni debbano fare un favore a chi ha "il pallino dell'ambiente" quando non si rendono conto che il favore lo fanno anche a loro stessi...

Danda ha detto...

Ebbene sì, cara Valeria.
In generale, un buon sistema di riciclo dei rifiuti gioverebbe non solo a me o agli ecologisti incalliti, ma a tutte le altre persone, visto che innescherebbe un sistema virtuoso in cui le materie prime seconde inizierebbero a costare meno e verrebbero più utilizzate nei cicli produttivi, ridurrebbero lo sfruttamento delle risorse e l'inquinamento, toglierebbero di mezzo i rifiuti nelle discariche e non ci sarebbe più bisogno dell'incenerimento.
Con un gran sollievo per la salute di tutti e per le nostre tasche costrette a pagare non solo per l'acquisto dei prodotti, ma anche per il loro smaltimento e infine per le nostre cure!
Grazie per il commento!

Anonimo ha detto...

Ciao Danda, e' qui' l'errore (mi verrebbe da dire madornale !) i nostri amministratori campano anche con i nostri rifiuti e pare che piu' c'e' ne siano e meglio campano ! mi spiego meglio; supponi che tutti questi cittadini si mettono in testa di fare meno rifiuti e quelli che fanno ben differenziati ......... (cioe' materie prime !) allora gli amm. cosa se ne farebbero di tutte quelle belle tariffe ! quei bei inceneritoroni e quelle altrettanto belle discariche ..... diventerebbero INPRODUTTIVE !!! e tutti i cittadini non vorrebbero nemmeno piu' pagare tanti soldi per REGALARE MATERIE PRIME RICICLABILI !! fine della storia . ciao Carlo (scusa ma non ho account)

Anonimo ha detto...

scusa ma nella foga di rispondere al tuo post non avevo letto il titolo che cambierei cosi:
" E' tutta trippa per Gatti "


ancora saluti Carlo

Danda ha detto...

Ciao Carlo e benvenuto in questo blog! :)
Sono molto contenta di sentire voci "esterne", forse meglio dire "nuove".
E vedo che tu condividi i miei stessi timori, che in realtà io non ho espresso così apertamente. Infatti, per me è sottinteso che se la differenziata non viene fatta a dovere c'è qualcosa sotto. Che qualcuno dica siano difficoltà oggettive o che siano invece interessi (economici) questo non cambia quello che alla fine sarà il risultato.
Innanzitutto l'impossibilità di raggiungere gli obiettivi fissati per legge (già nel 2008 non abbiamo raggiunto il 40% previsto, e questo credo che lo stiamo già pagando).
Un territorio più sano e pulito dovrebbe essere l'altro obiettivo, ancora più importante e valido per tutti, amministratori, cittadini e imprenditori, soprattutto in una zona a vocazione turistica come la nostra. Ritengo sia un'assurdità andare contro questi principi per problemi di gestione, pigrizia dei cittadini o addirittura per lucrarci sopra.
Mi auguro che le cose cambino presto... se non accadrà ci ritroveremo a pagare dei danni molto seri.
Comunque forse hai proprio ragione... avrei dovuto cambiare il titolo (non lo faccio per non modificare i feed)! Grazie per il tuo commento e a presto, ancora da queste parti!
;Danda

Layla ha detto...

Blimey indeed!!

gosh, they really are stupid, aren't they?!!
& they think people are stupid, or what?
I can't help but think that our own governments think we're a bunch of idiots, or what?

now let's prove them differently!! :)

Danda ha detto...

ROFL
If there isn't nothing to laugh but you make me laugh the same, because your reaction is so genuine! :)

I didn't want to say it openly but I totally share your feelings!
I tryied to make 'em understand that they're are following a wrong way, and half people there were very angry! Heavy words were said and the city council member for environment politics came to moderate citizen's intervetions! What a stirring evening it was!
I think that finally people is rising with their consciousness...

Layla ha detto...

lol glad to make you laugh.. sorry, sometimes my emotions overwhelm me! - must tell you I wasn't very much laughing when I read & wrote it!!:)

It is VERY good to read other people were ANGRY too!!

Maybe this is good atmosphere to talk to people about reducing garbage etc - more people know more & you could share tips & ideas..
(when I told him how problematic & toxic plastics is, one of my neighbours surprisingly said he puts some herbs-parsley in a glass jar into freezer & they are okay!! so I'm planning to do it too - small things!)

maybe one of you could write into local newspaper with tips for people to avoid rubbish, etc?

also, maybe you could organize your own recycling sheme (or influence it), if local councils are 'rubbish'!!

Danda ha detto...

Dear Layla, I am afraid that local newspaper aren't still ready to accept articles on how to reduce waste.

It's a miracle that some media begin to publish articles about recycling, and how to recycle in the best way!

I hope that time for spreading awareness will be shortly mature, but now what I can immediately do is to talk with the nearest people, friends, relatives, people I know and readers of the blog.

Then, I'll try to involve local associations and citizen. It's just a year I'm here, I have to take more confidence with people and ambient...